Shelties fumanti e fumatori Yorkies: elaborazione visiva in Asperger

Durante un recente viaggio, attraversando l'aeroporto, ho colto un breve sguardo su qualcosa che mi ha fatto smettere di morire e scoppiare a ridere. So che deve sembrare strano a chi mi circonda, ma non è insolito. Il modo unico in cui il mio cervello elabora gli input sensoriali mi ha giocato un altro trucco.

I viaggiatori portatori di valigie hanno fatto correzioni veloci per spostarsi intorno a me mentre mi voltavo per riesaminare la porta che avevo appena attraversato. Una decalcomania sulla porta diceva "Non fumare" e "Gli animali domestici devono essere tenuti in gabbia". Non era quello che mi aveva fatto ridere – ciò che mi ha fatto ridere è stato come il mio cervello, cercando disperatamente di dare un senso al caos visivo di l'aeroporto, l'aveva tradotto: "Gli animali fumatori devono essere tenuti in gabbia"

Per un pensatore visivo, questo porta alla mente immagini che sono molto fastidiose (pensate a shelture fumanti) o Far Side-esque. Improvvisamente, sto immaginando il piccolo yorkshire nelle vicinanze con una sigaretta che penzola dalla sua bocca, e non posso farci niente. Rido.

So che il mio comportamento deve essere sembrato strano a quelli intorno a me. Una donna adulta all'aeroporto, improvvisamente scoppia a ridere per nessuna ragione che chiunque possa vedere potrebbe essere un po 'preoccupante per alcuni. Le cose non sono come appaiono.

Fortunatamente sono abbastanza grande e abbastanza articolato per spiegarlo. Ambienti ricchi di input visivi, come l'aeroporto di quel giorno, sono difficili da decodificare per il mio cervello. Di tanto in tanto, appaiono errori come questo. Questo può essere estremamente fastidioso.

Per gli altri, la mia risata potrebbe sembrare fuori posto – ma non sto ridendo "senza motivo", sto ridendo di qualcosa di molto specifico. Sfortunatamente, è qualcosa che è evidente solo filtrato attraverso la mia neurologia specifica.

Mentre aspettavo il mio aereo, ho pensato a questo dilemma. Troppo spesso, vedo questa dinamica che causa difficoltà a persone come me, in particolare i bambini. Io, almeno, sono abbastanza consapevole di me stesso per capire come tale comportamento debba apparire agli altri. I bambini non sono così autocoscienti. Quante volte i bambini sono giudicati "disturbati" o "strani" perché hanno avuto un'esperienza simile? Trovo triste pensare a.

Pensare in immagini è spesso un esercizio di assurdità, soprattutto se associato a una mente letterale. La recente bio-immagine della HBO, Temple Grandin, ha catturato questo brillantemente.

Guardare è stata un'esperienza meravigliosamente valida. Ho dovuto ridere ad alta voce nel modo in cui la sua mente letterale ritraeva il termine "Zootecnia" (pensa ai bovini in abiti da sposa) – questa è la mia realtà quotidiana.

L'esperienza delle sfide sociali causate dalle differenze di elaborazione visiva non è una novità – è qualcosa che ho esplorato in precedenza, ma gli eventi recenti mi hanno fatto rivisitare.

Dr. Ami Klin

Non molto tempo fa, ho dedicato un weekend a guardare diverse ore di un seminario sull'autismo organizzato dal Centro studi per bambini di Yale. In uno dei video, il secondo della serie, la ricercatrice Ami Klin parla delle differenze nel modo in cui quelli sullo spettro elaborano i dettagli visivi. Quelli che non sono nello spettro, spiega, sono pensatori olistici: vedono le cose in termini di gestalt. Coloro che sono nello spettro sono più concentrati sui dettagli, a volte a scapito del quadro generale.

Ciò è stato dimostrato con effetto drammatico mentre fa lampeggiare brevemente un'immagine sullo schermo e chiede al pubblico di identificare l'oggetto nella foto. Mi applico a questo, ma l'unica reazione che riesco a fare nei pochi secondi in cui l'immagine lampeggia sullo schermo è "Ow, questo mi sta facendo venire il mal di testa". I dettagli mi sembrano schiaccianti – non riesco a sembrare per integrarli.

