Sport: nella mente dei migliori atleti del mondo

Nel mio ultimo post, ho descritto alcune lezioni competitive che devi imparare dai migliori atleti del mondo per giocare al meglio in Prime Time, che ho definito il più grande gioco della tua vita contro il campo più difficile nelle condizioni più difficili. Questa settimana, mi addentrerò nelle menti di alcuni dei migliori atleti del mondo e scoprirai le lezioni mentali che dovrai anche imparare a giocare al meglio e raggiungere i tuoi obiettivi. Queste lezioni mentali sono particolarmente importanti mentre ti dirigi verso i giochi più importanti della stagione, come March Madness.

1. Credi nelle tue capacità . Una cosa che separa i migliori atleti del mondo dal resto di noi è che hanno una credenza profonda e resiliente nella loro capacità di suonare al meglio. Anche quando non stanno giocando bene, invece di andare al "lato oscuro" (cioè, passando dall'essere il loro miglior alleato al loro peggior nemico) non perdono mai la fiducia in se stessi e continuano a stare dalla propria parte.

Per tutti gli altri, sviluppare la fiducia nelle tue capacità è una delle maggiori sfide che devi affrontare. Molti atleti non hanno quella convinzione profondamente radicata nelle loro capacità. Lo vedo spesso nei giochi. Ad esempio, un giocatore di basket perde alcuni colpi all'inizio di una partita. Inizia quindi a dubitare di se stesso e, invece di prendere il tiro aperto, passa la palla a un compagno di squadra.

È un errore per il giocatore nell'ultimo esempio rinunciare solo perché non ha iniziato bene il gioco. La lezione mentale che puoi imparare dai migliori atleti del mondo è che non importa come inizi o quanti errori fai, puoi comunque tornare nel gioco (letteralmente e metaforicamente) e avere una buona partita, ma solo se rimani positivo e rimanere motivati ​​a giocare al meglio il resto del gioco.

Costruire la fiducia nel tuo gioco non è diverso da quello per i migliori atleti del mondo. Ci vogliono migliaia di colpi, colpi, punte, corse e corse, un atteggiamento positivo, una preparazione meticolosa, il sostegno degli altri e, ovviamente, il successo. Ma, per ogni atleta, dal basso verso l'alto, inizia con l'impegno a credere in te stesso, non importa quanto sia brutto.

Questa convinzione ti servirà particolarmente bene in Prime Time. Potresti credere di poter giocare bene in circostanze normali. Probabilmente hai messo un sacco di tempo alla pratica che supporta la tua convinzione. Ma la domanda è se puoi giocare così bene nel più importante gioco della tua vita contro il campo più duro di concorrenti che hai mai affrontato? La lezione che puoi imparare dai migliori atleti del mondo è sviluppare una tale convinzione nel tuo gioco che sai veramente che puoi giocare al meglio quando ne hai assolutamente bisogno. Questa convinzione nel tuo gioco ti dà la sicurezza di affrontarlo in Prime Time.

2. Aspetta di essere nervoso in Prime Time . Prime Time indica il gioco che stai giocando in materia … molto. Il gioco potrebbe essere il campionato locale della Little League, i Campionati di Stato o i Mondiali Junior. Potresti iniziare a sentirti nervoso perché è un gioco importante. Questa ansia ti mette a disagio, il che solleva dubbi nella tua mente, ti fa sentire emozioni negative e, a causa di tutte queste cose, diventi più nervoso. Di conseguenza, la qualità del tuo gioco diminuisce e hai una partita povera.

Questa reazione è comune tra gli atleti a tutti i livelli di abilità. È anche uno dei più dannosi in Prime Time. Gran parte del mio lavoro con gli atleti è diretto ad aiutarli a rimanere rilassati sotto pressione. La realtà è, tuttavia, innervosirsi prima che i giochi importanti siano normali e naturali. Succede ai giovani atleti e, sì, succede ai migliori atleti del mondo. La differenza è che i migliori diventano nervosi e sanno come superare la loro ansia.

Un modo per alleviare parzialmente gli effetti negativi di questo nervosismo è di aspettarsi di essere nervoso in Prime Time. Se prevedi di provare qualche ansia, quando si presenta, la tua reazione sarà, "Questo è normale. Sapevo che mi sarei innervosito un po '. Nessun grosso problema, "invece di" Oh no. Non posso credere che ora mi sto innervosendo. Come posso giocare bene sentendo in questo modo? "

L'ansia può anche essere interpretata in modi diversi producendo reazioni molto diverse. Se consideri l'ansia come negativa e minacciosa, farà sicuramente male al tuo gioco. Se lo vedi, invece, come indicazione che ti stai preparando per il grande gioco, che la sensazione non è l'ansia, ma piuttosto l'eccitazione, allora la vedrai molto più positivamente. Con una prospettiva più positiva sui tuoi nervi, sono meno propensi a sopraffarti e portarti al "lato oscuro". Di conseguenza, quell'ansia avrà un effetto meno dannoso sul tuo gioco.

Un'altra importante constatazione è che qualunque cosa tu stia provando, probabilmente la tua competizione sente gli stessi dubbi, ansia ed emozioni. Anche se sembrano belli, calmi e raccolti all'esterno, è probabile che siano altrettanto nervosi all'interno. Questa prospettiva offre ancora più supporto per la necessità di imparare queste lezioni e vincere il gioco mentale. Data una capacità abbastanza equa, gli atleti che riescono a mantenere i loro nervi in ​​prospettiva e reagire in modo positivo hanno molto probabilmente intenzione di giocare bene e vincere.

