Studenti universitari e pausa del Ringraziamento

Mentre ci avviciniamo alle vacanze, molti studenti universitari tornano a casa per la prima volta dall'estate. Questo può creare una combinazione di gioiosa attesa e qualche trepidazione sia per i giovani adulti che per i loro genitori. Come professore universitario, gli studenti condividono con me quanto non possono aspettare di dormire nel proprio letto, consumare pasti cucinati in casa e vedere i loro vecchi amici da casa. Eppure, contemporaneamente, un buon numero di loro mi dice che sono ansiosi per le interazioni con genitori, fratelli e amici a causa di problemi di critica e accettazione, a causa del modo in cui le cose erano e dei modi in cui sono cambiati da quando sono venuti al college.

 Ryan Christodoulou/ Unsplash
Fonte: Ryan Christodoulou / Unsplash

Senza dubbio, l'atto di un bambino che si allontana da casa sposta le dinamiche familiari, e questo può essere sentito profondamente alla prima visita. Lo scopo di questo articolo è di rendere il viaggio a casa un po 'più agevole e dolce.

1) "La Turchia è così grossolana. Voglio rendere Tofurkey "noto anche come" Non mi conosci più; Non sono la stessa persona che ero prima. " Il dono di un'esperienza di college di successo è che gli studenti possono essere esposti a mondi che non conoscevano mai esistiti e poi provare alcune di queste idee e sensibilità per le dimensioni. Gli studenti possono tornare a casa dichiarando di essere improvvisamente vegani, rifiutando la religione o abbracciandolo, cambiando le loro opinioni politiche, facendo cose selvagge ai loro corpi sotto forma di tatuaggi e piercing, possono aver colorato i capelli di una tonalità trendy di blu o viola, sono relazioni interrazziali, interreligiose o interculturali di recente insediamento, forse con un ritrovato desiderio di studiare all'estero nel paese di origine del partner di incontri, o possono venire fuori come gay, lesbiche, bisessuali o transgender.

Il trucco per i genitori da ricordare è che alcuni di questi atteggiamenti e comportamenti si attenuano e altri no, quindi non vale la pena di essere eccessivamente attaccati, attaccati e critici su ogni preferenza, scelta di stile, e perno o spostamento dell'identità . I genitori sarebbero ben serviti a pensare ai loro figli quando erano molto piccoli per ricordare come alcune qualità, interessi e scelte fondamentali siano rimaste intatte nel corso degli anni e come alcune cose cambino. Questo stesso giovane potrebbe non essere più interessato alle carte Pokemon e questa stessa giovane donna probabilmente abbandonò Dora l'Esploratore in favore di mettere in gioco il proprio terreno. Il mio consiglio ai genitori è sempre: sii curioso di sapere chi sono i tuoi figli e riduci loro un po 'di flessibilità mentre girano intorno e fanno girare nuove idee e identità. Allo stesso modo i genitori erano probabilmente interessati e intrattenuti dalle espressioni del loro bambino, dalle nuove parole e gesti del bambino, o dalla curiosità del bambino in età scolastica su una nuova idea a scuola, i genitori sono ben serviti portando lo stesso spirito di curiosità alle interazioni con i loro figli adulti.

Alcuni problemi sono sicuri di premere tasti più caldi nelle famiglie e portare con sé conseguenze più durature a seconda di come sono attualmente ricevuti, come l'annuncio di incontri interrazziali o interreligiosi o che escono come LGBTQ. Se i genitori vogliono un rapporto duraturo con il loro bambino adulto, probabilmente dovranno lavorare attraverso qualsiasi disagio che hanno da soli, magari con un terapeuta o in una comunità di sostegno.

2) "Cosa è successo alla mia stanza? Oh, beh, qualunque cosa, lasciami in pace, voglio passare l'intero weekend a vedere i miei amici comunque. " Gli studenti tornano spesso a casa aspettandosi e volendo che tutto venisse inculcato. Spesso sono scioccati o angosciati nell'apprendere che la loro camera da letto è stata trasformata in un ufficio a casa, in uno studio o in una palestra. Ma la vita deve continuare quando escono di casa proprio come la vita va avanti al college. Tuttavia, il push / pull è tremendo, con gli studenti universitari che spesso desiderano il senso di un santuario per l'infanzia con tutti i privilegi degli adulti.

Al college, gli studenti prendono regolarmente le decisioni da soli, alcuni dei quali aggravano e turbano profondamente i loro genitori, ma una volta tornati a casa, gli studenti hanno ancora bisogno di prendere le proprie decisioni, vivere con le conseguenze di loro e difendere loro stessi. Gli studenti universitari funzioneranno meglio a casa quando i genitori rispettano la privacy dei loro figli adulti e si astengono dal fare da babysitter.

