Significa ragazze nell'ufficio

Ho ascoltato molte donne professionali dirmi come vedono se stesse e le altre donne nei loro luoghi di lavoro. Mentre spesso si apprezzano a vicenda e ottengono e offrono supporto dai loro amici e colleghi di lavoro, le loro interazioni con alcune Mean Girls in ufficio possono essere una lunga giornata.

E non è solo il tipico ambiente d'ufficio in cui le donne trovano un conflitto l'uno con l'altro. Le storie del tennis professionistico femminile suggeriscono che non tutte le donne vanno d'accordo. "Cosa posso dire", ammette la russa Nadia Petrova, "Le ragazze sono ragazze. Troviamo sempre qualcosa di cui preoccuparsi. "(1) I motivi di questa animosità, dicono i seguaci del Tour, derivano dalla costante attenzione dei media, dal frequente uso dei social media da parte dei giocatori per criticare l'un l'altro e dalle età più giovani delle stelle del tennis femminile, contrario alle loro controparti maschili più anziane.

Qualunque sia la ragione, quello che succede negli spogliatoi da tennis professionali non è raro neanche nell'ambiente dell'ufficio. nessuna delle mie clienti di sesso femminile, che lavora in un ufficio governativo, mi dice: "Andiamo d'accordo con gli uomini negli uffici. Con poche eccezioni con alcuni ragazzi idioti, si tratta principalmente di affari e di lavoro. Non andiamo sempre molto d'accordo con le donne nei nostri uffici, perché per molti di loro, si tratta più di cose feline, sentimenti feriti, agende nascoste e lunghi ricordi e rancori per le piccole, stupide cose che sono successe ".

Per essere sicuri, gli uomini e le donne che lavorano insieme hanno ancora molti ostacoli significativi da superare, tra cui disparità salariali, ostacoli promozionali e molestie sessuali palesi o nascoste. Dire che le donne hanno più difficoltà degli uomini quando si tratta di farcela a livello C nelle nostre organizzazioni lo sottovaluta. Secondo Catalyst.org, le donne detengono il 4,6% delle posizioni CEO nelle liste Fortune 500 e Fortune 1000. (Gli accademici e altri che studiano questa triste mancanza di coinvolgimento femminile ai massimi livelli in un'organizzazione puntano a un fatto critico: la maggior parte dei CEO proviene da background in finanza o tecnologia, due aree in cui le donne non sono così prevalenti.)

Molte donne che ho chiesto mi dicono che i maschi sono spesso meno emotivi riguardo alle decisioni sul posto di lavoro rispetto alle donne. "Gli uomini lo superano", dice una donna che ha lavorato per la stessa organizzazione per 26 anni. "Non puoi essere d'accordo con uno dei tuoi colleghi maschi su qualcosa di importante e loro vanno avanti. Hanno lasciato andare. Molte donne lo archiviano per dopo ". Dice che, data la sua scelta, di solito lavorava per un capo maschile piuttosto che per uno femminile. "Ci sono alcune eccezioni, ovviamente. Ho avuto alcuni capi schifosi che erano anche uomini. Ma molte delle donne supervisori per le quali ho lavorato nel corso degli anni sembravano provarci troppo. Quello che pensano è "essere pratici", tutti gli altri vedono come microgestione. Sono spesso troppo emotivi per le loro decisioni e pensano che quando le persone hanno altre opinioni sfidano la loro autorità ".

Le donne leader a tutti i livelli di un'organizzazione si ritrovano a camminare con una corda di comportamento non richiesta alle loro controparti maschili. "Se sei un manager maschile," dice una delle mie amiche, che è un capo, "e sei deciso e richiedi prestazioni elevate dal tuo team, allora sei definito un buon leader e sei ricompensato . Se fai esattamente la stessa cosa di un manager femminile, ti danno l'etichetta Bitch. "Quindi, come possono le donne riuscire come manager di impiegati sia maschili che femminili? Trasformarsi in un robot? Sii passivo e senza pretese? Indossa con orgoglio la "Bitch Label"? Dura fino a quando il clima organizzativo cambia? Non necessariamente. Dirigenti, dirigenti e supervisori di successo sanno come gestire le proprie emozioni, essere equilibrati con l'essere empatici e cambiare il loro approccio comunicativo concentrandosi sulle parole che scelgono.

Considera l'uso del linguaggio per illustrare le differenze di genere sul posto di lavoro. Un manager di sesso maschile dirà a uno dei suoi dipendenti: "Per favore, fai questo e fammelo restituire entro le 10 di domani." Un manager femminile potrebbe dire a uno dei suoi dipendenti: "Potresti, per favore, fare questo e riportarlo a me entro le 10 di domani? "Nota l'uso della" lingua qualificante "nella sua richiesta. Per il manager maschile, è più un ordine, un comando; per il manager femminile, sembra più una richiesta. Eliminare queste qualificazioni può aiutare a cambiare la percezione dei suoi dipendenti maschili e femminili sul suo stile di leadership.

