Sintonizzati su altri

Cosa si sentono?
La pratica
Sintonizzarsi con gli altri.
Perché?

Immagina un mondo in cui le persone interagiscono tra di loro come formiche o pesci. Immagina una giornata di lavoro come questa o nella tua famiglia, consapevole del comportamento superficiale delle persone intorno a te, ma dimentico della loro vita interiore mentre rimangono immote dal tuo.

Questo è un mondo senza empatia. Per me, sembra un film dell'orrore.

Senza empatia, non può esserci vero amore, compassione, gentilezza o amicizia. Le interruzioni empatiche scuotono le fondamenta di una relazione; Ricorda solo un momento in cui ti sei sentito frainteso – o peggio ancora, un tempo in cui l'altra persona non si preoccupava di comprenderti. In particolare, chiunque sia vulnerabile (ad esempio, i bambini, gli anziani) ha un profondo bisogno di empatia, e quando è una zuppa sottile o mancante del tutto, questo è molto inquietante. Nella mia esperienza di terapeuta, la scarsa empatia è il problema centrale nella maggior parte delle coppie o famiglie in difficoltà; senza di essa, è probabile che non accada nulla di buono; con esso, anche i problemi più difficili possono essere risolti.

L'empatia ti dà la sensazione di cosa vuol dire essere un'altra persona. Quando sei empatico, anche sommessamente e tacitamente, questo dice all'altra persona che lui o lei esiste per te come un essere, come tu per il tuo io. Di solito è ciò che le persone più vogliono sapere; è più fondamentale di qualunque argomento sia sul tavolo.

L'empatia è calmante, calmante, costruzione di ponti; quando è presente, è molto più facile lavorare attraverso le cose. L'empatia ti offre molte informazioni utili, come ciò che è più importante per gli altri o ciò che li infastidisce davvero.

Come?

Questa settimana, sintonizzati ripetutamente nell'interno delle persone intorno a te; "Momenti di empatia" spesso richiedono solo pochi secondi.

Per aiutare te stesso, ricorda che l'empatia non è accordo o approvazione. Puoi entrare in sintonia con qualcuno che ti ferisce o è irritante; non stai rinunciando ai tuoi diritti! Né devi risolvere il problema dell'altra persona.

Sappi anche che l'empatia è completamente naturale. Quando ci siamo evoluti, il cervello ha sviluppato tre circuiti (definiti in modo approssimativo) per l'empatia che simula le azioni, le emozioni e i pensieri degli altri. Ad esempio, quando provi un'emozione, una parte del tuo cervello chiamata l'insula si accende; notevolmente, quando vedi le emozioni negli altri, si attivano anche alcuni degli stessi neuroni dell'insula. Il risultato è avere un assaggio di ciò che sentono. Sei nato empatico.

Inizia centrando te stesso in modo da non sentirti sopraffatto; gli studi hanno scoperto che, paradossalmente, una piccola sensazione di distacco promuove effettivamente l'empatia; come scrisse Robert Frost, i recinti sono buoni vicini. Quindi apriti alle altre persone, lasciando che la loro vita interiore scorra attraverso di te come il vento tra le foglie di un albero profondamente radicato.

Sintonizzati sulla loro respirazione, postura, gesti, azioni. Immagina come si sentirebbe a muovere il tuo corpo nello stesso modo.

Sintonizzati sulle loro emozioni, in particolare quelle più morbide al di sotto delle posizioni verbali o della rabbia. Guarda gli occhi da vicino; gli occhi umani sono i più espressivi di ogni specie sul nostro pianeta. Apriti ai tuoi sentimenti istintivi, che potrebbero risuonare con quelli di altre persone. Chiediti cosa ti sentiresti se fossi in loro.

Sintonizzati sui loro pensieri, ricordi, aspettative, bisogni e intenzioni. Formate delle piccole ipotesi su ciò che potrebbe accadere laggiù. Prendi in considerazione ciò che sai della loro storia personale – anche con te – e il loro temperamento, priorità, pulsanti caldi. Sii curioso e guarda sotto la superficie.

Se necessario, controlla le tue intuizioni empatiche. Fai domande semplici, come: ti sentivi ____? Volevi ____ ? Ti sei sentito trascinato tra ____ e ____? Sii rispettoso, non persuasivo o prosecutorio. Non confondere l'empatia con l'affermazione delle proprie opinioni o esigenze; fare quella parte più tardi.

Resta con esso. L'empatia è una specie di pratica di consapevolezza, questa volta per sostenere l'attenzione nel mondo interiore di qualcun altro.

E quando è il tuo turno di ricevere empatia, saprai meglio di cosa stai chiedendo.

Il modo migliore per ottenere empatia è darglielo.

* * *

Rick Hanson, Ph.D. , è un neuropsicologo e fondatore del Wellspring Institute for Neuroscience and Contemplative Wisdom. Il suo lavoro è stato presentato su BBC, NPR, Consumer Reports Health, US News e World Report, e Huffington Post, ed è l'autore del bestseller Buddha's Brain: The Practical Neuroscience of Happiness, Love, and Wisdom . Scrive una newsletter settimanale – Just One Thing – che suggerisce una pratica semplice ogni settimana che ti porterà più gioia, relazioni più soddisfacenti e più tranquillità della mente e del cuore. Se lo desideri, puoi iscriverti a Just One Thing qui.

Solutions Collecting From Web of "Sintonizzati su altri"