Stress sul lavoro

Sei mai stressato al lavoro?

Indipendentemente dal fatto che tu veda il tuo lavoro come una chiamata, una carriera o un lavoro, probabilmente proverai lo stress di volta in volta. Potrebbe essere dovuto a richieste o aspettative irragionevoli: il cliente, il tuo capo o il tuo. Potrebbe essere una mancanza di risorse o supporto. O per molti, lo stress non ha controllo o prevedibilità sul nostro lavoro, o sui nostri giorni. Ciò è particolarmente vero per i lavoratori alle estremità inferiori dell'organigramma.

Gli studi all'interno del sistema di servizio civile britannico hanno trovato un legame significativo tra il livello di una persona all'interno dell'organizzazione, e cattiva salute e tassi di mortalità più alti (The Whitehall Studies). Più in basso c'era qualcuno nella gerarchia dell'ufficio, meno controllo avevano sul loro lavoro e più lo stress che avevano. Di conseguenza, avevano anche più probabilità di avere malattie cardiache, diabete, obesità, cancro, malattie polmonari, depressione, mal di schiena, suicidio e altre malattie.

Stress by Bernard Goldbach/Flickr
Fonte: stress di Bernard Goldbach / Flickr

Lo stress in sé e per sé non è una cosa negativa. Nelle giuste circostanze, consente la crescita e ci dà una sensazione essenziale di essere vivi. Gioca anche un ruolo importante nella nostra sopravvivenza. Quando i nostri antenati affrontarono una minaccia fisica, i loro corpi li avrebbero preparati a combattere o fuggire. Ormoni come adrenalina e glucocorticoidi si riversavano nel sistema, aumentando la frequenza cardiaca, mandando sangue nelle braccia e nelle gambe e aumentando i livelli di energia. Le funzioni corporee che non erano essenziali in quel momento, come la digestione e l'ovulazione, furono chiuse fino a quando la minaccia non fu passata. Questa è l'incredibilità adattabile e utile quando siamo in fuga da un predatore.

Tuttavia, nelle nostre vite moderne, non dobbiamo più preoccuparci dei predatori o delle tribù di barbari predatori. Eppure siamo stressati tutto il tempo. Ora sono i fattori psicologici: denaro e banconote, politica dell'ufficio, le sfide dell'educazione dei figli e il pendolarismo quotidiano. I nostri corpi rispondono a questi eventi mentali esattamente nello stesso modo in cui hanno affrontato una minaccia fisica. La differenza è che questi stress psicologici durano tutto il giorno. Le funzioni riparatrici e riparatrici naturali dei nostri corpi rimangono nella posizione "off" e siamo ad aumentato rischio di diabete, ipertensione e disturbi gastrointestinali. C'è più placca nelle nostre arterie. Il nostro sistema immunitario si spegne. I cicli mestruali sono interrotti.

Ci sono cose che possiamo fare:

Gioca : trova i modi per ridurre lo stress. Esercizio. Meditare. (Nota: chiunque legga questo dovrebbe esercitare o meditare regolarmente Tutti. I benefici documentati sono enormi.) Riscopri le cose che amavi fare prima che diventassi così serio e iniziavi ad andare in ufficio tutti i giorni. Lavora duro, ma non dimenticare di giocare. Potrebbe salvarti la vita e inserirà molta più gioia nelle tue giornate.

Undust Your Dreams : potresti essere l'uomo o la donna bassi al lavoro, non essere riconosciuto per quello che fai e avere un controllo limitato nel tuo lavoro. Eppure stai alzato fino a tardi ogni notte scrivendo romanzi thriller. O forse sei a capo della campagna di abbigliamento aziendale ogni anno per sostenere il centro di accoglienza femminile locale. (Dreams Undusted, qui). Se è lì che ottieni il tuo senso di leadership, significato e valore, allora potrebbe non avere importanza se il tuo lavoro di giorno non è altro che un mezzo per pagare le bollette. Va bene che il lavoro è solo un "lavoro", se otteniamo la nostra autostima altrove. Anche questo ci può liberare dalla politica dell'ufficio, dai pignoli e dai brutti scherzi. È importante sottolineare che gli studi Whitehall hanno rilevato che le persone che trovano altrove il senso del proprio significato, di sé e di autostima, non hanno i rischi per la salute negativi associati allo stress da lavoro.

