Sono questi due bambini gemelli?

Gli investigatori del National Embryo Center di Knoxville, TN, hanno riferito di una consegna inusuale, il primo caso di gemelli estranei alla madre e tra loro. La coppia è risultata dal trasferimento di tre embrioni da due diversi donatori a una donna di quarantadue anni con una storia di infertilità. I tre embrioni erano stati crioconservati, scongelati simultaneamente e impiantati durante la stessa procedura. Le uniche complicazioni della gravidanza erano i pesi discordanti dei gemelli e l'ipertensione lieve della madre. La consegna di un ragazzo e una ragazza sani avvenne a trentasei settimane e mezzo.

I medici che hanno gestito questa procedura hanno affermato di avere l'opportunità di utilizzare i migliori embrioni di alta qualità disponibili al momento. Questo caso mostra anche che le gravidanze di successo sono possibili anche quando le madri non condividono il sistema immunitario con i feti. Tuttavia, è stata notata l'importanza di stabilire l'identità genetica dei genitori naturali di ogni gemello, per la conoscenza delle informazioni sulla storia medica e dell'origine biologica. Un possibile inconveniente potrebbe essere la difficoltà per i genitori che cercano di spiegare loro le storie di vita dei loro figli, sebbene questa procedura possa diventare più comune in futuro. La clinica sostiene la piena divulgazione delle informazioni di base durante la prima infanzia. Questo è un problema che richiederà attenzione e documentazione durante lo sviluppo dei bambini.

Gli investigatori si riferiscono ai bambini come "gemelli", ma l'appropriatezza di questo termine può essere discussa. Ho sostenuto che i gemelli sono definiti da determinati attributi scientifici che li distinguono in modo univoco dai non gemelli (Segal, 2006). Questi attributi includono la concezione simultanea, i genitori biologici condivisi, un ambiente prenatale comune e la consegna simultanea. In questo caso, gli embrioni sono stati concepiti a dieci e otto anni di distanza, violando il primo criterio. Naturalmente, è possibile che i donatori non imparentati possano concepire i loro embrioni allo stesso tempo, ma poi il secondo criterio (genitori biologici condivisi) non verrebbe raggiunto. È teoricamente possibile (ma praticamente impossibile) che gli stessi genitori concepiscano gemelli fraterni che non condividono geni in comune (come i gemelli nel caso presente), ma tali gemelli condivideranno ancora i loro genitori biologici.

Direi che un'etichetta diversa sarebbe più appropriata per i due bambini in questione. In realtà, sembrano essere un caso speciale di gemelli virtuali (VT, cioè fratelli della stessa età non sposati, adottati insieme – ciò che li distingue dai normali VT è che hanno condiviso un ambiente intrauterino. il termine implica similarità e origini comuni ed è probabile che i due bambini concepiti separatamente saranno molto diversi nel loro aspetto e nel loro comportamento.

Un ragionamento simile si estende ai genitori di questi bambini. Se i bambini non possono essere considerati gemelli, la loro madre e il loro padre non possono essere considerati genitori di due gemelli. Tuttavia, i genitori affronteranno alcuni degli stessi problemi affrontati dai genitori di due gemelli. Gli esempi includono se iscrivere o meno i bambini nelle aule stesse o separate, e l'opportunità di incoraggiarli ad avere amici uguali o diversi. Alcune madri di gemelli virtuali ordinari hanno beneficiato dell'appartenenza a club di gemelli di madri. Anche la madre in questione potrebbe beneficiare dell'adesione al club.

Il caso riportato da Keenan et al (2009) è il primo del suo genere. Tuttavia, ci sono stati casi simili che hanno sia la sfida sia il pensiero informato sullo stato della relazione tra neonati e gravidanze multiple. Un caso del 1994 riguardava una madre olandese che consegnava uno dei suoi figli artificialmente concepiti e un altro figlio che era il prodotto del suo uovo e lo sperma di un uomo di etnia diversa. Questi bambini potrebbero essere considerati gemelli poiché hanno ripetuto eventi naturali che si verificano in gemellaggi superfecondati; cioè, doppia ovulazione, seguita dalla concezione in atti coitale separati da padri diversi.

Nel 1998, una coppia di neonati maschi (uno bianco e uno nero) è stata consegnata da una donna del New Jersey. Un bambino era suo, ma l'altro apparteneva a una coppia diversa; un errore era stato fatto durante l'impianto dell'embrione. La famiglia abbandonò volontariamente la custodia del bambino dopo lunghe lotte legali. A mio parere, questa coppia non ha soddisfatto i criteri per lo status di gemellaggio, data la mancanza di correlazione biologica tra i genitori e l'unico figlio. Forse i bambini possono essere considerati un caso speciale di gemelli virtuali.

Le informazioni contenute in questo articolo erano una versione modificata di quella apparsa sulla rivista Twin Research and Human Genetics, 12, 2009.

Solutions Collecting From Web of "Sono questi due bambini gemelli?"