Smetti di sprecare denaro

Gli acidi grassi omega-3 sono una famiglia di grassi che si trovano naturalmente; tre di essi, acido α-linolenico (ALA), acido eicosapentaenoico e acido docosaesaenoico (DHA), sono componenti importanti della dieta umana. Alcuni recenti studi hanno concluso che l'essere carenti di acidi grassi omega-3 può influenzare la fisiologia del cervello e aumentare il rischio di declino cognitivo. Superficialmente, questa affermazione ha un senso. Dopotutto, il DHA è abbondante nel cervello ed è coinvolto in numerose funzioni critiche. L'ALA, o qualcosa che viene convertito in una volta consumata, mostra un potente effetto anti-infiammatorio nel cervello. Infine, il DHA potrebbe essere in grado di migliorare i processi di apprendimento e memoria nel cervello.

L'assunzione dietetica di omega 3, principalmente da pesce, è stata dichiarata lenta o non ha alcun effetto sul declino cognitivo e sull'incidenza della demenza. Il problema è che finora tutti gli studi clinici hanno incluso troppo pochi pazienti o sono stati condotti per periodi di tempo piuttosto brevi. Pertanto, i risultati tendevano a essere piuttosto variabili e potenzialmente fuorvianti. Col passare del tempo, man mano che gli studi diventavano più sofisticati e coinvolgevano sempre più pazienti per periodi di tempo più lunghi, gli effetti degli omega-3 diventavano molto meno evidenti.

Recentemente, uno studio pubblicato su Alzheimer & Demenza ha seguito quasi tremila persone (da un gruppo iniziale di 5600), di età compresa tra i 60 e gli 80 anni, per 40 mesi. Le loro diete, i farmaci e lo stato di salute quotidiani sono stati attentamente monitorati. I pazienti e i loro controlli sono stati accuratamente abbinati per livello di istruzione, abitudine al fumo, uso di alcol, ecc.

In parole povere, l'assunzione di omega 3 (come pesce o integratore) non ha apportato alcun beneficio. Il declino cognitivo non è stato modificato.

Cosa significa tutto questo? Una sola buona abitudine dietetica non è sufficiente per fornire protezione al cervello! Dimentica gli integratori costosi e mangia solo piccole quantità di molti cibi diversi. Evita quasi qualsiasi cosa da una mucca o da un maiale. Ovviamente, suggerire che non dovresti acquistare costosi integratori alimentari va contro tutto ciò che hai sentito dalle persone che vendono questi prodotti. Il mio mantra: risparmia i tuoi soldi e salva il tuo cervello.

© Gary L. Wenk, Ph.D. Autore di Your Brain on Food (Oxford University Press)

Solutions Collecting From Web of "Smetti di sprecare denaro"