Naturalmente, una delle più grandi sfide per avere figli adulti a casa è il problema fondamentale della pianificazione quotidiana e un'invocazione di buone maniere quotidiane. È qui che è bello sedersi faccia a faccia e scambiarsi le aspettative attorno alle cose: tempo con gli amici, coprifuoco, dormendo, orari di lavoro, faccende domestiche, car sharing, pasti, uso della tecnologia e gite in famiglia. Gli studenti universitari devono ricordare come il loro comportamento ha un impatto sugli altri.

3) "Smettila di farmi tante domande!" È naturale per genitori, parenti e amici di famiglia essere curiosi e voler chiedere agli studenti una raffica di domande sull'esperienza universitaria che può includere quanto gli piace / ha scelto, i suoi voti maggiori e / o minori, conseguiti fino ad oggi, il potenziale di studio all'estero, le scelte legate alla partecipazione alla vita greca, i pensieri di restare o di abbandonare una squadra di atleti, i piani previsti per pausa estiva e posti di lavoro, e anche domande sulla post-laurea. Dopo un po ', questo può sembrare un'inquisizione.

Durante gli orari d'ufficio, gli studenti spesso mi dicono che si preoccupano in anticipo di quanto possa sembrare opprimente; condividono le preoccupazioni su quanto saranno giudicati dai loro genitori nella misura in cui i loro genitori potrebbero trattenere alcune cose come lezioni o spendere soldi se decidono su un maggiore che è diverso da quello che credono che i loro genitori vogliono o guadagnare un B o C invece di A.

Inoltre, gli studenti esprimono il timore di essere giudicati, fraintesi e alienati dai genitori per aver vissuto un tumulto emotivo. Gli studenti i cui genitori erano consapevoli delle difficoltà che hanno affrontato nelle scuole superiori come la depressione, l'ansia, il bere e l'autolesionismo, sono particolarmente reticenti a far sapere ai loro genitori di eventuali problemi e lotte in corso. Allo stesso modo, gli studenti i cui genitori non erano a conoscenza di problemi nelle scuole superiori sono particolarmente preoccupati di preoccuparsi dei loro genitori e tendono ad essere protettivi nei confronti dei loro genitori. Altri studenti sostengono di non voler dire ai loro genitori per paura che i genitori non li capiranno, li costringeranno a uscire dall'aiuto che non vogliono, o impediranno loro di ottenere aiuto che sanno di volere e non lo sono certo che i loro genitori lo sosterranno.

4) "Odio il college; Voglio trasferire / abbandonare ". Tali pensieri possono produrre reazioni intense da parte dei genitori e in modo comprensibile. Un sacco di tempo, energia e denaro entrano nella decisione del college e nel passaggio al college. Ma è perfettamente normale che gli studenti vogliano trasferirsi. Nel corso di vent'anni di insegnamento, la maggior parte degli studenti del primo anno emette mormorii di voler trasferire almeno ad un certo punto. Spesso, è solo una parte del processo del primo anno e nulla di cui preoccuparsi. Alcuni studenti decidono che il college non è giusto per loro o per i loro obiettivi e sogni e mentre questo può produrre vera angoscia per molti genitori, anche questa può essere una decisione salutare in modo che gli studenti si impegnino, passione ed energia che approssima o corrisponda al costo alto.

5) "Non giochiamo a Family Feud." Viviamo in un momento politico teso e instabile e abbiamo vissuto baratri in famiglie e amicizie. È ragionevole anticipare che le conversazioni su questo possano emergere intorno al tavolo da pranzo. I genitori possono scoprire che il loro bambino ha acquisito nuovi modi di guardare al mondo, alcuni dei quali possono essere in netto contrasto con le idee che loro, come genitori, tengono caro. Abbiamo sentito parlare di incitamenti all'odio e crimini di odio nei campus universitari e nelle nostre comunità e abbiamo visto alcuni dirigenti scolastici inviare lettere a studenti e famiglie sulla tolleranza zero per atti così oppressivi. Proprio come la maggior parte dei genitori si oppone al comportamento di bullismo nelle scuole elementari, medie e superiori, è importante capire che l'attuale comportamento di bullismo è sullo stesso continuum. Piuttosto che giudicare la posizione della scuola, potrebbe essere utile allo studente essere curioso di sapere cosa sta succedendo nel campus in termini di discussioni in aula, attività, manifestazioni e proteste e di ascoltare dal loro punto di vista come stanno vivendo questi eventi.

6) "Non vedo l'ora di uscire da qui e tornare al college." Se tuo figlio vuole tornare al college, questo è un motivo per festeggiare! Ricorda gli angosciati junior e senior della scuola superiore, soppesando i pro ei contro di vari college e visitando luoghi diversi? Volendo tornare all'università, gli studenti scelgono un posto che a loro piace e possono chiamare casa e sono impegnati a creare una vita vibrante per se stessi.

Solutions Collecting From Web of "Studenti universitari e pausa del Ringraziamento"