Suggerimenti per l'identificazione del rischio di suicidio in gioventù nera

Il suicidio è una seria preoccupazione per la salute mentale. Accade spesso insieme a sintomi di depressione che possono essere trattati con la terapia. Tuttavia, molti sono riluttanti a cercare un aiuto professionale per problemi di salute mentale, specialmente nella comunità nera. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), il suicidio è la terza causa di morte tra i giovani neri. Pertanto, è importante identificare tempestivamente il rischio per prevenire tentativi di suicidio.

Fattori di rischio del suicidio

Un articolo pubblicato sul Journal of Clinical Child and Adolescent Psychology (Horwitz, Czyz, & King, 2015) ha esaminato i tentativi di suicidio negli adolescenti e nei giovani adulti. Lo studio ha identificato fattori di rischio specifici per l'assunzione di comportamenti suicidari. Secondo lo studio di Horwitz e dei suoi coautori, l'aumento del rischio di suicidio era legato allo stato socioeconomico, alla gravità dei pensieri suicidi, alla storia passata di tentativi di suicidio e ad una storia di comportamenti autoaggressivi (ad es. Taglio). Sebbene questi segni aiutino a identificare il rischio, il suicidio è molto difficile da prevedere.

Alcuni esperti hanno notato che esistono differenze etniche nel modo in cui vengono presentati i comportamenti suicidi. Alla Convention dell'Associazione degli Psicologi Neri (ABPsi) del 2015 a Las Vegas, NV – Dr. Krystal Cook Simmons, Ph.D. (Professore Associato Clinico presso la Texas A & M University) ha affermato che "i giovani neri potrebbero non esibire alcuni dei sintomi classici che potremmo aspettarci da coloro che sono a rischio di suicidio". Ad esempio, il Dr. Simmons ha identificato i seguenti comportamenti tra i giovani neri:

  • Meno probabilità di riportare ideazione suicidaria (ad es. Pensieri di voler morire)
  • Meno probabilità di esprimere la mancanza di speranza (ad esempio, sentendo che le cose non miglioreranno mai)
  • Spesso impegnarsi in una lotta attiva (ad esempio, facendo attività fisica)

È inoltre possibile visualizzare l'American Association of Suicidology per generi aggiuntivi; segnali di allarme di suicidio (leggi http://www.suicidology.org/resources/warning-signs). Tuttavia, le persone che potrebbero avere pensieri suicidi hanno di solito sentimenti di ferirsi o parlare di voler morire, cercare l'accesso a pistole, pillole o altre armi per ferirsi o parlare di morte, morte o suicidio. Se hai familiari che hanno questi comportamenti è importante prenderli sul serio e aiutarli a ottenere un aiuto professionale.

Courtesy NIMH.gov
Fonte: cortesia NIMH.gov

Secondo il dott. Simmons, i genitori e gli altri che sono importanti nella vita del bambino non dovrebbero dire loro che sono stupidi, sono d'accordo sul fatto che i loro problemi sono veramente cattivi o cercano di rimproverarli per cambiare i loro sentimenti. Se noti alcuni dei segni sopra o che tuo figlio ti dice che sono depressi o suicidi di seguito ci sono alcuni modi per aiutare a migliorare le cose .

  • Aumentare la connessione familiare: può aiutare a migliorare il loro umore e aumentare la speranza che le cose possano migliorare nella vita.
  • Coinvolgerli in attività spirituali o religiose: la ricerca rileva che frequentare la chiesa e le attività religiose aiuta a proteggere dalla depressione e dal suicidio.
  • Aumentare il numero di persone che vivono nella famiglia: aumentando il numero di individui intorno ai giovani aiuta a monitorare il comportamento e ridurre l'attività rischiosa che può causare danni.

Copyright 2016 Erlanger A. Turner, Ph.D.

Circa l'autore

Erlanger Turner, Ph.D. – Spesso definito dai suoi clienti come Dr. Earl – è uno psicologo clinico a Houston, in Texas. È anche un assistente professore di psicologia e insegna corsi di psicologia clinica e problemi multiculturali. La dottoressa Turner è specializzata in disturbi infantili e adolescenziali, genitorialità e valutazione psicologica. I suoi interessi di ricerca si concentrano sull'uso della psicoterapia, sull'equità della salute mentale e sull'accesso ai servizi di salute comportamentale per i giovani. Ha pubblicato articoli su riviste accademiche e su fonti di informazione nazionali come il New York Times e la Top News di Washington.

Visita il mio sito Web per ulteriori informazioni: http://www.drerlangerturner.com

Seguimi su twitter @DrEarlTurner

Mi piace su Facebook www.facebook.com/drearlturner

Leggi il mio blog di Psychology Today

https://www.psychologytoday.com/blog/the-race-good-health/

  • La grande delusione
  • Pendolarismo: "Lo stress che non paga"
  • Imparare a essere un buon sport
  • Auto-inganno, parte 10: sublimazione
  • Pendenza scivolosa: come posso effettuare il downgrade di una relazione con un migliore amico?
  • Pietra angolare del recupero del disturbo alimentare
  • Benvenuto in classe!
  • "Will Will Meet a Tall Dark Stranger" di Woody Allen. Un bel film sulla morte.
  • 5 passi per scegliere la tortura: gli psicologi rompono male
  • A Wine-y Time of Year (Conclusione)
  • 10 modi e motivi per ricominciare
  • L'età della dissociazione
  • Il timore esistenziale del cambiamento climatico
  • 10 Signs Your Boss / Manager è un narcisista
  • Quando la tua mente vaga
  • Quando il tuo nuovo amore scatena conflitti con i bambini adulti
  • Messaggio da un bombardiere
  • Dirigere il dipartimento di psicologia
  • Dovrei partecipare a una sperimentazione clinica?
  • Inventario delle credenze
  • Il potere trasformativo di un semplice strumento di comunicazione
  • Ci sono supertassisti? Per favore non provarlo a casa
  • È sempre una guerra per il Turf? Figlie adulte e le loro madri
  • Liberazione della vergogna e buddismo
  • I neuroscienziati scoprono come la pratica rende perfetti
  • 20 segni sottili di disturbi alimentari
  • Che ne dici di lavorare sulla tua teoria della mente
  • Esaurimento libero
  • Sonno irrequieto
  • Quando tuo figlio o figlia smette di chiamare
  • Relazioni tossiche: accettare o rifiutare?
  • Trovare il significato della vita oggi
  • Kickin 'It Up a Notch: Julia Child's Recipe per i migliori amici
  • Chiavi per costruire speranza nei bambini: Parte 2 Autoregolamentazione
  • Torna a dove sei appartenuto
  • Alla scoperta della tua difesa contro il mondo