Stanno bene le persone stupide?

Interessato a questi argomenti? Vai a Sapient Nature.

Da bambino, una delle mie attività preferite era rannicchiarsi con un fumetto di Archie. Curiosamente, è emerso che esisteva una relazione inversa tra l'attrattiva fisica dei personaggi nel fumetto e la loro acutezza mentale. Ad esempio, la ragazza più intelligente del branco era Midge, che non era così eccitante come, per esempio, Betty o Veronica. Allo stesso modo, Dilton Doiley, il coltello più affilato nel cassetto di Riverdale, non era altrettanto attraente fisicamente di Big Moose.

Le persone attraenti sono più stupide di quelle meno attraenti? Più in generale, le cose – prodotti, persone, attività – sono più piacevoli e gradevoli percepite come meno utili, pratiche o utili?

Il Midge intelligente, ma non così caldo

Rebecca Naylor e io abbiamo condotto una serie di studi per testare le convinzioni delle persone sulla relazione tra il potenziale edonico (cioè la fruibilità) di persone, prodotti e attività e il loro potenziale funzionale (vale a dire la loro utilità, praticità, ecc.)

Quale fotocamera pensi che scatti meglio?

I nostri risultati mostrano il supporto per, ciò che definiamo, il più divertente = meno buon intuito. In uno studio, abbiamo mostrato ai partecipanti una foto che abbiamo detto loro che è stata scattata da una telecamera particolare. Quindi, prima di chiedere ai partecipanti di valutare la foto in termini di "risoluzione del colore" e "qualità generale", abbiamo mostrato loro l'immagine della fotocamera che presumibilmente ha scattato la foto. La metà dei partecipanti ha portato a credere che una foto colorata, "divertente" avesse scattato la foto, mentre il resto dei partecipanti ha portato a credere che una fotocamera grigia e dall'aspetto semplice l'avesse presa. Come avrete intuito, i partecipanti hanno mostrato che quest'ultima fotocamera ha valutato la stessa foto più alta in termini di risoluzione del colore e qualità generale.

Come già accennato in un altro post, il fatto che le credenze o le intuizioni delle persone modifichino le loro percezioni della realtà non è nuovo: lo facciamo sempre. Tuttavia, ciò che affascina di questa particolare scoperta è il motivo per cui le persone credono che la fruibilità sia inversamente correlata alla funzionalità.
L'intuizione "più divertente = meno buono" sembra essere basata su almeno tre fonti diverse. La prima fonte sono messaggi religiosi. La maggior parte delle principali religioni del mondo (tra cui il cristianesimo, l'islam e l'induismo) sottolinea l'importanza dell'auto-abnegazione per la crescita spirituale. Quindi, queste religioni suggeriscono che le cose che sono piacevoli o piacevoli non sono "buone per te".

La seconda fonte sono i messaggi socio-culturali: guardati intorno e vedrai che siamo circondati da messaggi che suggeriscono una correlazione negativa tra divertimento e bontà. Ad esempio, la pubblicità per il cibo rafforza esplicitamente o implicitamente l'idea che la salubrità e la bontà non vanno insieme. Allo stesso modo, ci viene spesso detto che il cibo gustoso non è salutare.

La fonte finale per l'intuizione è, per me almeno, la più intrigante: sono i messaggi che i caregiver trasmettono ai loro figli.

Per capire come i caregiver diffondono l'intuizione, considera cosa succede quando un bambino vuole fare qualcosa che trova divertente e il suo assistente pericoloso, come saltare sul divano. È probabile che il caregiver dica qualcosa del tipo "non farlo – cadrà a terra e farai del male a te stesso!" Un messaggio del genere enfatizza una correlazione negativa tra ciò che il bambino trova divertente, e ciò che il caregiver ritiene pericoloso, imprimendo così idea che la fruibilità sia inversamente correlata alla funzionalità. Ora, considera un altro scenario, quello in cui il bambino non vuole fare qualcosa perché è noioso (come i compiti a casa) e il badante pensa che sia funzionale. Il caregiver probabilmente dirà, "solo i ragazzi che fanno i compiti avranno successo nella vita!" Ancora una volta, un messaggio del genere imprime una correlazione negativa tra godibilità e funzionalità.

