Snark Attack! Attenzione alla "Mamma Drive-by"

No, non lo "amo". Penso che sia un'invasione totale della privacy per te
stai anche passando per la libreria di tua figlia. Come osi? Non ottieni niente
bene dal ficcanaso. Penso che sia totalmente affar suo e dovresti
stare fuori di esso Imparerà a modo suo ciò che è giusto o sbagliato con l'esperienza.
È così che impariamo, dopo tutto.

Questo è un commento che ho ricevuto dalla commentatrice Cristina, che ha risposto al mio post più recente su una lettera che ho trovato mentre filavo attraverso lo zaino di mia figlia di 8 anni. Avevo pensato che il mio post riguardasse questa svolta straordinaria di una ragazza cattiva che aveva visto la luce. Si scopre, per Cristina, si trattava in realtà di una madre schifosa che sono per aver rovistato nella libreria di mio figlio. Nello spirito dell'ex nemesi di mia figlia, ho pensato di scrivere a Cristina una lettera che spiegava me stesso, e spero in un po 'di empatia, in un pizzico di redenzione.

Cara Cristina –

Rallenta. Come oso ? Wow. Harsh.

Ho sempre trovato sorprendente quanto incredibilmente giudizioso e onesto significhi che alcune donne possano avere riguardo alla maternità delle altre madri. Un amico ha brillantemente soprannominato questi attacchi da superiorità "Mammy drive-bys". Sono le tossine a cui tutti noi siamo afflitti da quei momenti in cui giudichiamo o veniamo giudicati per l'allattamento al seno / biberon / co-sleeping / non co-sleeping / TV / Niente TV / mamma lavoratrice / mamma casalinga / organico / nitrati / overscheduling / underscheduling.
Le avventure della mamma sono vittorie pirrofiche in cui sia lo sdegno che lo snarkee vengono sconfitti.
Quindi, Cristina, sono sicuro che mia figlia sarebbe stata contenta di avere un difensore così ardente della sua privacy. Tuttavia, sono più interessato al motivo per cui sembri così arrabbiato con me.
Cerchiamo di essere chiari sui miei crimini:
Come oso passare attraverso lo zaino di mia figlia?
Um, fammi contare i modi …
Lei ha 8 anni.
Come oso invadere la sua privacy?
Lei ha 8 anni.
Guarda, ha diritto ad un certo grado di privacy? Assolutamente. Alcuni. Sempre di più man mano che invecchia.
Non leggo i suoi diari o nessuno dei suoi scritti nascosto nella sua stanza.
Busso sempre prima di entrare nella sua stanza. Non ascolto le sue telefonate. Non esco mai in bagno. Annuncio la mia presenza andando in soggiorno se ha un amico finito. Non controllo ciò che mangia o beve, tranne che per assicurarsi che faccia entrambi. E cacca. Lo ammetto. A volte mi informo in modo abbastanza specifico su questo. Lì vado di nuovo invadendo.
Quindi è vero, quando arrivano i racconti, si scopre che sono tutto su di lei per la maggior parte delle cose. La accompagno a scuola, non lasciarla camminare da sola.
Monitoro e controllo quando e quali programmi televisivi lei guarda, quanto guarda (due ore solo nei fine settimana, più una notte di film qui o là); Regolo attentamente ciò che fa sul computer. Ho bisogno di conoscere i suoi amici e sì, chiedo ai genitori se tengono le pistole in casa prima di mandarle in un playdate (in Oregon il 75% delle famiglie ha 2-3 pistole in casa. quota di sparatorie accidentali, quindi betchya, chiedo).
Chiedo a mia figlia molte domande personali. E assolutamente vado attraverso il suo zaino.
Lei crolla i suoi compiti e se ne dimentica a volte a meno che non lo faccia fuori. Lascia il cibo a marcire lì da spuntini e pranzo. In effetti, era il profumo del formaggio marcio e del salmone ammuffito che mi mandava a pescare nel suo zaino quando trovai la busta in questione. Vorrei poter dire che sapevo che era privato e che procedevo con premeditazione, desideroso di invadere la sua privacy. In realtà, pensavo che la busta potesse essere un invito informale di compleanno o qualcosa del suo doposcuola, come se fosse in una lunga e bianca busta da ufficio.
Se avessi saputo che era una lettera personale a Leah di un amico, l'avrei comunque aperta. Totalmente.
Quindi impiccami con le unghie dei piedi, Cristina. Slap the Scarlet BM su di me (Bad Mother).
Ma sappi che apprezzo la fiducia di mia figlia e la sua privacy. Mentre invecchia, lei avrà e farà ogni genere di cose fuori dal mio regno di consapevolezza, e io lo sosterrò. Forse non dovrei scrivere di lei. Presumo che ci sarà un tempo in cui lei è una normale lettrice di qualunque cosa io stia scrivendo e io gestirò tutto da lei prima della pubblicazione. Forse dovrei farlo ora.
Ma per ora, sono ancora la madre di una bambina di 8 anni, e io
la figura ho un po 'di latitudine in questa arena. Non molto, e non per molto.
Sono rispettosamente in disaccordo con te sul fatto che il mio ruolo qui è quello di "stare fuori" e che "imparerà a modo suo ciò che è giusto o sbagliato dall'esperienza". Certamente l'esperienza è una grande parte di esso, ma penso come una Madre che immagino un ruolo molto più potente e attivo nell'aiutarla a prendere decisioni giuste, a darle un quadro, un'infrastruttura da cui partire per il mondo.

Per la cronaca, ho resistito alla tentazione di convincere il veterinario a impiantare un microchip in mia figlia, come quello nel mio cane. E non ho una videocamera nascosta in nessuno dei suoi animali imbalsamati. Né ho alcun software che puoi spiare per i tuoi figli. Tutto allettante, però. Favolosamente allettante.

Il padre di Leah spiega spesso le dure decisioni a nostra figlia dicendo che sa che "Leah di 8 anni può non essere d'accordo" o odiare davvero questa o quella regola, ma che sta pensando a Leah, 25 anni, che predice apprezzerà che ce l'abbiamo fatta e l'abbiamo fatta rispettare.
Capisco il danno che una mamma super snooping può causare. Forse non vedi alcuna distinzione tra me che legge il suo diario o che origlia alle telefonate (che non faccio) e che raggiungo uno zaino di decomposizione di terza elementare, che pesca una lettera e la leggo (e poi scrivo su di esso … che è davvero il crimine per cui avresti dovuto inseguirmi).
Vedo una distinzione.
Alla fine, ho fatto quello che faccio sempre. Le ho parlato di questo. Mi ha parlato della lettera dopo la scuola, e che lei e la ragazza hanno avuto una bella conversazione a riguardo e che Leah ha fatto della ragazza un biglietto di ringraziamento. Ho detto a Leah che ho trovato la lettera nello zaino e le ho chiesto cosa pensava del mio sconfinamento. Ha detto che andava bene, che io sono sua madre, e che mi ha detto della lettera comunque perché, ha detto, annoiato, che mi dice sempre cose perchè sono bravo soprattutto ad ascoltare tranne quando ho il mio problema di interruzione .

Quindi forse, Cristina, abbiamo entrambi ragione.
Ora continua a guidare. Niente da vedere quì.

Solutions Collecting From Web of "Snark Attack! Attenzione alla "Mamma Drive-by""