3. Recupera rapidamente dagli errori . Se ricordi, Prime Sport si basa sull'obiettivo di giocare ad un livello costantemente alto in condizioni difficili. Tuttavia, giocare in modo coerente non significa giocare perfettamente; sicuramente non significa che non commetterai errori. Una delle cose che rende i migliori atleti del mondo così buoni non è che non commettano errori. Se guardi le gare in qualsiasi sport, vedrai che anche i vincitori fanno più errori nei giochi. Invece, ciò che li rende così buoni è quanto velocemente si riprendono da quegli errori.

Non è raro che i giovani atleti si soffermino sui loro errori e impieghino molto tempo per riguadagnare la loro compostezza, riprendersi il loro "mojo" e riportare la loro mente nel gioco. Non di rado, non si riprendono mai. Ciò si verifica perché gli atleti perdono sicurezza, concentrazione e intensità e diventano frustrati, arrabbiati o depressi a causa dei loro errori. Sfortunatamente, quando recuperano mentalmente e riprendono il loro gioco, vincere potrebbe essere fuori portata.

Recuperare dagli errori inizia rapidamente con un atteggiamento di perdono che stabilisci prima ancora di uscire sul campo (o corso, campo o collina). Accettate che, se i migliori atleti del mondo commettono errori, allora è normale che anche voi commettiate degli errori. Comprende anche che la perdita di fiducia, motivazione, concentrazione e intensità farà molto più del tuo gioco rispetto agli errori stessi. Questa attitudine fa sì che gli errori non siano schiaccianti quando si verificano. Piuttosto, gli errori sono solo una parte dello sport. Quando accetti gli errori come parte del gioco, ti dai il permesso di lasciare andare gli errori quando accadono invece di sentirti come se fossero la fine del mondo.

Con l'impatto negativo degli errori ridotti, puoi quindi indirizzare la tua attenzione a rientrare nel gioco mentalmente ed emotivamente. Dopo un errore, vai in modalità di attacco, piuttosto che in modalità resa, in cui ti dimentichi immediatamente dell'errore e concentrati su ciò che devi fare per rimettere in moto il tuo gioco. In pratica, crea una parola chiave che puoi pensare a te stesso quando commetti un errore che ti aiuterà a farlo, ad esempio, attaccare, caricare o andare. Quando in pratica racchiudi questa parola chiave, stai condizionando la tua mente ad aggrapparti a quella parola chiave quando commetti un errore in una partita, innescando una mentalità aggressiva e una messa a fuoco sul gioco prima di te piuttosto che l'errore dietro di te.

4. Accetta la sfida . Il più grande ostacolo per giocare al meglio in Prime Time è la paura, più nello specifico, la paura di fallire. La paura produce negli atleti un atteggiamento cauto e un gioco incerto. A livello pratico, questo significa che il tuo obiettivo principale nel gioco è non fallire. Eppure, paradossalmente, con questo atteggiamento guidato dalla paura, è più probabile che tu fallisca perché non c'è modo di giocare al meglio se hai paura di fallire. Non ti impegni completamente, non giochi in modo aggressivo e non dai tutto dall'inizio alla fine.

Accettare la sfida significa che gli dai tutto ciò che hai. Dirigi tutta la tua energia e il tuo sforzo nel suonare nel miglior modo possibile. Accettare la sfida significa anche accettare il fatto che potresti fallire, ma preferiresti non riuscire a dargli tutto quello che hai, piuttosto che desiderare alla fine del gioco, desiderando che tu non fossi stato così cauto. Sono sicuro che ti senti terribile quando giochi in modo esitante e, dopo la partita, prenditi a calci per non averlo fatto.

Perché accettare la sfida? Perché c'è un'emozione che non vorresti mai sperimentare nella tua vita: rimpianti. Rimpianto significa che vorresti aver fatto qualcosa di diverso, in questo caso, gioca più forte che puoi. E c'è una domanda che non vorresti mai porsi: mi chiedo che cosa avrebbe potuto essere? Dopo una partita, vinci o perdi, vuoi guardare indietro e essere in grado di dire a te stesso che hai "lasciato tutto sul campo". Se questo sforzo non ha portato alla vittoria, rimarrai deluso, ma tu Sarò anche orgoglioso di sapere che non avresti potuto fare qualcosa di più quel giorno. E, naturalmente, l'unico modo per avere un vero successo nello sport è quello di fare di tutto e rischiare il fallimento. Se continui a metterti in gioco, è probabile che troverai il successo prima o poi.

Quattro semplici ma potenti lezioni si trovano nelle menti dei migliori atleti del mondo. I più grandi atleti della Terra hanno imparato queste lezioni e questo è uno dei motivi per cui sono i migliori. Non posso garantire che se abbraccerai queste lezioni ci arriverai anche tu. Ma posso prometterti che se lo fai, scoprirai quanto puoi essere buono. E, alla fine della giornata, che ti trovi nella squadra All-Star o nella panchina per la maggior parte del gioco, ti sentirai bene sapendo di aver lasciato tutto sul campo.

Solutions Collecting From Web of "Sport: nella mente dei migliori atleti del mondo"