Quando il bambino si impegna in un'attività che gli piace e il badante pensa che sia funzionale come il nuoto, il caregiver non ha bisogno di intervenire. Allo stesso modo, quando il bambino si astiene da un'attività che non gli piace e il badante pensa che non sia funzionale, come bere birra, il caregiver non ha bisogno di intervenire. Questi scenari, che presentano un'opportunità per enfatizzare la correlazione positiva tra godibilità e funzionalità, non vengono utilizzati.

In altre parole, le interazioni di routine tra i caregivers e il loro bambino servono a rafforzare la correlazione negativa tra godibilità e funzionalità, anche se la reale correlazione tra le due dimensioni nel mondo reale può essere zero.

Ora, tutto ciò sarebbe di mero interesse accademico se il più divertente = meno buon intuito non ferisse le persone. Ma può farlo in almeno due modi. In primo luogo, le persone che aderiscono all'intuizione sembrano meno felici di quelli che non lo fanno. È facile capire perché: se credi che le cose divertenti fanno male a te, allora sei incline a rimproverarti per aver preso parte a divertenti attività (come fare festa). Abbonandoti all'intuizione, credi che ogni nuvola d'argento abbia un rivestimento scuro.

In secondo luogo, le persone che aderiscono all'intuizione e al cugino – l'intuizione "più attraente = meno intelligente", sono suscettibili di imporre una penalità di attrattiva agli altri. Naylor e io scoprimmo che quando un professore veniva descritto come "di bell'aspetto" e "amante del divertimento", gli studenti pensavano che avrebbero imparato meno da lui che da un altro professore che era descritto come meno bello e divertente. Anche se non ne abbiamo prove dirette, sembrerebbe che la penalizzazione dell'attrattiva sia particolarmente pronunciata per le donne: almeno per quanto riguarda le donne, molte più donne ritengono di non essere prese sul serio come dovrebbero perché sono attraenti.

Prima di chiudere, vorrei commentare un altro problema. Come alcuni di voi avranno notato, il fenomeno che ho appena descritto è in contrasto con i risultati dell'effetto alone ben stabiliti. Secondo l'effetto alone, le persone attraenti, rispetto alle loro controparti meno attraenti, sono automaticamente imbevute di una serie di tratti più positivi, da maggiore calore e intelligenza a professionalità e sincerità. Come possiamo riconciliare i risultati più divertenti = meno buoni con i risultati dell'effetto alone?

Sebbene non abbiamo ancora esplorato completamente questo problema, i nostri risultati preliminari suggeriscono che quando incontriamo una persona attraente, entrambi gli effetti si verificano simultaneamente. Cioè, anche se siamo presi dal loro bell'aspetto, contemporaneamente contempliamo la possibilità che il loro bell'aspetto segnali la mancanza di intelligenza. Quale di questi due effetti "vince" dipende probabilmente da una varietà di fattori, incluso il modo in cui la persona si comporta nei primi minuti dell'incontro. Le persone di bell'aspetto che stabiliscono presto le loro credenziali possono raccogliere i benefici dell'effetto alone senza subire la penalizzazione dell'attrattiva. D'altra parte, le persone attraenti che si ingannano o fanno stupide osservazioni possono essere liquidate come non intelligenti.

Quindi, se ti consideri al di sopra della media in termini di aspetto (la maggior parte di noi ritiene che lo siamo), assicurati di prendere provvedimenti per mitigare la penalizzazione dell'attrattiva.

Interessato a questi argomenti? Vai a Sapient Nature.

Solutions Collecting From Web of "Stanno bene le persone stupide?"