Sono stato punito?

tomloel/Bigstock
Fonte: tomloel / Bigstock

Non sono sicuro del perché questo sia, ma a volte le frasi si raggruppano e sento persone che le dicono in varie circostanze: nel negozio o nella sessione o nella festa a cui sto partecipando. Questa settimana la frase è "Devo essere punito" mentre le persone descrivono il fatto di ammalarsi o di non ottenere la promozione del lavoro o il loro gatto che si ammala e che costa una grande bolletta veterinaria. Se credessi che la cattiva sorte, la malattia o la ferita fossero punizioni, sarei certamente depresso. So che incontrerò senza dubbio problemi di questo tipo in futuro. Questo significa che c'è una forza malevola che aspetta di ferirmi per infrazioni (o in alcuni vernacolari, peccati)?

Ecco il problema: facciamo tutti cose che possono o non possono essere una buona idea da fare. Ognuno di noi può essere indifferente, mancare di accortezza o addirittura rompere intenzionalmente una regola sociale o morale. E poi spesso sopportiamo le conseguenze di quegli errori. L'incuria può causare la rottura di un oggetto valutato. La mancanza di accortezza può significare pagare una carica in ritardo su un conto che non è stato inviato per posta, o infrangere una regola sociale può far arrabbiare qualcuno per percepita scortesia. Quelle sono conseguenze dirette delle azioni. Se una persona allora deve camminare per il mondo in attesa di una punizione, aggiunge senso di colpa a qualsiasi conseguenza naturale di infelicità e miseria può risultare.

Quindi perché molti di noi parlano di essere puniti quando soffriamo un'esperienza dolorosa? Sembra che questa sia una spiegazione della sfortuna che ha un deplorevole svantaggio, e se è vera, fa male alla maggior parte di noi. Se una persona viene punita significa che ci sarebbe stato un modo per EVITARE che la punizione fosse buona o almeno migliore di quella che erano. Se qualcuno potesse fare tutto correttamente, allora quella persona non sarebbe punita con la rottura di un piede o la ricezione di una grossa fattura per la riparazione dell'auto. Se crediamo che le cattive situazioni siano direttamente colpa nostra perché potrebbero essere state prevenute, allora dovremmo preoccuparci costantemente di essere perfetti. Oh caro.

Perché dovremmo farlo per noi stessi, questo credendo che cose brutte accadano per punirci? È perché il nostro cervello vuole dei MOTIVI. A nessuno di noi piace l'incertezza o l'oscurità. E c'è persino una parte del cervello che spiega le cose che sperimentiamo (sia che si tratti di sensazioni fisiche o eventi esterni) in assenza di una ragione chiara. Le superstizioni nascono da spiegazioni come: "Sali su una crepa, rompi la schiena di tua madre" o "Rompi uno specchio, 7 anni di sfortuna" o "Apri un ombrello in casa e ti succederà qualcosa di brutto". il cervello vuole la spiegazione, ma in questo fatto neurobiologico si trova anche una scelta. Come lo spieghi? Il tuo cervello ha la capacità di scegliere cosa pensare.

È qui che la consapevolezza consapevole diventa utile.

Puoi dare una spiegazione su come ti meriti la sfortuna o puoi scegliere una ragione diversa. Puoi scegliere di credere che ogni persona sperimenta la sfortuna. Ad esempio, puoi scegliere di spiegare che non ottenere la promozione potrebbe accadere a nessuno e userai la sfortunata esperienza per imparare qualcosa o per praticare la virtù di congratularsi con un'altra persona per il successo. Puoi scegliere di credere che l'infortunio che ti ha impedito di giocare nel campionato non è quello che volevi, ma non è accaduto solo per insegnarti una lezione. Puoi trovare una spiegazione diversa. A volte le cose brutte accadono alle brave persone.

luckybusiness/Bigstock
Fonte: luckybusiness / Bigstock

Il tuo cervello è potente. Puoi scegliere di NON GIUDICARE il perché è successo, ma semplicemente chiediti: "E adesso? Dal momento che è successo quale sarebbe stata la cosa migliore da fare dopo? "Concentrare l'energia del tuo cervello al recupero dall'errore, dalla ferita o dalla malattia dirige la tua attenzione verso le cose su cui potresti avere un certo controllo. Scegliere la prossima azione che intraprendi è un modo positivo e potente per cambiare la tua spiegazione della punizione in un'intenzione di riprendersi. Immaginare un risultato positivo è il modo più sicuro per alleggerire la tua depressione passando alla modalità di risoluzione dei problemi – la modalità di auto-efficacia e l'antitesi della depressione.

Ciò porta a risposte resilienti. Quindi, concentrandoti su ciò che è ancora sotto il tuo controllo, troverai nuove risposte a situazioni difficili e ciò può aumentare ulteriormente le tue capacità di far fronte. Mentre osservi il risultato di questa risposta più elastica alle difficoltà, sentirai meno spesso che i tuoi problemi sono una punizione. Piuttosto, ti sentirai in grado di affrontare un problema e di fare una risposta positiva all'azione.

La prossima volta che ti chiedi se sei stato punito, prova a chiedermi, "E se io NON venissi punito?" Quindi scegli invece di porsi la domanda, "E adesso? Come posso migliorare o sfruttare al meglio questo? "Usa il potere del tuo cervello per scegliere una spiegazione che promuova risposte elastiche allo stress e migliori il tuo benessere. Non solo ti sentirai meglio subito, ma aumenterai le tue capacità di gestire i problemi a lungo termine.

Solutions Collecting From Web of "Sono stato punito?"