Steve Jobs – The Visionary in the Man (nella macchina)

Proprio quando pensavi che la sua influenza sarebbe svanita dalle nostre menti collettive, un'altra infusione di interesse per Steve Jobs sta arrivando con l'imminente uscita del documentario di Alex Gibney, Steve Jobs – The Man in the Machine, il 4 settembre e dopo , Steve Jobs, diretto da Danny Boyle e scritto da Aaron Sorkin il 9 ottobre.

Perché Jobs ci obbliga ancora a capire di capirlo quattro anni dopo la sua morte?

Forse una risposta è che Jobs non si adatta a nulla e non è appartenuto da nessuna parte e ne è stato orgoglioso. Questo perché apparteneva al futuro. E non era solo il futuro, era il nostro futuro.

Ciò che rende così avvincente è che il mondo ha un forte bisogno di persone che possano vedere nel futuro per contrastare la tendenza ad ampio raggio di essere troppo concentrati sulla chiusura di un accordo o vincere un'elezione e rifiutandosi di guardare oltre.

Ironia della sorte, a causa della sua convinzione della sua versione distorta della realtà della vita e con essa, arrivando troppo tardi per combattere il suo cancro convenzionalmente, non è mai riuscito a vivere in quel futuro.

Come ha fatto Steve Jobs a vedere il futuro?

Qualcosa che è un po 'fuori tema è che la gente mi dice che sono un "hacker di persone". Non sono completamente sicuro di cosa significhi, tranne che durante uno dei periodi più bassi della mia vita in cui non credevo di avere un futuro o valore per il mondo, una persona speciale / salvavita / commutatore di giochi hackerato dentro di me.

Quando lo ha fatto, ha visto per me un futuro e uno scopo che non avevo e forse anche un motivo per vivere che non potevo (se ti interessa, puoi leggere di più su quella storia qui).

Ma sto divagando.

Vi dico quanto sopra, perché qualcuno che mi ha hackerato è ciò che mi ha permesso, all'inizio della mia carriera, di incappare nella disperazione di pazienti suicidi e violenti e di aiutarli a lasciare andare i loro impulsi distruttivi. L'ho fatto per quasi trent'anni come psicoterapeuta di alta posta in gioco. Sto proseguendo gli sforzi in modo più ampio con programmi volti a ridurre la violenza armata.

Ma oltre all'hacking nelle parti più oscure della natura umana, ora ho aggiunto il genio dell'hacking.

Il mio primo caso è stato con qualcuno che non ho mai incontrato, ma che ho imparato a conoscere dal suo interno e dal suo genio.

Quella persona era Steve Jobs.

Quello che segue è quello che ho notato (vedrai presto il significato di quel termine) su Jobs. Spero che i film in uscita e il rinnovato interesse per Jobs corroborino queste osservazioni e aiutino tutti noi a conoscere non solo come Steve Jobs è diventato Steve Jobs, ma come possiamo emulare un processo che ha inconsciamente seguito in modo che anche noi possiamo vedere in il futuro.

Una delle caratteristiche fondamentali di Jobs è che ha avuto una gioia nella scoperta che equivaleva alla sua gioia di scoprire. Una gioia nella scoperta è caratterizzata da una curiosità senza ostacoli e da una voglia di evasione intellettuale / esperienziale che Jobs ha esemplificato in molti modi, incluso il ritiro dal college per controllare le classi che voleva prendere, il suo interesse per la calligrafia e quindi il design e lo stile. interesse per le droghe e per esplorare il mondo compreso il viaggio in India.

Era la sua gioia nella scoperta senza una gioia coesistente nell'esecuzione (che possedeva Bill Gates), che ha portato più ai suoi primi insuccessi e alla sua carriera di immolazione quando John Sculley, la persona che ha afferrato da PepsiCo per eseguire Apple, ha fatto scegliere all'Apple Board lui su Jobs.

Penso che tutti i visionari condividano una tale gioia nella scoperta.

