Stress ereditato dal nostro passato storico

Le guerre mondiali del passato hanno portato a tale stress che ora sentiamo gli effetti?

In un articolo del 2015 su Scientific American , è stato riportato che i sopravvissuti all’Olocausto della Seconda Guerra Mondiale hanno livelli compromessi di ormoni legati allo stress, come il cortisolo, che aiuta una persona a regolare emotivamente dopo un trauma. Importante per noi in questo saggio è un’altra scoperta riportata nello stesso articolo: I bambini dei sopravvissuti all’Olocausto hanno ancora più compromessi nei loro ormoni legati allo stress, rendendoli particolarmente vulnerabili all’ansia.

KuanShu Designs

Fonte: disegni di KuanShu

Questi risultati mi hanno fatto meravigliare. Questi risultati potrebbero essere anche più generali di quelli legati all’Olocausto? Un forte stress durante le Guerre Mondiali I e II probabilmente ha visitato molti milioni di persone che hanno combattuto in queste guerre, o erano a casa in attesa del ritorno dei propri cari, o che hanno ricevuto la notizia della morte dei propri cari. Potrebbero i loro corpi essere più pronti per lo stress? Se è così, allora i loro figli, come i Baby Boomers, sono stati predisposti per uno stress maggiore?

Ogni generazione successiva, nel suo complesso e in media, diventa più stressata rispetto alla precedente?

Questo mi ha fatto meravigliare ancora di più: che dire di coloro che erano schiavi durante il periodo della guerra civile nella metà del 19 ° secolo. Potrebbero aver avuto problemi ormonali interni che sono stati trasmessi ai loro figli e potrebbero i soldati di entrambi i lati del conflitto della Guerra Civile produrre ormoni compromessi legati allo stress che sono stati trasmessi ai loro figli?

Le persone di oggi potrebbero essere più stressate di quanto dovrebbero essere a causa di questi eventi storici nelle loro famiglie da generazioni passate? Dopo tutto, molti milioni di persone furono direttamente o indirettamente coinvolti nella grande guerra civile, nella prima guerra mondiale e nella seconda guerra mondiale.

Pensa a questo modello all’interno di una sola famiglia (che potrebbe estendersi indietro nel tempo per secoli):

  1. Supponi che Martha avesse 6 anni nel 1864 quando un esercito, combattendo nella guerra civile, invase la sua città. È diventata molto stressata, come spiegato nell’articolo Scientific American di cui sopra.
  2. A 22 anni, ha dato alla luce un figlio, James, nel 1880. James non solo ha ereditato il modello ormonale compromesso legato allo stress di Martha, ma in realtà è diventato ancora più compromesso di Martha nella sua capacità di riprendersi da qualsiasi trauma che potrebbe incontrare.
  3. Ora il compromesso James, a 24 anni, diventa padre di Sarah, nel 1904. Sarah è ancora più compromessa di James e lei, all’età di 13 anni, vive la prima guerra mondiale con un padre assente e la minaccia di guerra nel suo paese. I suoi livelli di cortisolo diventano ancora più compromessi.
  4. All’età di 19 anni, Sarah dà alla luce Giuseppe nel 1923. È più compromesso di sua madre Sarah per le stesse ragioni di cui sopra. All’età di 20 anni, con il suo sistema ormonale già compromesso, Joseph viene arruolato nell’esercito e combatte ferocemente in Europa durante la seconda guerra mondiale con il risultato di livelli ancora più bassi di cortisolo prodotti nel suo corpo.
  5. Dopo la guerra, Joseph sposa Louisa, il cui padre è morto durante la guerra. Lei, come Joseph, ha un sistema ormonale compromesso e ha una figlia, Octavia, nel 1950, un Baby Boomer.
  6. Octavia è ancora più compromessa di Martha (nata nel 1858), James (nato nel 1880), Sarah (nata nel 1904) o Joseph (nata nel 1923).
  7. Ottavia genera Samuele che genera Rachael che attualmente ha 25 anni. Lei mostra ansia, attacchi di panico occasionali e sta mostrando segni di depressione.

Quando Rachael visita il suo professionista della salute mentale, le discussioni si concentrano sulla sua educazione nell’infanzia e sul suo stress nel crescere la propria famiglia e anche nei problemi sul lavoro. Si noti che la prospettiva risale a soli 25 anni piuttosto che al 1864 con Martha, la grande-bis-bis-bisnonna di Rachael, perché nessuno ha informazioni su Martha che è stata a lungo dimenticata in famiglia.

KuanShu Designs

Fonte: disegni di KuanShu

Il mio punto è questo: le sollecitazioni oggi potrebbero essere causate, almeno in parte, dalle sollecitazioni trasmesse a questa particolare persona da una generazione dopo l’altra, due o più secoli prima … e non ne siamo consapevoli. Anche se il cortisolo ei livelli ormonali correlati non sono ridotti in ogni generazione successiva, il compromesso psicologico può ancora aumentare mentre lo stress si accumula e viene trasmesso.