Lo riavvolgo più volte, per vedere se riesco a ottenere qualcosa di più, ma il risultato è lo stesso. Quando provo a descrivere l'immagine, posso inventare solo tre parole: testurizzati, marroni e bianchi. Non è esattamente una descrizione completa …

Diversi membri del pubblico, al contrario, captano "l'essenza" dell'immagine quasi istantaneamente (anche se c'è una svolta). Quando vedo la differenza tra l'apparente facilità con cui gestiscono questo e le mie difficoltà, sono preso alla sprovvista. So di essere più orientato ai dettagli rispetto alla maggior parte, ma non avevo idea di quanto potesse essere diverso il mio stile percettivo rispetto ad altri.

(Il test inizia alle 32:10)

È un po 'ironico, perché la dimostrazione è stata progettata per dimostrare al pubblico (che sembra essere considerato non nello spettro) che sono pensatori olistici. Invece, guida a casa come questo particolare membro del pubblico non lo è. Mi chiedo in quali altri modi questa difficoltà con il pensiero olistico possa aver influito su di me.

Ad esempio, in che modo questa dinamica può influenzare il modo in cui elaboro i volti?

Questo mi ha portato alla mente un post che ho letto qui su PT chiamato "Accurately Diagnosing Prosopagnosia." In esso, la blogger Heather Sellers discute le sfide che ha incontrato nel suo viaggio verso la diagnosi.

Ho identificato molto di ciò che ha descritto e, viste le difficoltà che ho incontrato, ero molto emozionato quando ha descritto il test che ha portato alla sua diagnosi. Hmm – cosa mi avrebbe detto quel test? Non dovevo meravigliarmi – lei includeva un link.

Cambrige Face Memory Test

Ho fatto il test. Con mia sorpresa i risultati sono stati nella gamma di "normale". Ho provato a elaborare questo. Conoscendo le sfide che ho sempre avuto nel riconoscere le persone, come potrebbe essere?

Ho ripensato ai miei sentimenti mentre completavo il test. Nei primi secondi, ho sentito lo stesso travolgimento e frustrazione che ho provato durante il test del Dr. Klin. Poi, sembrò migliorare. Ho preso vapore e il dolore è andato via.

Cosa è cambiato?

Avevo iniziato a cercare di concentrarmi e memorizzare l'intera faccia, ma non ha funzionato. I dettagli sono stati travolgenti e la mia testa ha cominciato a ferire. Così, quasi senza rendermene conto, sono passato al meccanismo di coping che ho usato per gran parte della mia vita.

Mi sono concentrato su parti dei volti. Un naso qui, una mascella là. Con il mio acuto senso dei modelli è stato facile per me individuare una caratteristica in ogni volto che era distintivo – e che potevo memorizzare. Ah! Forse stavo ottenendo qualcosa qui. Forse ho riconosciuto i volti, ma non in modo tipico. Un modo che a volte falliva in modo evidente.

Mi sono ritrovato a ricordare una vecchia storia di famiglia che mia madre raccontava. Un giorno, mentre mi trascinava all'asilo, mi ha chiesto di indicare la mia insegnante e il suo assistente. Ho risposto in modo caratteristico direttamente. "Sono laggiù. La signora X è la rotonda e la signora Y è quella alta e magra con le rughe su tutta la faccia. "

Mia madre si è presa una risatina da questo strano momento, scrivendola alla mia età – i ragazzi dicono che le cose più stupide, dopo tutto. Ma non posso fare a meno di chiedermi se questa affermazione fosse sintomatica. Non ho commentato le loro personalità o se fossero gentili con me. Non mi riferivo a cose che erano mutevoli, come i loro vestiti o il colore dei capelli. Non ho certamente notato il colore degli occhi. Ho fatto riferimento a una manciata di caratteristiche fisiche molto specifiche facilmente identificabili e al taglio molto chiaro.

Quando ripenso ad altri incidenti, sono stati risolti più o meno allo stesso modo. Ho imparato a concentrarmi su alcuni dettagli molto specifici: una mascella, un sorriso, un naso. Nel tempo è diventato molto affidabile.

Fortunatamente, da adulto, sono molto meno diretto del mio io in età prescolare … Ho imparato che riferirsi a qualcuno come "il ragazzo con il naso nodoso" è considerato un po 'rozzo. Lo considero come progresso.

Ora se potessi liberarmi degli accampamenti fumanti …

Per gli aggiornamenti puoi seguirmi su Facebook o Twitter. Risposta? Inviami una e-mail .

Solutions Collecting From Web of "Shelties fumanti e fumatori Yorkies: elaborazione visiva in Asperger"