Una tendenza centrale nella sua gioia nella scoperta è che Jobs era quello che il drammaturgo Saul Bellow chiamava un "noticer di prima classe". Notare è diverso da guardare, guardare e vedere. Quando fai quelli sei un osservatore, sei passivo. Quando lo noti, ti leghi a ciò che noti. Partecipi, diventi uno con esso. Provi meraviglia e anche quando lo noti, lo fai senza memoria o desiderio. Ciò significa che non affrettate ad adattare ciò che notate in un precorso limitante preimpostato (memoria) o un pregiudizio limitante presente o futuro (desiderio). Invece si fondono nell'essenza di ciò che stai notando.

Una delle prime realizzazioni di Jobs, e non solo per lui, era che la tecnologia e l'informatica non stavano andando via e che era solo una questione di tempo prima che le persone, oltre alle società più grandi, prendessero l'eccitazione di farlo.

Una delle cose che Jobs ha notato mentre si allontanava dal mondo di Big Blue e dal lato PC era che la stragrande maggioranza degli utenti finali non ha dato un grattacapo su come o perché la tecnologia ha funzionato. Volevano solo che fosse semplice, affidabile e possibilmente bello (il secondo per contrastare la pesantezza ingombrante di ciò che la tecnologia rappresentava, che fu così sorprendentemente catturata nell'iconico spot video del 1984 che annunciava l'introduzione del Macintosh).

Jobs non sapeva come costruirlo, ma sicuramente lo riconoscerebbe quando l'ha visto, il che ha spesso portato all'avvio di qualcosa con grandi spese, come il pulsante "on off" su un iPad, quando non soddisfaceva la visione aveva nella sua mente.

Ci sono stati molti momenti di svolta nella carriera di Jobs. Quello di cui ho parlato e incluso nella mia presentazione, "Il genio di Steve Jobs – Come pensare come un disgregatore" è un esempio della sua capacità di trasformare forma e funzione. È stata la sua scoperta dell'interfaccia utente grafica (mouse) presso Xerox Parc.

C'è una clip da quello che è stato chiamato "The Lost Interview" in cui Jobs spiega come ne fu accecato quando lo vide per la prima volta, che era la cosa migliore che avesse mai visto in vita sua, che la versione di Xerox fosse imperfetta, ma in sostanza ha funzionato e finalmente che entro dieci minuti dal vederlo, sapeva che un giorno tutti i computer avrebbero funzionato in quel modo. Rendendosi conto di quello che poteva farci, senza dubbio pensò a se stesso: "Devo averlo" e poiché Xerox non riusciva a vedere oltre il fatto di essere una "società di fotocopiatrici", gliela consegnarono.

Non era solo un altro momento di svolta per Jobs. Credo che sia stato il momento cruciale in cui è passato da spaccone a visionario. È stato il momento in cui ha visto come le persone interagiscono con la tecnologia in un modo molto più viscerale del semplice utilizzo.

Quando l'ho visto, la formula inconscia in 4 passaggi che Jobs e tutti gli imprenditori seguono mi è stata rivelata.

Semplicemente era: "Whoa!" "Wow!" "Hmmm" "Sì!" Nel caso di Jobs riguardante la sua visita a Xerox Parc:

  1. "Whoa" – "Sono stato accecato dalla prima cosa che ho visto" (ovvero "Non posso credere a quello che ho appena visto")
  2. "Wow!" – "Era la cosa migliore che avessi mai visto in vita mia!" (Aka "Ero stupito e meravigliato e completamente assorbito invece di distratto"
  3. "Hmmm …" – "Era imperfetto, ma funzionava e in sostanza lo avevano fatto bene" (ovvero "Non potevo credere a cosa avrei potuto fare con questo e questo era troppo bello per non usarlo")
  4. "Sì!" – "Entro dieci minuti sapevo che un giorno tutti i computer avrebbero funzionato in questo modo" (ovvero "Se lo aggiungiamo ai computer, tutti i consumatori saranno in grado di interagire e giocare con qualcosa di scoraggiante come un computer")

Questa è la formula che ha portato Jobs a pensare "Devo averlo". È anche la formula che Apple ora segue intuitivamente che crea "devi averlo" in tutti i clienti allineati attorno a un negozio Apple quando uno dei loro nuovi prodotti diventa disponibile.

