Stai meglio, scommetti, scommetti

Circa 10 anni fa, in seguito a un lavoro che avevo svolto per una società di gambling online molto famosa, sono stato citato in un certo numero di giornali e sulla BBC News che commentavano come le competenze apprese nel poker possono essere applicate sul posto di lavoro. Sostenevo che giocare a poker potesse offrire lezioni per il successo, anche in linee di lavoro non matematiche. Ad esempio, ricevere un incarico o una squadra particolare da gestire potrebbe essere simile a giocare con le carte che ti sono state distribuite. Giocare con le carte che hai è una strategia vincente nel poker. E i migliori giocatori di poker sono insaziabili nel loro desiderio di vincere. Essendo questo focalizzato è un'importante abilità di leadership sul posto di lavoro. Poi c'è l'arte dell'inganno, normalmente non vista come un'abilità desiderabile, ma nel poker fa tutto parte del gioco. In molte situazioni lavorative, la possibilità di farla franca con bugie bianche per salvare la faccia o essere diplomatica, o per mascherare o mascherare errori ed errori, è un grande vantaggio.

Che si tratti di un problem solving in una riunione di lavoro o di una decisione aziendale importante, agiamo nella speranza che raggiungeremo il risultato desiderato, anche se non è noto prima di iniziare. In una certa misura, questo suona come il gioco d'azzardo. Un libro degli accademici di Harvard Howard Stevenson e Eileen Shapiro intitolato "Make Your Own Luck" sostiene che i migliori giocatori d'azzardo fungono da modello di riferimento ideale per come andare sul posto di lavoro. Sostengono che i migliori giocatori d'azzardo sono quelli che usano "l'intelligenza predittiva" nelle loro vite quotidiane. Questi sono i tipi di giocatori d'azzardo che di fronte all'incertezza sanno come ottenere il risultato desiderato valutando le decisioni che prendono sulla base dell'impatto e dell'incertezza relativa.

Utilizzando queste due variabili, Stevenson e Shapiro hanno creato una "mappa di previsione del giocatore d'azzardo" di quattro zone in base a due fattori: il grado di certezza e l'impatto. Queste quattro zone erano chiamate "zona della carta da parati", "zona selvaggia", "zona delle colonie di formiche" e "zona dei topi strategici".

• La "zona sfondo" è il punto in cui il processo decisionale ha un'elevata certezza e un forte impatto ed è (come sostengono gli autori) lo sfondo perché spesso viene ignorato ma può essere molto potente. Questa è la classica scommessa a basso rischio e alto rendimento.

• La 'wild card zone' è il punto in cui il processo decisionale ha un'incertezza elevata ma un impatto elevato ed è la classica scommessa ad alto rischio con enormi ricompense se viene fuori.

• La "zona delle colonie di formiche" è il luogo in cui il processo decisionale ha un'elevata certezza ma un basso impatto ed è così chiamato perché quando le formiche agiscono insieme possono comunque avere un effetto positivo. Questo è il rischio basso ma moderato ritorno alla paga.

• La "zona strategica del ratto" è lo scenario peggiore per il processo decisionale perché vi è sia un'elevata incertezza che un basso impatto che in effetti stanno mettendo tutti i vostri soldi in condizioni di assoluta assenza.

Si sostiene che utilizzando varie strategie nelle giuste zone, i giocatori d'azzardo con una buona intelligenza predittiva usciranno vincenti in tutte le sfere della vita. Quindi, quali sono queste strategie vincenti? In poche parole, vincenti giocatori d'azzardo:

• Identifica grandi obiettivi: i vincitori immaginano il futuro che vogliono creare e formulano una strategia che li aiuti a raggiungere i loro obiettivi.

• Pesa il rialzo / il rovescio della medaglia: i vincitori calcolano i possibili svantaggi e svantaggi per decidere se vale la pena prendere il rischio in primo luogo. Conoscono tutte le regole dell'impresa in cui si stanno mettendo.

• Salta scommesse: i vincitori sono in grado di cambiare piano al momento opportuno. Potrebbe dover decidere molto rapidamente se rimanere o spostarsi dal percorso scelto. I giocatori d'azzardo con un'elevata "intelligenza predittiva" salta prima che tutte le informazioni disponibili siano a portata di mano in modo che possano cogliere le opportunità che a loro avviso non saranno più lì in futuro.

• Avere una strategia implicita: i vincitori si assicurano che siano le loro azioni (e non solo le parole) a portarli dove vogliono andare. Si concentrano sui micro-dettagli e sull'obiettivo macro.

• Creare una vera alternativa: i vincitori si assicurano che abbiano un piano di riserva nel caso in cui il loro principale piano decisionale strategico vada storto.

• Usa mappe di previsione: i vincitori sono in grado di prevedere tutte le principali influenze potenziali nella strategia scelta valutando l'impatto relativo e l'incertezza della situazione.

• Divisioni del rischio: laddove possibile, i vincitori calcolano come ridurre o distribuire il rischio agli altri e considerare tutti i possibili scenari di esito.

• Sapere su che cosa "scommettono": i vincitori sanno in anticipo cosa faranno, perché e quale sarà il risultato previsto. Questo aiuta a chiarire se la decisione è quella giusta in primo luogo.

• Valutare i possibili effetti domino: i vincitori sanno quali azioni intraprenderanno in futuro in base a quelli che stanno facendo ora. Possono valutare molto rapidamente se saranno bloccati in una serie di puntate successive a seguito della loro decisione.

• Sapere quando è finita la partita: al livello più semplice, i vincitori sanno quando chiamarla.

Il messaggio qui è semplice. I buoni giocatori d'azzardo con un'elevata intelligenza predittiva possiedono molte abilità di vita che, nelle giuste circostanze, possono essere trasferite nell'ambiente di lavoro.

Riferimenti e ulteriore lettura

Griffiths, MD (2007). Esplorando le pratiche di gioco d'azzardo negli ambienti lavorativi e educativi, Casino and Gaming International , 3 (1), 17-25.

Griffiths, MD (2012). Il gioco d'azzardo può essere un'abilità trasferibile? Affiliato di business i-Gaming , aprile / maggio, 58.

Logan, T. (2004). Il gioco aiuta i trader a guadagnare tempo. BBC News, 10 ottobre. Si trova su: http://news.bbc.co.uk/1/hi/technology/3723922.stm

Parke, A., Griffiths, M., & Parke, J. (2005) Il poker può essere un bene per te? Il poker come abilità trasferibile. Journal of Gambling Issues , 14.

Shapiro, E. & Stevenson, HH (2005). Fai la tua fortuna: 12 passi pratici per prendere rischi più intelligenti nel mondo degli affari. New York: portfolio.

Solutions Collecting From Web of "Stai meglio, scommetti, scommetti"