Tatuaggi e attrazione sessuale

Anche se ho già scritto alcuni blog sui tatuaggi estremi (incluso uno dei programmi televisivi della serie My Tattoo Addiction ), devo ammettere che non trovo i tatuaggi eccessivi attraenti nel minimo. Non mi importa di uno o due tatuaggi discretamente posizionati, ma le donne che sono coperte sono un completo spegnimento per me. La maggior parte degli studi scientifici che ho letto sui tatuaggi delle donne tendono a mostrare che io sono nella maggioranza come vederli negativamente. Ad esempio, uno studio del 1991 condotto dalla dottoressa Myrna Armstrong e pubblicato sulla borsa di studio Journal of Nursing ha intervistato 137 donne in carriera che avevano tutti tatuaggi. Gli autori hanno riferito che:

"Un forte sostegno per il tatuaggio è stato espresso dalla persona significativa nella vita e negli amici della donna, mentre il sostegno mite è stato percepito da madri, fratelli e bambini. Gli intervistati hanno citato una mancanza o una risposta negativa da parte dei loro padri, medici, infermieri registrati e il pubblico in generale. Continua l'incomprensione di ciò che significa un tatuaggio per l'individuo e la stereotipizzazione delle donne con i tatuaggi ".

La dottoressa Daina Hawkes e le sue colleghe hanno esaminato l'atteggiamento degli studenti nei confronti dei tatuaggi femminili in uno studio del 2004 sulla rivista Sex Roles . Hanno esaminato sia le dimensioni che la visibilità del tatuaggio. Tra i campioni, il 23% delle donne e il 12% dei maschi sono stati tatuati. I risultati hanno mostrato che sia gli uomini che le donne avevano atteggiamenti più negativi nei confronti di una donna con un tatuaggio visibile rispetto a quelli senza. Gli autori hanno anche riferito che:

"La dimensione del tatuaggio era un predittore di valutazione solo per uomini e donne che non avevano i tatuaggi stessi. Infine, i partecipanti con atteggiamenti di genere più conservatori hanno valutato tutte le donne in modo più negativo, al di là degli effetti già spiegati dalle differenze di genere ".

In un numero del 2002 di Psychological Reports , il dott. Douglas Degelman e la dott.ssa Nicole Price hanno esaminato ciò che la gente pensava di una fotografia di una donna di 24 anni con un tatuaggio nero di un drago sulla parte superiore del braccio sinistro rispetto alla stessa donna senza il tatuaggio Ai partecipanti è stato chiesto di valutare la donna in 13 diverse caratteristiche personali e i risultati hanno mostrato che rispetto alla fotografia di controllo, la femmina tatuata era considerata meno atletica, meno attraente, meno motivata, meno onesta, meno generosa, meno religiosa, meno intelligente, e meno artistico. Un simile studio del 2005 che utilizzava la stessa tecnica – anche nella rivista Psychological Reports – del Dr. John Seiter e della Dr. Sarah Hatch, ha rilevato che un modello femminile con un tatuaggio era considerato meno competente e meno socievole della fotografia di controllo dello stesso donna senza un tatuaggio.

Utilizzando una metodologia diversa, il Dr. Viren Swami e il Dr. Adrian Furnham hanno pubblicato un articolo in un numero del 2007 della rivista Body Image e hanno chiesto ai loro studenti di valutare le percezioni sociali e fisiche di donne bionde e brunette con diversi gradi di tatuaggi. Agli studenti è stato chiesto di valutare quanto fossero attraenti fisiche e sessuali promiscue le donne oltre a stimare il numero di unità alcoliche consumate dalle donne in una tipica serata fuori. Gli autori hanno riferito che:

"Le donne tatuate erano considerate meno beventi fisicamente attraenti, più sessualmente promiscue e più pesanti delle donne non tatuate, con più voti negativi con un numero crescente di tatuaggi … [Inoltre] le donne bionde in generale valutavano più negativamente delle brune".

Quest'ultimo studio ha interessato il dott. Nicolas Guéguen che ha svolto molti studi diversi esaminando ciò che rende le donne più attraenti. In uno studio del 2013 sull'effetto che i tatuaggi femminili hanno sui maschi pubblicati nell'Archives of Sexual Behavior , ha fatto la seguente osservazione sullo studio di Drs. Swami e Furnham:

"Da un lato, i risultati di Swami e Furnham (2007) hanno dimostrato che una valutazione così negativa associata alle donne tatuate probabilmente ridurrebbe la loro attrattiva per gli uomini. D'altra parte, se tali donne sono percepite come più sessualmente promiscue, ciò potrebbe indurre gli uomini a percepirle come aventi un maggiore intento sessuale. Pertanto, sono importanti i segnali fisici che li informano in merito alla ricettività di una donna. Quindi, i tatuaggi potrebbero indurre gli osservatori maschi a dedurre che una donna potrebbe avere un maggiore intento sessuale, il che, a sua volta, potrebbe portarli ad avvicinarsi a una donna più facilmente … Un'indagine condotta di recente da Guéguen (2012b) mostra che donne francesi tatuate e trafitte sperimentato rapporti sessuali precoci. Tuttavia, lo studio non ha dimostrato se il rapporto sessuale precoce può essere spiegato dal fatto che le donne hanno segnalato interesse per entrambi i sessi e tatuaggi e piercing o se le donne che indossano tatuaggi e piercing hanno sperimentato più sollecitazioni sessuali da parte degli uomini, il che, a sua volta, ha aumentato la probabilità fare sesso prima. Quindi, un modo di valutare il meccanismo associato a questa relazione è di verificare se il comportamento degli uomini cambia in base alla presenza o assenza di un tatuaggio sul corpo di una donna ".

