Socrate prenderebbe un tatuaggio?

Virtù

l'etica non dovrebbe essere presa come un approccio etico che si limita a sostenere l'importanza del buon carattere. Quello sarebbe mettere il carro davanti al cavallo, non è vero?

Se usato come è stato progettato per essere utilizzato, è un modo per dare buoni consigli pratici.

I resoconti tradizionali dell'etica della virtù (alcuni di questi sono contemporanei, come quelli di Daniel Russell, Julia Annas, Lawrence Becker e Rosalind Hursthouse) sono stati usati per aiutarci a deliberare, insieme, su questioni pratiche come come comportarsi con un bambino malato, se educare le loro figlie, se mangiare carne, se sposarsi.

Mi chiedo che cosa otterremo se provassimo il quadro gettandolo nel mix: dovresti avere un tatuaggio?

Reclami, ma reclami non etici, contro i tatuaggi

Ecco alcuni dei motivi per cui i tatuaggi "contrari" sono quelli che voglio distinguere dai reclami etici reali. Queste potrebbero essere ancora le tue preoccupazioni, ma separiamole da preoccupazioni etiche.

Se si ottiene un tatuaggio per affermare la propria individualità, questo è un modo poco profondo per farlo. O in altre parole: ottenere un tatuaggio non ti rende tanto un individuo quanto pensi che lo faccia.

Le persone fanno tatuaggi per affermare una certa individualità? Certo, giusto? Selezionano il tatuaggio sapendo che questo sarà qualcosa che rappresentano. I critici si lamentano che questo è un modo poco profondo per affermare la propria identità? Sicuro. Ma non vedo perché questo sia importante, eticamente. Piccole cose ci rappresentano. Le cose comuni ci rappresentano tanto quanto qualsiasi altra cosa.

Una volta ottenuto un tatuaggio, sei bloccato con esso. Non stai pensando al tuo futuro se ottieni un tatuaggio.

Le persone hanno tatuaggi per piazzare un interesse in tempo? (O un sacco di piccoli, dolorosi interessi?) Li convincono a commemorare qualcosa, cose superficiali o cose profonde? Sicuro. I critici potrebbero deriderlo per ragioni estetiche. I proprietari dei tatuaggi potrebbero fare lo stesso (Kid Rock si prende in giro un po 'per il tatuaggio di Paul sulla sua spalla). Ma c'è qualcosa di carino nel mettere una posta in gioco per qualsiasi ragione. Quale vera obiezione c'è a questo? Se è irrazionale, usando quale standard? Chi dice che dobbiamo essere sempre prudenti come misurati molto più tardi? Silly. L'idea che i giovani abbiano i loro tatuaggi in età avanzata è molto apprezzata, ma ora ha visto 70 tatuaggi dappertutto: non sono sicuro che le loro braccia sembrerebbero peggiori senza di loro. C'è anche qualcosa di carino nel rinunciare alle future vanità: sì, potrebbe sembrare strano nel tuo vestito da casa di cura, ma … non potremmo, con sicurezza, pensare che a 80 anni non ci interesserebbe davvero il nostro aspetto? (Sono lì a quasi 40).

I tatuaggi sono brutti.

Sì, certo che lo sono. A qualcuno. Ad un certo punto. Questo importa? Siamo sempre a rischio di prendere le nostre preoccupazioni estetiche per quelle morali. In questo caso, non sarebbe sbagliato?

Se vogliamo considerare le obiezioni morali ai tatuaggi, dobbiamo preoccuparci della coerenza della nostra denuncia. Un modo rapido per farlo è limitarsi a sollevare solo preoccupazioni morali che, applicate ad altri contesti, concorderemmo prontamente che erano buone e importanti.

Una preoccupazione etica, di un ordinamento, sui tatuaggi, di un ordinamento

Non c'è modo di parlare di tatuaggi in generale. Alcune discussioni sono al di sopra del mio livello retributivo, anche quando stiamo parlando di tatuaggi di oggi, e nella cultura in cui mi trovo – per esempio, le donne con tatuaggi a maniche lunghe sembrano fare qualcosa di piuttosto sovversivo nel nostro contesto culturale. Sono fuori. Devo ridurlo ai casi di tatuaggi che sono più semplici. Devo limitare questa discussione ai tatuaggi sui quali posso plausibilmente assumere un motivo facilmente dichiarato (o almeno un motivo tra gli altri).

Quali sarebbero questi? Bene vediamo.

Permettetemi di limitarmi a discutere i tatuaggi che si potrebbe dire essere progettati per dare l'impressione di essere "brutto culo". Personaggi dei cartoni animati, ritratti di bambini, iniziali e parole latine, questi NON si adattano a questo criterio. Anche i tatuaggi militari e simili sono fuori, perché potrebbero venire dopo (o in preparazione) di un tempo in cui devono essere davvero duri, e questo diventa troppo complesso (per me).

Quindi, fammi vedere se posso almeno dirlo: alcuni uomini che fanno tatuaggi lo fanno, in parte (sto bene con molte razionalità e motivazioni sovrapposte per qualsiasi tatuaggio) per sembrare duro . Giusto?

Usando la struttura della tradizionale etica della virtù, ci fermeremmo a riflettere sull'interesse che potremmo avere nel volere sembrare duro. Alcuni motivi potrebbero essere molto buoni, ma dovremmo comunque considerarli. Ci preoccuperemmo se basassimo la nostra decisione su impegni eccessivamente generici, come l'idea che "sembrare duri è buono perché essere duri è buono".

Un etico della virtù si preoccuperebbe se quella fosse la "dichiarazione" che il tatuaggio stava facendo. Questo tipo di impegno è troppo impreciso, troppo generico, e lascia troppo in là. Sicuramente non approviamo solo la "tenacia" in generale, o saremo adoratori di criminali che vincono a questo proposito.

L'etica della virtù ci chiederebbe questo. Se vuoi un tatuaggio da "coglione", pensa al perché. Qual è il tuo motivo? È coerente con ciò di cui hai bisogno dagli altri? È coerente con il tuo stato attuale qui tra noi? Difendi l'idea che sia. Puoi farcela pensando seriamente e modificando norme pigre come "dura è buona", "sono così forte". Modificali in modo che possano essere adatti a norme come "l'etica è buona", "ho tanta integrità" o forse "sono un mortale, vulnerabile fisicamente in molti modi. Dipendo da un alto grado di non violenza per vivere la vita che amo. Tutto ciò che è duro per me è la mia risoluzione "(hey, potrebbe funzionare in latino).

Socrate prenderebbe un tatuaggio?

Socrate di oggi, si farebbe un tatuaggio? Può essere. Ma, se fosse stato sfidato sul motivo per cui lo ha fatto, sono sicuro che sarebbe molto attento a verificare se condividesse le ragioni per cui le persone veramente violente e terribili hanno ottenuto il loro.

Wiley ha appena pubblicato un libro divertente su come la filosofia può essere applicata a tutte le cose, i tatuaggi!

Ecco uno dei capitoli di "I Ink, Therefore I am" (a cura di Robert Arp).

Si prega di consultare il libro per una spiegazione più completa di ciò che sto cercando. Ma fammi sapere se ho risolto il problema in modo sbagliato. L'etica della virtù incoraggia questo tipo di cose.

Solutions Collecting From Web of "Socrate prenderebbe un tatuaggio?"