Squadre e salute nello spazio

Quando stavamo seguendo il ritorno di un anno nello spazio dall'astronauta Scott Kelly, ci ha fatto pensare a uno dei nostri film preferiti, The Right Stuff, sui primi astronauti americani negli anni '60. Sicuramente Kelly sarebbe un esempio di qualcuno con le cose giuste (come Mikhail Kornienko, il cosmonauta russo che ha trascorso anche un anno nello spazio). Questo ci ha anche fatto pensare a quanta esplorazione dello spazio sia cambiata, specialmente come è diventato più "di gruppo". Le Cose Giuste e le relative rappresentazioni del primo viaggiatore spaziale erano per lo più di livello individuale, sugli astronauti e le loro qualità. Era tutto sulla persona. I viaggi spaziali sono cambiati e ora si tratta di squadre e gruppi che lavorano insieme e reti di persone. In realtà è stato così anche perché c'è sempre un equipaggio di terra, e alcuni dei più interessanti conflitti di gruppo nelle missioni spaziali hanno attraversato la faglia dell'equipaggio spazio / terra. In effetti, i pianificatori della NASA hanno identificato due dei più grandi ostacoli che devono ancora affrontare una lunga missione su Marte. Uno è gli effetti delle radiazioni sul corpo e un altro sono i rapporti di lavoro e il benessere psicologico tra i membri dell'equipaggio durante i mesi di isolamento. In breve, se starai insieme per molto tempo, sarà meglio che tu possa andare d'accordo!

Tenendo presente la natura ormai riconosciuta del gruppo delle missioni spaziali, cosa possono dirci gruppi e gruppi di ricerca sui gruppi e sui voli di lunga durata? Ecco un paio di principi tratti da recenti ricerche che possono aiutare a guidare come vengono selezionati gli equipaggi dello spazio e come mantenere il benessere psicologico.

La mancanza di controllo ci ferisce

Uno dei risultati di ricerca più coerenti (su decenni di esso!) Nella psicologia del lavoro ci dice che la mancanza di controllo è correlata allo stress e alla salute fisica a lungo termine. La recente pubblicazione di Chou, Parmar e Galinsky in Psychological Science ha rilevato che i problemi di salute, in particolare il dolore avvertito, erano anche un risultato per le persone che erano economicamente insicure. Ma l'interessante "anello mancante" nella connessione tra insicurezza economica e dolore era una mancanza di controllo sulla propria situazione. Quindi c'è un'altra prova che la mancanza di controllo è ciò che realmente disturba le persone in molti contesti. Questo potrebbe rivelarsi significativo per un equipaggio spaziale di lunga durata, perché lì, sapere che non puoi lasciare il gruppo è una cosa fondamentale che non puoi controllare (sei bloccato nel gruppo)!

I gruppi possono aiutarci

Sulla base della ricerca che dice quanto sia importante un senso di controllo per il benessere e il funzionamento di un gruppo, cosa si può fare? La buona notizia è che i gruppi possono effettivamente aiutare le persone a migliorare il loro senso del controllo. In un certo senso questo è paradossale, dal momento che si potrebbe pensare che essere in un gruppo significhi dover rinunciare al controllo di una situazione, ma recenti ricerche suggeriscono che l'identificazione con un gruppo aumenta effettivamente il controllo percepito e, a sua volta, aiuta la salute e il benessere. Uno studio pubblicato l'anno scorso da Greenaway, Haslam, Cruwys, Branscombe, Ysseldyk e Heldreth sul Journal of Personality and Social Psychology ha dimostrato che essere in un gruppo – e hanno guardato a molti tipi di gruppo – hanno portato a un maggiore senso di controllo personale. Ciò ha funzionato, ad esempio, per le persone che si identificavano come democratici e repubblicani (nessuna differenza tra le due parti a proposito, il solo fatto di essere in un partito politico ha contribuito ad elevare il senso del controllo). Altri studi hanno dimostrato che gli effetti positivi dell'identificazione del gruppo portano all'adozione di molti comportamenti positivi per la salute, dalle lezioni di aerobica, all'uso del condom, ai gruppi che ricevono vaccinazioni. Le persone in gruppo o, soprattutto, che si identificano come parte di un gruppo, sono più sane: i gruppi fanno bene! Un modo in cui questo buon effetto dei gruppi può funzionare è attraverso il supporto sociale; in uno studio che abbiamo pubblicato su Personnel Psychology abbiamo scoperto che sottogruppi ben definiti all'interno di un gruppo riducevano la depressione e l'ansia.

Come possiamo usare questa ricerca

Mentre il contesto del volo spaziale di lunga durata sfida il benessere dell'equipaggio in un ambiente estremo come quello delle missioni spaziali, vedere se stessi come parte di un gruppo (e non solo l'equipaggio stesso) può essere un elisir per le minacce alla salute poste da quella sensazione di "mancanza di controllo personale". In pratica, è per questo che gli equipaggi astronauti hanno sottolineato le comunicazioni regolari con le famiglie nel corso di lunghe missioni. Quindi, per quanto riguarda l'intervento, qualsiasi sforzo creativo per ricordare uno dei gruppi a cui appartengono e rendere saliente è importante. Un esempio: ricorda che quando 33 minatori cileni furono intrappolati nel sottosuolo per diverse settimane nel 2010, un modo critico con cui affrontarono psicologicamente fu attraverso messaggi sugli appunti scambiati, attraverso un tunnel molto lungo, con famiglie fuori terra (la NASA fu consultata in quella operazione di salvataggio) , a proposito). La relazione tra controllo e appartenenza al gruppo può anche essere reciproca – un senso di controllo personale può a sua volta aiutare a identificarsi con un gruppo, rinforzando un ciclo di "sentimenti buoni".

L'intero approccio per migliorare la salute acquisendo un senso di controllo potrebbe essere sintetizzato da Pitagora, che ha osservato migliaia di anni fa che "nessun uomo è libero e non può controllarsi". E un modo fondamentale per farlo, basato sulla ricerca, è identificandosi con un gruppo.

Scritto da Chester Spell e Katerina Bezrukova

Solutions Collecting From Web of "Squadre e salute nello spazio"