Smettila di sabotare te stesso

http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Witch_in_Blacko.jpg public domain image
Fonte: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Witch_in_Blacko.jpg immagine di pubblico dominio

Ce l'abbiamo tutti noi – quella fastidiosa voce interiore che ci dice che non siamo "abbastanza bravi", che "non possiamo farcela". La voce dell'Incontro Critico può tendere un agguato e sabotare noi, impedendoci di raggiungere il nostro sogni.

Lo psicologo Abraham Maslow riteneva che ognuno di noi avesse due esigenze impellenti:

  • uno per diventare più di ciò che siamo: crescita, aspirazione e auto-realizzazione.
  • un altro verso la sicurezza e la sicurezza (Arloski, 2014, pp. 33-34; Maslow, 1962, pp. 46-47).

Quando raggiungiamo un nuovo entusiasmante traguardo, viene attivato il nostro bisogno di sicurezza. Una parte di noi vuole andare avanti mentre un'altra parte mette i freni.

Sotto quello che sembra un auto-sabotaggio, l'Interiore Critico sta cercando di tenerci al sicuro, per proteggerci dall'essere feriti, salvarci dalla delusione e dal fallimento. Criticando e spaventandoci, dicendo "Non puoi farlo. Non sei abbastanza bravo, "cerca di salvarci dal pericolo tenendoci dove siamo.

A volte le nostre famiglie e amici assumono questo ruolo. Vedendo il cambiamento come una minaccia, costruiscono blocchi stradali tra noi ei nostri sogni, proclamando fantasie spaventose che ci congelano sulle nostre tracce. Ma il più insidioso è il critico interiore, la voce paurosa dentro.

Come possiamo affrontare questo ostruzionismo interiore?

Ecco alcune strategie che uso con me e i miei clienti:

  1. Innanzitutto, riconosci il Critico interiore
  2. Non provare a ragionare con esso. Il critico interiore è irrazionale. Come consiglia lo psicoterapeuta Rick Carson, "alle prese con il tuo gremlino" ti tiene solo bloccato (2003, p 88).
  3. Invece, identificalo. Come appare il tuo Critico Interiore e come suona? Il mio critico interiore sembra una strega di Halloween e sibila "Sei un imbroglione", "Non sai cosa stai facendo", "Non sei abbastanza bravo," "Sei destinato a fallire," " Non sei buono, "" Stai per essere punito. "
  4. Identificare il critico interiore, considerandolo un personaggio dei fumetti, toglie il potere di spaventarci. Tuttavia, se affrontano emozioni irrisolte o traumi infantili, potrebbe essere necessario lavorare attraverso questi sentimenti con un terapeuta.
  5. Il prossimo passo è affrontarlo con il critico interiore. Alcune persone visualizzano mettendola in un'altra stanza, chiudendola nel garage o gettandola nel cestino della spazzatura, qualsiasi cosa serva per toglierla di mezzo.

Poi, quando la tua mente è chiara, fai un respiro profondo e pensa a un piccolo passo che puoi seguire nella direzione dei tuoi sogni.

Riferimenti

Arloski, Michael. (2014). Coaching del benessere per un cambiamento duraturo dello stile di vita. Duluth, MN: Whole Person Associates.

Carson, Rick. (2003). Domare il tuo Gremlin. New York, NY: William Morrow.

Maslow, Abramo. (1962). Verso una psicologia dell'essere. Princeton, NJ: Van Nostrand.

***********************************

Diane Dreher è un'autrice di best-seller, allenatore di psicologia positiva e professore alla Santa Clara University. Il suo ultimo libro è Your Personal Renaissance: 12 passaggi per trovare la vera vocazione della tua vita.

Visita i suoi siti Web all'indirizzo http://www.northstarpersonalcoaching.com/ e www.dianedreher.com

Solutions Collecting From Web of "Smettila di sabotare te stesso"