Siamo davvero capaci di perdonare e dimenticare?

wavebreakmedia / Shutterstock

Tutti abbiamo sentito l'adagio perdonare e dimenticare . Il consiglio in sé ha senso: quando qualcuno ha fatto qualcosa di sbagliato in passato, portare rancore renderà tutte le successive interazioni difficili. Se ti ricordi sempre i dettagli di come qualcuno ti ha fatto un torto, allora sarai costretto a rivivere quei dettagli in modi che portano vividamente quegli eventi passati nel presente.

Quando hai perdonato qualcuno, allora, è importante anche dimenticare i dettagli di ciò che hanno fatto. Ma funziona davvero? Il perdono ti permette di dimenticare quei dettagli?

Questa domanda è stata analizzata in un interessante articolo del numero di luglio 2014 di Psychological Science di Saima Noreen, Raynette Biermann e Malcolm MacLeod.

In una sessione iniziale, i partecipanti leggono una varietà di scenari che li portano ad immaginare che qualcuno abbia fatto qualcosa di sbagliato per loro. Ogni scenario descriveva la persona, l'evento e ciò che la persona fece in seguito. Gli scenari hanno coinvolto una varietà di trasgressioni tra cui menzogna, infedeltà e furto, ai partecipanti è stato chiesto se avrebbero perdonato la persona per quello che avevano fatto. Da queste risposte, gli sperimentatori hanno identificato 12 articoli che le persone erano generalmente disposti a perdonare e 12 che non lo erano.

Nella seconda sessione, gli sperimentatori hanno esplorato la capacità delle persone di dimenticare i dettagli degli scenari.

Innanzitutto, i partecipanti hanno letto 24 scenari abbinati a parole che potrebbero essere utilizzate per ricordare loro ogni scenario. Metà degli scenari erano quelli che il partecipante era disposto a perdonare e metà erano scenari in cui il partecipante non era disposto a perdonare. I partecipanti hanno praticato l'associazione delle parole con gli scenari fino a quando non hanno potuto richiamare gli scenari dopo aver ascoltato le parole con una precisione superiore al 50%.

Quindi, per metà degli articoli che hanno appreso, i partecipanti hanno visto di nuovo la parola d'ordine e ricevuto una nuova serie di istruzioni: a quelli nella condizione di pensiero è stata assegnata una delle parole, a cui è stato detto di pensare allo scenario associato a quella parola, quindi per dichiarare come il trasgressore ha fatto ammenda per il loro errore. A coloro che nella condizione di non pensare veniva detto di evitare di pensare allo scenario associato alla parola. (L'altra metà degli articoli che non facevano parte delle condizioni Think o No Think sono stati utilizzati come base di riferimento). Infine, ai partecipanti è stato chiesto di richiamare tutti gli scenari in base alle parole d'ordine apprese.

Nel complesso, i partecipanti sono stati ugualmente bravi a imparare ad associare scenari con parole indipendentemente dal fatto che fossero disposti a perdonare il trasgressore per il reato correlato o meno.

Tuttavia, i dati di richiamo che seguivano le condizioni Think o No Think erano interessanti: per gli scenari in cui il partecipante non era disposto a perdonare un trasgressore, queste condizioni non avevano alcuna influenza sul successivo richiamo. Per gli scenari in cui i partecipanti erano disposti a perdonare un trasgressore, i partecipanti alla condizione di non pensare hanno richiamato meno scenari – e meno dettagli di tali scenari – rispetto ai partecipanti alla condizione di pensiero. (Gli elementi di base sono usciti tra le due condizioni).

Che cosa sta succedendo qui?

Ricerche precedenti suggeriscono che le istruzioni usate nella condizione di non pensare possono rendere più difficile per le persone richiamare dettagli di cose che hanno appreso o sperimentato in passato. Questi nuovi risultati suggeriscono che le istruzioni di Non pensare funzionano per le trasgressioni che le persone sono disposte a perdonare, ma non quelle che non sono disposte a perdonare.

Questo risultato suggerisce che il perdono può effettivamente dare alle persone il permesso di dimenticare – cioè, quando le persone sono disposte a perdonare, sono disposte a rinunciare ai dettagli di un episodio. Ma quando non sono disposti a perdonare, mantengono questi dettagli in giro. Presumibilmente, essi riviveranno anche questi dettagli in modo negativo quando li ricorderanno in futuro.

Ci sono una serie di studi interessanti che rimangono da fare per aiutarci a capire meglio questo risultato. Per uno, questo studio ha utilizzato tutti gli scenari ipotetici . Sarebbe interessante guardare alla relazione tra perdonare e dimenticare le situazioni in cui le persone sono effettivamente vissute. Per un altro, questo studio si è concentrato sulla relazione tra perdonare e dimenticare. Sarebbe anche interessante sapere se indurre le persone a dimenticare i dettagli di un evento influenzerebbe la loro tendenza a perdonare .

Seguimi su Twitter.

E su Facebook e su Google+.

Dai un'occhiata al mio nuovo libro Smart Change.

E i miei libri Pensiero intelligente e abitudini di leadership

Ascolta il mio programma radiofonico su KUT radio in Austin Two Guys on Your Head e segui 2GoYH su Twitter.

Solutions Collecting From Web of "Siamo davvero capaci di perdonare e dimenticare?"