Come conseguenza di questi studi e osservazioni, il dott. Guéguen ha effettuato un interessante studio sul campo sperimentale su una spiaggia francese e ha predetto che le donne con tatuaggi avrebbero più probabilità di essere avvicinate in spiaggia da uomini. Per fare questo, Guéguen mise un tatuaggio temporaneo sulla parte bassa della schiena di una donna (o non nella condizione di controllo), e tutte le donne furono chiamate a leggere un libro mentre giacevano distesi sullo stomaco sulla spiaggia. Guéguen ha effettuato due esperimenti e riportato:

"Il primo esperimento ha mostrato che più uomini (N = 220) si avvicinavano alle donne tatuate e che la latenza media del loro approccio era più veloce. Un secondo esperimento ha mostrato che gli uomini (N = 440) stimavano di avere più possibilità di avere un appuntamento e di fare sesso al primo appuntamento con le donne tatuate. Tuttavia, il livello di attrattiva fisica attribuito alla [donna] non è stato influenzato dalle condizioni del tatuaggio "

Nonostante i risultati significativi, il dott. Guéguen ha notato che i suoi studi avevano una serie di limiti. In primo luogo, le donne avevano solo un tatuaggio visibile. Lo studio di Swami e Furnham (descritto sopra) ha mostrato che le donne erano considerate sempre meno attraenti quanto più tatuaggi avevano (cioè, l'attrattiva era negativamente correlata al numero di tatuaggi). Guéguen ha anche notato che i precedenti studi sperimentali che coinvolgono la rappresentazione visibile di un singolo tatuaggio tendevano a coinvolgere la parte superiore del braccio della donna. Qui, il tatuaggio era sulla parte bassa della schiena della donna che (secondo Guéguen) avrebbe potuto fare la differenza per gli uomini perché "è vicino all'area genitale dei corpi femminili". Il Dr. Guéguen ha anche osservato che:

"Vale la pena di verificare se un tatuaggio esercita lo stesso effetto di attrazione sessuale indipendentemente dall'area del corpo in cui appare. Nei nostri due esperimenti è stato testato un solo disegno del tatuaggio e sarebbe anche opportuno testare vari disegni e l'altezza dell'area di superficie occupata dal tatuaggio. Inoltre, solo i confederati donne attraenti hanno partecipato a questi due studi, e i ricercatori potrebbero scegliere di testare l'effetto dei tatuaggi a seconda dei vari livelli di attrattiva femminile. Un altro problema è che le donne confederate non sono state informate del vero obiettivo dello studio e delle ricerche precedenti su questo argomento. Tuttavia, possono essersi comportati inconsciamente in modo diverso quando indossavano un tatuaggio, il che, a sua volta, influenzava il comportamento degli uomini ".

Ci sono chiaramente molte strade diverse che la ricerca in quest'area può percorrere. Tuttavia, questo è un settore in cui la percezione pubblica può cambiare significativamente nel tempo (ora che i tatuaggi sono nel mainstream culturale). Anche se è improbabile che le mie opinioni sui tatuaggi cambino, ciò non significa che gli altri non lo faranno.

Riferimenti e ulteriore lettura

Armstrong, ML (1991). Donne orientate alla carriera con tatuaggi. IMMAGINE: Journal of Nursing Scholarship, 23, 215-230.

Degelman, D., & Price, ND (2002). Tatuaggi e valutazioni delle caratteristiche personali. Rapporti psicologici, 90, 507-514.

Gueguen, N. (2012). Tatuaggi, piercing e consumo di alcol. Alcolismo: ricerca clinica e sperimentale, 36, 1253-1256.

Guéguen, N. (2012). Tatuaggi, piercing e attività sessuale. Comportamento sociale e personalità, 40, 1543-1547.

Guéguen, N. (2013). Effetti di un tatuaggio sul comportamento degli uomini e sugli atteggiamenti nei confronti delle donne: uno studio sul campo sperimentale. Archivi di comportamento sessuale, 42, 1517-1524.

Hawkes, D., Visto, CY & Thorn, C. (2004). Fattori che influenzano l'atteggiamento nei confronti delle donne con i tatuaggi. Ruoli sessuali , 50, 593-604.

Henss, R. (2000). Rapporto vita-fianchi e attrattiva femminile: evidenza da stimoli fotografici e considerazioni metodologiche. Personalità e differenze individuali , 28, 501-513.

Seiter, JS & Hatch, S. (2005). Effetto dei tatuaggi sulle percezioni di credibilità e attrattiva. Rapporti psicologici, 96, 1113-1120.

Swami, V., & Furnham, A. (2007). Bevitori non attraenti, promiscui e pesanti: percezioni di donne con tatuaggi. Immagine corporea, 4, 343-352.

Solutions Collecting From Web of "Tatuaggi e attrazione sessuale"