La formula ha anche creato un momento fondamentale per me. Prima di scoprirlo, stavo facendo presentazioni basate sul mio best seller internazionale, "Just Listen", tra cui quelle ai CEO di tech e healthcare commissionate da Adaptive Business Leaders.

Il discorso sulla comunicazione è andato bene a questi imprenditori e ho ricevuto un 4.3 su 5.0. Era una valutazione eccellente considerando il pubblico, che non ha sofferto gli sciocchi volentieri.

Tuttavia, dopo aver parlato, ho inserito la mente collettiva di questo tipo di gruppo e "appena ascoltato". Invece di imparare a essere più bravo a comunicare con persone difficili, ho pensato che sarebbero stati molto più interessati a imparare una formula per creare una risposta "devo avere" nei loro clienti, clienti e pazienti, oltre a creare una risposta "devo lavorare là" nel talento che vorrebbero assumere.

La mia prima presentazione "Creare 'Devo averlo!" Ha ricevuto tutti i 5.0 su 5,0. Era una valutazione che non avevo mai ricevuto da un gruppo del genere. Mi ha causato "Whoa" "Wow" "Hmmm" "Yes" così come il Presidente di ABL, Mimi Grant, che quindi mi ha chiesto di presentare a tutti e nove i suoi gruppi.

Non si è fermato qui. Dopo aver visto la risposta che la formula ha scatenato in queste tavole rotonde, mi ha indotto a creare una società chiamata Goulston Group, dove "Creiamo 'ce l'abbiamo!" "E la domanda per i nostri servizi è decollata per aiutare le aziende a crearlo per loro .

Prova la formula della tua azienda sui tuoi prodotti e servizi. Guarda qualsiasi cosa un potenziale cliente veda, ascolta o legge sulla tua azienda. Tutti questi fanno sì che i tuoi clienti o clienti facciano "Whoa!" "Wow!" "Hmmm" "Sì!" (Dove "Sì" è "compra" o "assumi")? Perché se quello non sta accadendo, loro stanno andando, "Nah, non importa, passa." E se ciò accade, aggiustalo!

Prova anche la formula per vedere come i tuoi dipendenti parlano della tua azienda ai loro colleghi, tra chi è il talento che vorresti assumere. Quando quel talento esterno sente dalla tua gente della tua compagnia, pensa: "Devi lavorare lì!" Se no, aggiustalo!

Finalmente, quando il documentario di Steve Jobs e il copione dei film escono, notate quante volte in quei film che Jobs sperimenta "Whoa!" "Wow!" "Hmmm" "Sì!" E poi lo crea nei suoi clienti e nel mondo tecnologico.

E se i due film in uscita sono in grado di creare "Whoa!" "Wow!" "Hmmm" "Yes!" Nel loro pubblico, allora riceveranno il loro desiderio, cioè che hanno creato due film che inducono gli spettatori a pensare , Devo "vederlo!"

PS La differenza tra "Interessante", "Bello" e "Devo averlo!" La maggior parte dei leader con cui mi occupo nel mondo aziendale, delle organizzazioni non governative e delle organizzazioni giudicano ragionevole e ragionevole. Controlla la mia libreria Amazon e guarda le copertine dei libri e i titoli come se li valutassi anche tu e seleziona il libro "devi averlo" che ti parla (suggerimento – È per lo più in rosso).

http://www.amazon.com/Mark-Goulston/e/B001IZ2O3W/ref=ntt_dp_epwbk_0
Fonte: http://www.amazon.com/Mark-Goulston/e/B001IZ2O3W/ref=ntt_dp_epwbk_0

Risorsa:

Devo averlo! ™ Valutazione: questa valutazione "si infila" nella psicologia sottostante che induce le persone a essere costrette ad agire e a fare ciò che vorresti che facessero senza il bisogno di spingerle, perché ti sei innescato in esse, "Devo averlo!" Scaricare

Solutions Collecting From Web of "Steve Jobs – The Visionary in the Man (nella macchina)"