Sfidare l'ideale sottile

Circa il 50-70% delle adolescenti dichiara di sentirsi insoddisfatto del proprio corpo. Questa insoddisfazione è stata associata a una serie di conseguenze negative, tra cui un aumento degli effetti negativi, una diminuzione dell'attività fisica e disturbi alimentari. L'esposizione ai media che ritraggono il sottile ideale di bellezza è emersa come causa dell'insoddisfazione del corpo.

Gli interventi di dissonanza cognitiva (CD) hanno mostrato risultati promettenti nel trattare l'insoddisfazione del corpo negli adolescenti e nelle donne di età superiore ai 14 anni. Tuttavia, nonostante le prove che l'interiorizzazione del sottile ideale e l'insoddisfazione del corpo si verificano nelle ragazze di 7-11 anni, nessuna precedente ricerca ha esaminato il efficacia degli interventi CD nella prima adolescenza. Un nuovo studio pubblicato su Health Psychology di Halliwell et al (2014) esplora questo problema.

Sarà utile per noi avere una comprensione della dissonanza cognitiva al fine di comprendere appieno l'intervento utilizzato in questa ricerca. La dissonanza cognitiva è una teoria originariamente sviluppata da Leon Festinger nel 1957, secondo cui quando un individuo ha una credenza e agisce in modo incoerente con quella credenza, sperimenterà stress e disagio mentale. Gli esseri umani lottano per la coerenza interna e tenteranno di risolvere la dissonanza cambiando le loro convinzioni o comportamenti.

Gli interventi CD per l'immagine del corpo coinvolgono i partecipanti in attività controtestinali che richiedono loro di parlare contro il sottile ideale di bellezza. Questo crea dissonanza perché l'individuo agisce in modo incoerente con la sua convinzione. La speranza è che i partecipanti cambieranno le loro convinzioni sull'ideale sottile per corrispondere alle loro azioni.

I partecipanti allo studio erano 104 ragazze di 12-13 anni. Il campione era prevalentemente bianco (70%) e aveva un indice di massa corporea (BMI) medio di 20. La metà dei partecipanti è stata assegnata a un intervento CD e l'altra metà è stata assegnata alla condizione di controllo. L'intervento consisteva in 4 sedute settimanali di 20 minuti incentrate sul criticare l'ideale sottile. Cinque settimane dopo l'intervento, i partecipanti sono stati esposti a pubblicità con entrambi i modelli (ideale sottile) o immagini di controllo (prodotto senza modello).

Le ragazze hanno riportato livelli inferiori di insoddisfazione e interiorizzazione del corpo dopo aver partecipato all'intervento CD, rispetto al gruppo di controllo. Queste ragazze che hanno partecipato all'intervento sono state inoltre protette dagli effetti negativi dell'esposizione mediatica dopo l'intervento, suggerendo che l'intervento può fornire resilienza dai sottili media ideali, che a loro volta possono servire come protezione dallo sviluppo dei disturbi alimentari.

Sebbene non sia efficace quanto studi precedenti che esaminano gli adolescenti più grandi, l'intervento su CD sembra un trattamento promettente per gli adolescenti di età compresa tra 12 e 13 anni. Gli autori sottolineano che lo studio deve essere replicato e la ricerca futura dovrebbe esaminare altre misure di soddisfazione del corpo, moderazione e impatto a lungo termine dell'intervento.

Quindi, come proverai a combattere l'ideale sottile? Partecipa alla discussione in basso con una critica o sfida all'ideale sottile e inizia a migliorare l'immagine del tuo corpo oggi!

Riferimento:

Halliwell E. & Diedrichs P. (2014) Testing a Dissonance Body Image Intervento tra le ragazze. Psicologia della salute, 33: 2, 201-204

Il dottor Conason è uno psicologo clinico e ricercatore a New York City. Per saperne di più sul mangiare consapevole e sulla pratica del Dr. Conason, visita il suo sito web www.drconason.com e seguila su twitter @conasonpsyd

Solutions Collecting From Web of "Sfidare l'ideale sottile"