Ridefinisci e celebra il tuo stress : il modo in cui pensiamo allo stress è importante. Ricorda, lo stress non è sempre male. Nelle giuste quantità, può rendere le nostre vite molto più ricche. Inoltre, i dati suggeriscono se riconosciamo lo stress come un segno che il nostro corpo ci sta preparando a superare con successo una sfida, quindi evitiamo molti degli effetti negativi sulla salute. Se non mi sentissi ansioso prima della grande presentazione al lavoro, allora potrei non prenderlo sul serio. Lo stress ci acuisce. Ci aiuta a prepararci Dare allo stress un contesto utile.

Connessioni sociali : sopra ogni altra cosa, le nostre affiliazioni sociali, i nostri legami reciproci, sono il fattore più importante per ridurre lo stress e riprenderci dai suoi effetti potenzialmente dannosi. Oltre a creare un senso del significato sul lavoro, ad accrescere il nostro cameratismo, dandoci alleati e persone a cui appoggiarci, le nostre relazioni sociali ci aiutano a proteggerci a livello cellulare. Alla fine di ogni filamento del nostro DNA, abbiamo qualcosa chiamato telomeri che protegge i nostri cromosomi. Questi si riducono sotto stress cronico, inducendo le nostre cellule a invecchiare più velocemente e a perdere la loro funzione. Affiliazione sociale, gentilezza, compassione e connessione tra loro, aumenta l'enzima telomerasi. Questo enzima ripara il danno ai telomeri, proteggendo la nostra funzione cellulare. Il rango sociale non è importante quanto il contesto sociale. Prendersi cura e connettersi gli uni con gli altri fa bene al nostro DNA.

Lavora duro e fai quello che devi. Ma gioca. Resisti a quei sogni e passioni che ti riempiono. Riconosci come lo stress ti sta preparando per una vita più ricca e, soprattutto, alimenta e apprezza le tue relazioni. La tua vita può essere ricca, piena e felice.

La prossima settimana, cosa succede se hai trovato la tua vocazione e lavoro e sei diventato ossessionato?

Riferimenti selezionati :

Ferrie, JE (2002). Cambiamento delle disuguaglianze sanitarie tra i dipendenti pubblici britannici: lo studio Whitehall II. Journal of Epidemiology & Community Health , 56 (12), 922-926. doi: 10.1136 / jech.56.12.922

McGonigal, K. (2015). Il lato positivo dello stress: perché lo stress fa bene a te e come farne bene . New York: Avery, membro di Penguin Random House.

Ornistico, D., Lin, J., Chan, JM, Epel, E., Kemp, C., Weidner, G.,. . . Blackburn, EH (2013). Effetto di cambiamenti completi dello stile di vita sull'attività della telomerasi e della lunghezza dei telomeri negli uomini con carcinoma prostatico a basso rischio comprovato dalla biopsia: follow-up a 5 anni di uno studio pilota descrittivo. The Lancet Oncology , 14 (11), 1112-1120. doi: 10.1016 / s1470-2045 (13) 70.366-8

Sapolsky, RM (2004). Perché le zebre non ottengono ulcere . New York: Times Books.

Questo articolo è apparso per la prima volta su www.JohnSeanDoyle.com. Altri articoli di John Sean Doyle citati sopra includono, Dreams Undusted; Lavora come una chiamata (parte 1); Lavora come una chiamata (parte 2); e The Rain Stick.

Credito d'immagine

Lo stress di Bernard Goldbach / Flickr reso generosamente disponibile tramite una licenza Creative Commons Attribution.

© 2017 John A. Doyle, Jr.

Solutions Collecting From Web of "Stress sul lavoro"