Snakes, Spiders e Public Speaking. La paura è paura è paura!

Potresti aver già visto il video di un certo Phil Davison che è in cerca di tesoriere nella Stark County Ohio. Il signor Davison dice di avere un master in comunicazione. Deve essere stata la teoria delle comunicazioni, non la pratica, perché il signor Davison sembra un classico esempio di quanto possano essere nervose le persone quando devono parlare in pubblico. (O quello, o ha preso alcuni stimolanti MOLTO potenti.)
Paure comuni (non fobia … paura eccessiva) si dividono in due categorie; minacce fisiche e minacce sociali. Il primo gruppo include le buone vecchie cose spaventose standard, le cose che hanno usato sempre su "Fear Factor" – serpenti e ragni e roditori e altezze e spazi chiusi – pericoli fisici. Abbastanza sicuro, quando metti i soggetti del test in una macchina a risonanza magnetica funzionale (fMRI) in grado di rilevare il flusso di sangue verso il basso a livello cellulare e di illuminare quali parti del cervello sono attive, e le immagini flash di questi oggetti ai soggetti, uno delle aree neurali che diventano più attive è l'amigdala, il piccolo frammento di cellule specializzate appena sopra il tronco cerebrale dove inizia la paura. L'amigdala sa suonare l'allarme e scatena una risposta di paura quando rileva un potenziale pericolo. È interessante notare che le stesse cellule "Be fear" nell'amigdala suonano l'allarme quando ascoltiamo musica spaventosa o vediamo facce spaventose. L'amigdala, di cui ho scritto prima e che ottiene il suo capitolo in "Quanto è rischioso, davvero? Perché le nostre paure non corrispondono sempre ai fatti ", è una fantastica piccola parte del cervello, il tuo radar 24/7 per possibili pericoli.
Si scopre che anche l'amigdala si spegne quando le persone si trovano di fronte agli altri rischi nelle liste delle dieci cose che non ti piacciono; rischi sociali, come parlare in pubblico, paura del rifiuto e paura di fallire. Stare in piedi davanti a un pubblico per parlare fa scattare gli stessi sistemi biologici "proteggimi" come un serpente o una faccia spaventosa! Perché?
Ecco i miei due centesimi, NON basati su una scienza difficile ma sui principi generali della psicologia evolutiva e una discreta familiarità con il sistema di risposta al rischio in generale, sia la neuroscienza che la psicologia. È spaventoso essere respinti perché, come animali sociali, dipendiamo dalla nostra tribù per il nostro benessere, persino per la nostra sopravvivenza. Se il leone sta attaccando, da solo siamo cibo per leoni. Insieme abbiamo una possibilità. È ora di dare la caccia a un mammut lanoso per cena? Meglio portare i ragazzi perché le tue possibilità di uccidere le prede sono molto meno se cacciate da soli. Dipendiamo dalle nostre tribù. Come le probabilità della nostra tribù vanno, così vanno le nostre.
Ciò significa che il rifiuto della tribù non ti rende solo triste, ti rende spaventato. È pericoloso. Se il leone sta attaccando e il resto della tribù ti rifiuta (forse perché sei stato un pessimo narratore al falò del gruppo la sera prima) sei nei guai. Quindi ogni accenno al rifiuto sociale – da un pubblico, un capo, un amico, un amante – scatenerebbe gli stessi allarmi che un serpente fa. In realtà c'è qualche scienza difficile su questo, il che suggerisce che gli indizi sociali sono molto rilevanti nell'amigdala.
Molte ricerche hanno scoperto che l'ossitocina dell'ormone umano è associata a sentimenti di fiducia e che i livelli di ossitocina aumentano con i segni che ti sono piaciuti / amati / accettati, come il contatto gentile e altri segnali. Abbastanza sicuro, se esporti i soggetti del test a un'annusata di ossitocina e osservi il loro cervello in una risonanza magnetica mentre chiedi loro di fare delle scelte su come fidarsi di qualcuno con i loro soldi, le amigdale dei soggetti che hanno sniffato l'ormone NON si accendono tanto quanto quelli che non hanno fiutato l'Eau-de-Trust. In altre parole, i nostri amygdalas, i nostri radar di preallarme, sono impostati per essere un po 'scettici e socialmente prudenti, ma quando sperimentiamo i segnali dell'essere apprezzati / amati / accettati i nostri livelli di ossitocina salgono e questo rivela scetticismo innato e diffidenza verso il basso. Più ossitocina = meno diffidenza. E tutta questa sensibilità ai segnali sociali avviene nell'amigdala, l'hardware neurale nel cuore del nostro sistema di percezione del rischio.
Quindi, peccato il povero signor Davison, un'icona di internet durante la notte per il suo discorso di campagna selvaggio. È una scommessa abbastanza sicura che il suo amigdala stava impazzendo durante la sua evidente prestazione nervosa. Ma hey, non dare la colpa a lui. Stava solo cercando di sopravvivere! Guarda tu stesso il video. Se sei nervoso per parlare in pubblico, potresti riconoscere un po 'di te stesso in ciò che vedi.

Solutions Collecting From Web of "Snakes, Spiders e Public Speaking. La paura è paura è paura!"