Smetti di fare questo e i tuoi figli ti ascolteranno davvero!

I genitori vogliono strumenti per i loro figli a comportarsi meglio. L'unica cosa da NON fare è urlare ai tuoi figli. Avere un capriccio da adulti di fronte ai tuoi figli è come fare un passo nelle sabbie mobili, l'unico posto dove vai è giù!

Nella mia pratica di consulenza familiare fornisco ai bambini molti strumenti comportamentali e cognitivi. Aiuta i bambini a imparare come calmarsi e risolvere i problemi. Ma spesso trovo che siano i genitori, anche se amorevoli e ben intenzionati, che hanno davvero bisogno anche di alcuni strumenti!

Tutti gli strumenti nel mondo, tuttavia, non funzioneranno se i genitori non hanno la mentalità appropriata per supportare l'uso degli strumenti. Vorrei prima menzionare alcuni strumenti. Incoraggio i genitori a praticare respirazione profonda, rilassamento muscolare, strategie di terapia cognitiva (per fermare l'etichettatura distruttiva e schemi di pensiero tutto o niente), visualizzazioni positive, psicologia positiva per prendere comportamenti sani, e insegno strategie di ascolto empatiche e riflessive.

Quando si tratta della mentalità genitoriale ottimale, consiglio ai genitori di essere calmi, fermi e senza controllo. Questo è l'approccio adottato più di dieci anni dai genitori che hanno letto il mio libro per genitori, 10 giorni per un bambino meno ribelle. Ecco un esempio di ciò che appare come Calm, Firm e Noncontrolling:

Susan vede il figlio di 10 anni, Robby, frustrato e spinge sua sorella di 8 anni, Sara, (che da tempo padroneggia l'arte di spingere i bottoni di Robby). Susan è stanca e frustrata dalle lotte sul lavoro. Alza la voce e chiede a Robby di scusarsi con Sara. Robby sghignazza e dice: "Fammi!"

Ora cosa? Susan, fa un respiro profondo. Ricorda che urlare ulteriormente a Robby non farà altro che aumentare la drammaticità e peggiorare le cose. Sa anche che quando punisce Robby allontanando le cose, a volte funziona, ma a volte no. Più sconcertante, il messaggio correttivo e di insegnamento di Susan non sembra mai arrivare a Robby.

Seguendo l'approccio calmo, fermo e non di controllo, Susan dice tranquillamente: "Robby posso provare a farti ma non penso che funzionerà bene per nessuno di noi. Quindi ti chiedo per favore di scusarti (fermo perché sta prendendo posizione e stabilendo un confine) con tua sorella perché so che puoi comportarti meglio di così. Farti fare questo non ti aiuterà ma penso che ti sentirai meglio con te stesso se ti scuserai. "(Non controllando perché Susan guida Robby ma non è attaccata al risultato!)" Susan lascia andare e si fida che sia disciplinata (contro punita !) Robby. Dopotutto, la disciplina non è davvero un insegnamento? Robby, cinque minuti dopo, dice "Bene, mi dispiace Sara." Il tono di Robby non è traboccante di calore, ma Susan lo ringrazia per aver fatto lo sforzo di scusarsi.

Nell'esempio sopra, Susan diventa un allenatore di emozioni, che va molto oltre il fatto di essere un genitore che urla. Modella una mentalità calma, ferma e incontrollata, creando un esempio forte e positivo per mostrare a suo figlio come calmarsi e risolvere i problemi. Questo è chiaramente molto meglio di quello che Susan urla e sta semplicemente modellando un capriccio da adulto.

C'è una garanzia che il mio approccio calmo, costante, non controllante funzionerà sempre a breve termine? No, non c'è garanzia che funzionerà sempre. Ma avendo 25 anni di osservazione nella mia pratica psicologica di famiglia ed essendo io stesso un "yeller in ripresa", ti dirò che questo approccio funziona la maggior parte del tempo per ridurre i comportamenti provocatori e migliorare i rapporti tra genitori e figli!

Ora vediamo più l'impatto deleterio di urlare sui bambini. Nell'autunno del 2013, la rivista Child Development ha pubblicato risultati di ricerca che affermano che urlare ai tuoi figli può essere altrettanto grave quanto sculacciare e potrebbe causare problemi comportamentali e problemi di sviluppo emotivo. Secondo lo studio, i ricercatori dell'Università di Pittsburgh in Pennsylvania e dell'Università del Michigan ad Ann Arbor hanno determinato che una severa disciplina verbale da parte di genitori particolarmente distruttivi per i tween e gli adolescenti. Gli adolescenti i cui genitori avevano usato le grida come metodo disciplinare avevano più probabilità di avere problemi comportamentali e di agire (anche con atti di vandalismo e violenza). Gli effetti di una frequente disciplina verbale e insulti erano paragonabili a quelli della disciplina fisica (come sculacciare e colpire) nel corso dello studio di due anni.

