È solo al top

Di Lawrence D. Blum, MD

I Dirigenti aziendali e le piccole imprese sono abituati ad ottenere le migliori informazioni, consulenze e assistenza disponibili per tutto, tranne loro. Eppure è solo in alto. I CEO hanno innumerevoli problemi da considerare e decisioni da prendere, ma può essere difficile per loro discutere apertamente i loro pensieri, preoccupazioni e dubbi con gli altri. Possono avere poca formazione per fare questo; possono esitare a discutere i loro dubbi con le persone che riferiscono loro; e potrebbero essere piuttosto riluttanti a parlare con altri amministratori delegati, che potrebbero essere o con cui parlare. Le difficoltà della posizione da lungo tempo ricercata e le difficoltà nel prendere decisioni possono essere difficili da riconoscere.

La maggior parte dei modelli di decisione si basano su calcoli razionali, ad esempio, alla luce di determinati presupposti, qual è il tasso di rendimento atteso su un investimento? La modella va bene, tranne che tante ipotesi sono solo queste: ipotesi, fatte inevitabilmente con informazioni inadeguate e colorate da desideri e paure non riconosciute. Le proiezioni sono spesso irrealisticamente rosei o tristi – sono fatte dagli umani, e da quando le persone sono razionali? Gli economisti hanno recentemente iniziato a vincere importanti premi per riconoscere che le persone, ad esempio i consumatori, non prendono decisioni su base razionale. Questa realizzazione non sorprende coloro che hanno familiarità con la psicoanalisi, il nostro metodo più completo per studiare la mente irrazionale.

Allora, qual è l'uomo d'affari razionale da fare? La conoscenza è davvero potere, quindi il compito è espandere il regno di ciò che si sa per includere i modi irrazionali in cui gli umani lavorano. Come un amministratore delegato influenza la propria azienda, a volte persino una grande industria, e come le sue funzioni sono pesantemente influenzate dalla sua stessa competitività, ansia, invidia, desiderio o paura di esercitare autorità, desidera che i suoi dipendenti lo amino o temerlo, ecc. L'amministratore delegato nella posizione più vantaggiosa conoscerà la sua attività, l'industria e l'economia, ma saprà anche qualcosa della sua mente. Eppure, nella nostra società razionalista, pochi amministratori delegati colgono l'opportunità per perseguire questo vantaggio.

Negli ultimi decenni i dirigenti e le imprese si sono rivolti alla consulenza manageriale e talvolta al coaching e ai vari tipi di consulenza psicologica. Questi metodi possono essere utili, ma è raro che affrontino veramente le lotte irrazionali e emotive che riguardano tutti noi, né risolvono le complesse dinamiche di successione che possono verificarsi in un'azienda familiare. Cambiare schemi di comportamento radicati e radicati richiede più ricerca e comprensione specifica e personale, e ora sembra che ci sia una tendenza in questa direzione.

Il CEO di Novartis, Daniel Vasella, attribuisce gran parte del suo successo a una psicoanalisi personale. Jeffrey Sonnenfeld, Senior Associate Dean e Professor presso la Yale School of Management, ha citato il lavoro degli psicoanalisti nei suoi studi sugli amministratori delegati. Un gruppo stimato di membri della American Psychoanalytic Association è da anni leader nello studio di organizzazioni e nella fornitura di consulenze psicologiche alle imprese. Nella nostra regione, molti dei miei colleghi del Psychoanalytic Center di Philadelphia offrono servizi di consulenza a dirigenti e piccole imprese e hanno recentemente costituito gruppi per portare avanti questa ricerca. Gli imprenditori che sono venuti a trovarmi per motivi personali sono spesso diventati dirigenti e amministratori molto più capaci, aiutando le loro aziende in modo considerevole. In termini economici, il ritorno sull'investimento può essere elevato. In termini personali, diventano più contenti e confortevoli con se stessi, migliorano le loro relazioni con altre persone e spesso scoprono che dopo tutto potrebbe non essere così solo in cima.

Solutions Collecting From Web of "È solo al top"