Pensa a come l'apparenza gioca un ruolo importante nelle assunzioni, nell'accettazione e nella ri-creazione dei soliti stereotipi sul lavoro. Se una donna prende una posizione come assistente amministrativo, impiegato clericale, segretaria o addetta alla reception, e si veste provocatoriamente (magliette tagliate basse, gonne corte, scarpe del sabato sera al club, ecc.) Su base giornaliera , a dispetto del codice di abbigliamento dell'ufficio o della cultura, qual è la reazione dei suoi collaboratori? Alcuni uomini possono aggirarsi per provare a flirtare, alcuni uomini possono roteare gli occhi e continuare a muoversi, e la maggior parte degli uomini lo ignorerà e manterrà la concentrazione sugli affari. "Ma per alcune delle donne in ufficio", dice una delle mie amiche che lavora nel settore sanitario, "escono gli artigli. Iniziamo a chiamarla "hoochie mama" o "quella puttana" alle sue spalle, o facciamo supposizioni che lei stia cercando di addormentarsi per una promozione. "

Angie Dickinson è meglio conosciuta per la sua bomba bionda ed è la protagonista del dramma televisivo degli anni '70, "Police Woman". Lo spettacolo è stato uno dei primi a rappresentare una protagonista femminile in un dramma in prima serata. Una volta disse: "Mi vesto per le donne. Mi spoglio per gli uomini. "Le donne che si vestono al di fuori dei codici di abbigliamento formali o informali possono trovarsi ostracizzate dalle loro controparti femminili, e non sanno perché. Forse la loro scelta di abbigliamento è intenzionale o non intenzionale; i risultati possono essere gli stessi. Sono etichettati, evitati e licenziati dalle loro colleghe. Se questo è vero, e molte donne mi dicono che è, non dovrebbe essere un supervisore femminile lungimirante, un dipendente delle risorse umane o un collaboratore con più esperienza che prende questa donna da parte e spiega i benefici del vestirsi in modo più appropriato? Una collega di sesso femminile che lavora nel marketing mi chiede: "Perché le donne non fanno questo l'una per l'altra?" Sapendo già che la risposta è complessa.

L'aspetto gioca un ruolo importante nella politica delle donne in ufficio, mi dice un'altra amica. "Ho lavorato in un ufficio dove le ragazze molto carine e magre ci chiamavano donne più anziane e pesanti," Shreks ", come dal film. Avevano numeri per noi, tipo "Sto andando ad un incontro con Shrek 2" o "Dai questo a Shrek 5." È stato tutto molto divertente per loro finché non lo abbiamo scoperto. Poi è iniziato il trattamento silenzioso. "

Possiamo convenire che entrambi i sessi sul posto di lavoro potrebbero beneficiare di più comunicazioni basate sui risultati (cosa è giusto contro chi ha ragione), meno punteggio e non detenere rancori? Le colleghe possono essere d'accordo sul fatto che essere giudiziosi, usare comportamenti passivi-aggressivi o pettegolezzi su altre donne è controproducente per il loro successo? E possiamo essere d'accordo sul fatto che i maschi e le femmine al lavoro traggano beneficio da un maggiore sostegno, più pazienza l'uno con l'altro e più intelligenza sociale? La battaglia per il trattamento civile al lavoro, tra i sessi e con loro, continua.

(1). Robson, Douglas. (2014, 20 gennaio). Nessun amore perso tra le tenniste. " USA Today , p. C-1.

Il Dr. Steve Albrecht, PHR, CPP, BCC, è un oratore, un autore e un allenatore di San Diego. È membro del consiglio di amministrazione in materia di risorse umane, sicurezza e coaching. Si concentra su problemi dei dipendenti ad alto rischio, valutazioni delle minacce e prevenzione della violenza nella scuola e sul posto di lavoro. Nel 1994, ha co-scritto Ticking Bombs , uno dei primi libri di business sulla violenza sul posto di lavoro. Ha conseguito un dottorato in Business Administration (DBA); un Master in Security Management; una laurea in psicologia; e una laurea in inglese. Ha lavorato per il Dipartimento di Polizia di San Diego per 15 anni e ha scritto 15 libri su argomenti di business, risorse umane e polizia. Può essere contattato su drsteve@drstevealbrecht.com o su Twitter @DrSteveAlbrecht

Solutions Collecting From Web of "Significa ragazze nell'ufficio"