Questo argomento è stato a lungo esplorato dagli psicologi infantili. Uno studio pubblicato nel 2003 sul Journal of Marriage and Family ha rilevato che nelle famiglie in cui ci sono 25 o più incidenti urlanti in 12 mesi, i bambini possono finire con una diminuzione dell'autostima, un aumento dell'aggressività nei confronti degli altri e tassi più alti di depressione . Da quanto ho visto nella mia pratica psicologica, urlare aumenta l'ansia anche nei bambini. Considerando quanto spesso i genitori possono perdere la pazienza, queste scoperte sono una buona ragione per smettere di urlare, in particolare facendo in modo condiscendente.

Oltre a mantenere quella mentalità calma, ferma e non controllata che ho descritto sopra, ecco tre suggerimenti più potenti ed efficaci dal mio libro 10 giorni a un bambino meno ribelle (link is external) per aiutarti a evitare la trappola urlante con il tuo bambino o adolescente.

1. Sii un ascoltatore attivo.

Se sei in conflitto, trascina fuori tuo figlio per vedere come si sente sinceramente. Evita di essere troppo critico, il che lascia il tuo bambino sentirsi criticato e lo farà diventare difensivo. Uno dei miei clienti, Ken, ha condiviso con me come ha trovato utile dire a suo figlio dodicenne, Troy: "Per favore aiutami a capire perché sembri sconvolto." Solo una semplice dichiarazione aiutò Ken a ricordare di ascoltare piuttosto di tenere una lezione a suo figlio. Anche se Troy non ha dato una risposta immediata a Ken, Ken si è reso conto che, facendo questa domanda, ha lasciato la porta aperta per Troy per condividere questi pensieri e sentimenti in seguito. Questa domanda ha anche contribuito a impedire a Ken di entrare in quella che Troy definiva "modalità di lezione".

2. Usa la comprensione per rallentare.

Ascoltare come descritto sopra ti aiuta a scavare più a fondo e capire cosa sta realmente accadendo con il tuo bambino ribelle. Questo è forse il miglior antidoto per urlare. Mentre la comprensione da sola potrebbe non impedirti di urlare, sarà d'aiuto. Prova ad analizzare cosa vorresti che cambiasse tuo figlio e poi spiegarlo razionalmente a lui. Ad esempio, nel caso di una camera da letto disordinata, chiediti cosa è giusto e cosa vorresti che smettesse di farlo. Kayla, la madre del 131enne Gordon, si rese conto che poteva vivere con alcuni vestiti per terra, ma non con patatine di due settimane nell'angolo. Come altro esempio, è possibile che tuo figlio si sia rifiutato di prepararsi per la scuola perché ha un test per il quale non è pronto? O tua figlia ha paura di essere respinta dal suo nuovo gruppo di amici e ti sta prendendo in giro? Stai attento che capire cosa sta succedendo al tuo bambino ti aiuterà a rallentarti emotivamente. Più rallenti, meno reattivo emotivamente sarai, e meno probabilità avrai di urlare.

3. Non prendere tutto così personalmente.

Nel suo libro The Four Agreements, Miguel Ruiz scrive, "Non prendere nulla di personale. Niente gli altri fanno per te … "Questa è una preziosa saggezza da tenere a mente. Se ti fermi a pensarci, il più delle volte che urli al tuo bambino ribelle, è perché stai prendendo i suoi comportamenti troppo personalmente. Renditi conto che il tuo bambino ribelle, anche se sta provando a provocarti, si sta comportando in questo modo a causa delle sue stesse lotte, non delle tue. Ricordare questo ti aiuterà a non sentirti così frustrato e il tuo rischio di urlare sarà molto più basso.

Credito fotografico sulla prima pagina: Istock

Il Dott. Jeffrey Bernstein è uno psicologo, allenatore personale ed esecutivo e allenatore motivazionale nella grande area di Filadelfia. È stato al Today Show, Radio, e ha scritto quattro libri popolari, tra cui 10 Days to a Less Defiant Child. Puoi seguire Dr. Jeff su Twitter.

Solutions Collecting From Web of "Smetti di fare questo e i tuoi figli ti ascolteranno davvero!"