Svizzera: i pesci hanno bisogno di amici, i cani hanno bisogno di esseri umani competenti

Gli esseri umani condividono le loro case e le loro vite con una grande varietà di animali non umani (animali). Tuttavia, a livello globale, gli animali da compagnia (ovvero gli animali domestici) sono considerati oggetti soggetti alle leggi esistenti. I regolamenti e le leggi che proteggono il compagno e gli altri animali non si avvicinano a quello che sappiamo delle loro vite cognitive ed emotive. Nel nostro libro The Animals 'Agenda: Libertà, Compassione e Convivenza nell'età umana, Jessica Pierce e io chiamiamo questo "divario di traduzione delle conoscenze". Uno dei più eclatanti fallimenti nell'utilizzare ciò che sappiamo proteggere gli altri animali è l'affermazione dall'American Welfare Act (AWA) negli Stati Uniti che i ratti e i topi da laboratorio non sono animali (vedi "La legge sul benessere degli animali afferma che i ratti e i topi non sono animali" e i relativi collegamenti). Naturalmente, questo è un grande esempio di analfabetismo biologico, eppure pochissimi scienziati hanno effettivamente messo in discussione questa follia.

Un leader nel miglioramento delle condizioni di lavoro e di vita degli animali è la Svizzera. Una buona recensione dei loro regolamenti è offerta nel saggio di Laura Burge intitolato "10 motivi per cui la Svizzera è un ottimo posto per essere un animale domestico". Il suo saggio è disponibile online, quindi ecco alcuni regolamenti incredibilmente favorevoli che includono una grande varietà di animali tra cui le porcellini d'India , gatti, cani, pesci, pappagalli e conigli.

La signora Burge nota che, secondo la legge svizzera, i porcellini d'India, i pappagalli e il pesce rosso devono avere compagni e sono stati formati i servizi di matchmaking per i porcellini d'India. I gatti devono essere in grado di interagire con altri gatti o almeno vedere altri gatti dalle loro case. Anche i pesci sperimentano molto i cicli naturali diurni e notturni. E i conigli devono essere in grado di avere la privacy nei loro recinti. In questo senso, la privacy è una libertà e molti altri animali oltre ai conigli hanno anche bisogno di "poter uscire da tutto" quando scelgono di farlo.

Lascia solo le orecchie e la coda di un cane

Riguardo ai cani, la signora Burge scrive: "Prima di portare un cane in una nuova casa, una persona deve fornire un certificato di competenza che dimostri che sanno come affrontare e trattare i cani. Se riescono a dimostrare di avere già avuto un cane, però, sono fuori dai guai. "Anche i cani devono essere esercitati regolarmente e stare al guinzaglio il più possibile. Devono anche essere in grado di correre liberamente per almeno cinque ore al giorno e tagliare le orecchie e le code è vietato. Numerosi cani sono molto stressati mentre cercano di adattarsi a un mondo dominato dall'umano, nonostante le migliori intenzioni dei loro umani (per ulteriori discussioni su questo argomento si prega di vedere "I cani vogliono e hanno bisogno di molto più di quello che ricevono di solito da noi").

"La scienza" su ciò che gli altri animali conoscono, sentono, hanno bisogno e vogliono chiaramente mostra che noi li stiamo sistematicamente e in modo eclatante fallendo

Le normative svizzere sono un buon esempio di protezione degli animali al passo con "la scienza" incentrata su ciò che sanno, sentono, hanno bisogno e desiderano. Ad esempio, i pesci sono esseri intelligenti ed emotivi, ed è giunto il momento di ottenere protezione che tenga conto di chi sono.

Nel complesso, i regolamenti svizzeri sulla protezione degli animali hanno fissato uno standard ammirevole per gli altri paesi da seguire, e spero che numerosi altri paesi seguiranno le loro orme. Ovviamente c'è ancora molto lavoro da fare, ma, come conclude la signora Burge, "mentre la Svizzera, come la maggior parte degli altri paesi, non è in grado di raggiungere le leggi e l'applicazione del benessere animale, ha fatto dei buoni progressi che altri i paesi farebbero bene a tenere d'occhio. "

È un eufemismo sottolineare che altri animali hanno bisogno di tutto l'aiuto che possono ottenere. Stare al passo con ciò che sappiamo su di loro non è chiedere troppo. In effetti, è atteso da molto tempo, perché la quantità di dolore e sofferenza e le morti inutili e brutali a cui altri animali sono sottoposti quotidianamente ogni secondo di ogni giorno è imperdonabile.

Dove sono andati tutti gli scienziati?

"La scienza" su ciò che gli altri animali conoscono, sentono, hanno bisogno e vogliono mostrare chiaramente noi li stiamo sistematicamente e in modo eclatante fallendo. È ora che i ricercatori e gli altri smettano di dire che devono vedere i dati prima che cambino i loro modi e garantiscano una maggiore protezione ad altri animali. Informazioni dettagliate sono, e sono state, disponibili, per un tempo piuttosto lungo. I dati sono stati semplicemente ignorati convenientemente e self-service e tale anti-scienza deve essere messa in discussione.

Nota: dal 2017 in poi, i corsi di formazione non saranno più obbligatori, ma ogni cantone può avere i propri regolamenti (vedere anche).

Gli ultimi libri di Marc Bekoff sono Jasper's Story: Saving Moon Bears (con Jill Robinson); Ignorando la natura non di più: il caso di conservazione compassionevole; Perché i cani e le api si deprimono: l'affascinante scienza dell'intelligenza, delle emozioni, dell'amicizia e della conservazione degli animali; Rinnegare i nostri cuori: costruire percorsi di compassione e convivenza; The Jane Effect: Celebrando Jane Goodall (edita con Dale Peterson); e The Animals 'Agenda: libertà, compassione e convivenza nell'era umana (con Jessica Pierce). Canine Confidential sarà pubblicato all'inizio del 2018. L'homepage di Marc è marcbekoff.com.

Solutions Collecting From Web of "Svizzera: i pesci hanno bisogno di amici, i cani hanno bisogno di esseri umani competenti"