Gli studenti delle scuole superiori e degli studenti universitari potrebbero essere più stressanti di quanto non lo fossero per i loro nonni? Se è così, questo, in parte, potrebbe essere causato da questo accumulo di tensioni irrisolte passate attraverso le generazioni. Ci sono molti articoli scritti sull’incapacità piuttosto sorprendente degli attuali studenti universitari di affrontare le sfide dello studio dell’istruzione superiore. Un esempio, in Psychology Today , è del 2015, nel blog del Dr. Peter Gray, con il titolo: “Declino della resilienza studentesca: un serio problema per le università”. Stiamo assistendo a uno stress generazionale accumulato fino a Martha nel 1858 (e ancora più indietro come Martha potrebbe essere stata compromessa dai suoi trisavoli?

Stiamo diventando psicologicamente più compromessi con ogni generazione successiva?

Suicidi e tentativi di suicidio sono in aumento negli Stati Uniti e alcuni si riferiscono a questo come a una crisi. Il termine “crisi” viene usato anche per descrivere il recente uso eccessivo di oppioidi. La depressione psicologica sta aumentando, specialmente tra i giovani adolescenti. Anche l’ansia sta aumentando, con alcuni che indicano la recessione economica iniziata nel 2007 come causa dell’aumento di suicidi, depressione e ansia. Mentre la recessione economica relativamente recente può contribuire a questi aumenti di salute mentale, forse una parte della causa è l’accumulo nascosto di stress attraverso i secoli. Questo non viene affatto affrontato da ciò che posso dire.

KuanShu Designs

Fonte: disegni di KuanShu

E se noi, nella nostra attuale comunità globale, venissimo a conoscenza di questa possibilità di passare lo stress attraverso le generazioni? E se iniziassimo a inoculare l’attuale generazione di bambini e adolescenti con lo stress-buffer del perdono attraverso un’educazione al perdono? Possono iniziare perdonando i genitori per la loro eccessiva rabbia, che potrebbe essere storicamente ereditata, per esempio. Coloro che perdonano ora probabilmente non hanno bisogno di perdonare tutti coloro che sono venuti prima di loro. Perdonare chi ora sta dimostrando comportamentalmente lo stress attraverso azioni ingiuste o comportamenti disadattivi (come il fumo di sigaretta di seconda mano o troppo zucchero nella dieta per calmare il genitore stressato) può essere sufficiente per ripristinare la salute psicologica di quelli nell’attuale generazione . Il livello compromesso del cortisolo (e altri indicatori di stress ormonale) potrebbe iniziare a correggere il proprio sé, abbassare le reazioni di stress e aiutare le persone ad adattarsi alle ingiustizie stressanti, e in particolare gli effetti stressanti causati da quelle ingiustizie? Potrebbe quindi avere un effetto positivo sulla prossima generazione, poiché i bambini e i figli dei bambini non sono sopraffatti dagli effetti di angoscia dei genitori, rabbia eccessiva o altri comportamenti inappropriati?

Per non essere frainteso, non sto parlando solo degli adolescenti attuali e di quelli che stanno emergendo nell’età adulta che mostrano disturbi mentali. Sto parlando di intere generazioni nel loro complesso che potrebbero non essere psicologicamente intere in generale come potrebbero essere.

Se questa analisi ha valore, allora è tanto più imperativo che prendiamo molto sul serio l’idea dell’educazione al perdono in generale, non solo per quelli con disturbi mentali diagnosticati.

L’educazione del perdono in generale, all’interno di normali aule o famiglie, può essere una risposta all’inversione dello stress accumulato – con i suoi effetti psicologici ereditati che potrebbero aumentare attraverso le generazioni? Imparare a perdonare può essere il modo non sperimentato di invertire gli effetti psicologici negativi delle ingiustizie che hanno marciato attraverso i secoli. La ricerca mostra costantemente che sia la terapia del perdono che l’educazione del perdono possono ridurre statisticamente la rabbia, l’ansia, la depressione e la bassa autostima.

Un ultimo punto è questo: l’educazione al perdono ora può essere un regalo per le generazioni successive di bambini che potrebbero ereditare molto meno stress di quanto sembra essere il caso fino ad oggi. Questo può accadere se i bambini e gli adolescenti di oggi possono ridurre lo stress imparando a perdonare e preparando così un modo per crescere meglio per i propri figli e nipoti.

A meno che non vediamo il problema, potremmo essere indifferenti alla cura. La salute mentale delle future generazioni può dipendere, in parte, da come rispondiamo a queste idee.

Solutions Collecting From Web of "Stress ereditato dal nostro passato storico"