Tecniche proiettive

Vi siete mai chiesti perché gli psicologi usano le macchie d'inchiostro? Farebbero anche le interiora di pollo? O le foglie di tè viste così raramente nella nostra società di tè in sacchi? Qual è la teoria?

Lo psicologo svizzero Rorschach ha inventato la tecnica dell'inchiostro. Ha ancora un seguito di culto piccolo e sfidante. L'idea è semplice, ma l'interpretazione dei "dati" inaffidabile e complessa. La macchia d'inchiostro è chiamata in gergo una tecnica proiettiva. L'idea è che uno proietta sulla macchia d'inchiostro forme le motivazioni, i bisogni, le paure e simili che non si possono esprimere, a se stessi o agli altri. Presumibilmente il ricercatore esperto e addestrato può fare la lettura corretta. Può rivelare emozioni e motivazioni represse e potenti.

La maggior parte di noi probabilmente è stata esposta durante l'adolescenza a una tecnica proiettiva di gioco di gruppo. Stai camminando e attraversando una foresta. Ti imbatti in un corso d'acqua / fiume. Per favore descrivilo. Accanto al fiume c'è una capanna. Ancora una volta descrivilo. Davanti a te c'è una strada attraverso la foresta. Com'è?

Lo psicologo in erba interpreta. Qualunque cosa tu dica (il fiume è profondo, il fiume è poco profondo, il fiume ha delle rocce) è profondamente simbolico dei nostri bisogni inconsci frustrati di sesso, potere o dominio. A quanto pare, un gioco semplice dice di te più di quanto tu non sappia. Non sono solo i tuoi segreti abilmente nascosti, ma cose che non conosci di te che sembrano emergere dall'analisi tecnica proiettiva.

L'idea alla base di questa tecnica è che le persone non possono, piuttosto che non vogliono, dirti quali siano i tuoi reali bisogni, pulsioni e paure. Questa non è una questione di volontà o abilità.

Non abbiamo sufficienti informazioni sui nostri reali bisogni. La maggior parte di noi conosce individui che credono sinceramente di avere un senso dell'umorismo. Tutti intorno a loro sanno che non lo fanno. Da dove la differenza? Altri possono pensare di essere premurosi ed empatici quando l'evidenza è che sono egocentrici e sgradevoli. Vi sono prove considerevoli del fatto che molte persone semplicemente non sono molto consapevoli delle proprie capacità, preferenze e impatto sugli altri.

Ci sono altre due tecniche proiettive più recenti e scientificamente più rispettabili. Il primo risale a prima della guerra e si chiama Thematic Apperception Test (TAT). Consiste di una ventina di foto. Ti vengono mostrati uno alla volta e il tuo compito è quello di raccontare una breve storia associata a ciascuno. Questi sono trascritti e codificati per temi relativi al bisogno di affiliazione, al bisogno di potere, alla necessità di conseguire, ecc.

La prima immagine è un ragazzino che osserva un violino. Ma qual è la tua storia? Un ragazzino infelice costretto ad andare alle lezioni di violino da una madre tirannica quando preferirebbe giocare con i conkers? Un triste ragazzino sordo sapendo che non sentirà mai la dolce musica del violino? Un ragazzino trionfante che ha dominato una melodia prima dei suoi coetanei?

Quindi la prossima foto e così via. Tutti sono ovviamente di un'altra era e molti sono piuttosto belli. Nessuno è audace, ma il numero 13 è più interessante. Una donna (forse nuda) giace su un letto / divano avvolto da una tenda trasparente; un uomo completamente vestito sbircia dalla finestra. Qual è la tua versione degli eventi? Racconta la tua storia che sarà analizzata attentamente con i contenuti da un esperto.

C'è un'altra tecnica che ha anche fatto il giro. Si chiama Completamento della frase. A rigor di termini è solo una tecnica proiettiva parziale perché è più trasparente del Rorschach o del TAT. Ti vengono date, diciamo, venti frasi da completare. Possono essere semplici come: "La sofferenza della maggior parte delle persone è dovuta a …"; "Vorrei non aver mai …"; "Sono ancora estremamente orgoglioso di …" per i racconti più complessi che richiedono il completamento.

I critici della tecnica proiettiva affermano di essere profondamente inaffidabili in due sensi. Innanzitutto, l'umore di una persona sembra influenzare le loro risposte, quindi danno risposte piuttosto diverse in momenti diversi. Questo non può quindi darci un quadro veridico dei loro bisogni profondi, stabili e profondi. In secondo luogo, e più importante, il punteggio non è affidabile. Anche due esperti non sembrano concordare sul "significato reale" dell'output.

Gli scienziati dicono che ciò che è inaffidabile non può essere valido. Quindi le tecniche proiettive abitano un mondo crepuscolare tra culto e scienza; tra vecchie e nuove tecniche; tra passato e futuro della psicometria.

Ma nonostante tutto ciò, un fatto rimane palesemente vero. Ottenere le motivazioni di una persona è difficile. Ogni manager vuole sapere cosa motiva il proprio staff. Vogliono conoscere i pulsanti magici in modo che possano premerli. La maggior parte riconosce che ci sono ampie differenze individuali. E i furbi sanno che i soldi e i titoli sono solo una parte della storia.

La motivazione riguarda la forza e la direzione. Proprio come ci sono differenze fondamentali nella libido – motivazione o appetito per il sesso – così sono al lavoro. Alcune persone sono guidate. Sono sempre stati; lo saranno sempre. Forse sono guidati dall'essere piuttosto brevi o ignoranti; forse sono guidati da un fratello chiaramente preferito e di successo; forse sono spinti a soddisfare le aspettative dei genitori a lungo soppressi e dimenticati.

La luce può essere chiara o debole. Alcune persone sono più affamate di altre. Ma per cosa e perché? Cosa spinge le persone a cercare di fare sempre più soldi; più di quanto potrebbero mai spendere; cosa li spinge a ripetere relazioni disastrose ancora e ancora; perché le persone sono così ossessionate da cose banali come i titoli di lavoro?

È certamente vero che molte persone non possono dirlo. Possono offrire descrizioni e spiegazioni e possono anche essere praticati nell'arte, ma suonano vuoti per l'estraneo informato.

Un buon consigliere, allenatore o psicologo potrebbe aiutare. Coloro che hanno una perspicacia psicologica possono aiutare. Alcuni cercano intuizione; altri lo evitano. Si dice che molti fumetti evitano gli analisti perché non portino via quella spinta; il loro vantaggio; il loro potere speciale. La loro stessa "ragion d'essere" viene distrutta dall'intuizione del sé sul perché pensano e agiscono come loro.

Tutto molto interessante, ma in che modo questo aiuta il selezionatore nel lavoro quotidiano di cercare di scegliere i manager che sono in grado e motivati ​​a raggiungere? Non molto, purtroppo. Ma avvisa abbastanza fortemente di scavare un po 'più a fondo, di cercare schemi e di non essere soddisfatto delle risposte disinvolte.

Solutions Collecting From Web of "Tecniche proiettive"