"So You're Going Crazy" di Hilary Dean

Hilary Dean, il regista e una delle persone presenti in questo documentario, è andato "pazzo" circa dieci anni fa. Circa quattro anni fa (con questa nuova distribuzione quest'anno) ha pubblicato un documentario di 50 minuti che mira a prendere parte allo sconcerto e alla paura di ciò che accade quando qualcuno diventa psicotico. È riuscita egregiamente.

Esiste una crescente biblioteca di film sulla malattia mentale (e la dipendenza). Ma pochissimi sono fatti da persone che sono sopravvissute alla malattia, recuperate e vogliono portare la loro esperienza agli altri.

Diventare "pazzi" non è un'esperienza trascendente; è spesso un viaggio nel mondo spaventoso di voci, paranoia, sviluppo arrestato e – come dice Dean – "auto-disprezzo".

Ma lei non è pessimista. In realtà, il suo obiettivo dichiarato è quello di aiutare le persone colpite, cioè i pazienti e le famiglie (e io aggiungerei medici), apprezzare che ci sono buone ragioni per essere fiduciosi.

Le persone recuperano e ricostruiscono le loro vite, che non è la stessa cosa di essere guarito. Dean ci racconta, come alcune delle altre persone intelligenti e articolate che ha raccolto per parlarci in questo documentario, che l'ha aiutata di più a "… parlare con gli altri che erano passati attraverso la psicosi e sono usciti dall'altra parte". sono le persone che incontriamo nel suo film, e il loro coraggio e determinazione sono stimolanti. Dicono tutti "non sei solo." Ma hai bisogno di una strategia: Dean parla di "indossare i tuoi pantaloni psichici" (citando David Reville, un ex legislatore canadese), ovvero avere un piano da eseguire ogni giorno , un modo di funzionare, di far fronte, e di aiutare a prevenire il diventare impantanato nella psicosi o considerare il suicidio come un'uscita.

Né è questo film anti-psichiatria, come alcuni nel mondo dei pazienti / consumatori sono diventati – per motivi che i professionisti a volte richiedono in loro. Dean è equilibrato sulla necessità di trattamento, compresi i farmaci. Ma lei sa, come molti di noi clinici riconoscono, che l'approccio "bio" alla malattia mentale ha i suoi limiti, ed è sempre migliore se integrato da sforzi psicologici, sociali e di abilità.

La psicosi è un'esperienza profondamente potente e imponente. Immagina, come ascoltiamo nel documentario, che "Dio entra nella tua vita (attraverso delusioni e allucinazioni) … che le idee psicotiche diventano più importanti della scuola, del lavoro, degli amici …" Eppure, lei e altri portavoce nel film spingono gli altri non considerare quella forza come causa della sconfitta. Invece, quel tipo di potere richiede una credenza ancora più grande nella capacità di recupero umano, nella compagnia di persone di supporto, nel trattamento, nella dedizione quotidiana alla vita e nella tintura del tempo.

Guarda questo film. Puoi vedere il trailer e ottenere il DVD su http://www.hilarydean.ca. Parla con i tuoi familiari, amici, colleghi e altri su ciò che ti dice. Spargilo intorno. Siamo a lungo sui media per la salute mentale che non aiutano e sono troppo brevi sui media. Deve ringraziare Hilary Dean per questo contributo finemente reso e positivo alla comprensione e al superamento della psicosi.

………… ..

Le opinioni espresse qui sono interamente mie. Non prendo supporto da nessuna azienda farmaceutica o di dispositivi.

Il libro del Dr. Sederer per famiglie con un disturbo mentale è The Family Guide to Mental Health Care (Prefazione di Glenn Close) – è ora disponibile in edizione economica.

Segui Lloyd I. Sederer, MD, su Twitter: @drlloyd o tramite il suo sito web

Filmmaker
Fonte: regista