Sexting: solo "Kid Stuff" o Child Porn

Come si chiama qualcuno al livello massimo di comportamento che assume il rischio, ma a causa dell'età, ha la minima capacità di essere razionale (e quindi non può riconoscere le conseguenze delle proprie azioni)? La risposta: un adolescente.

Chiunque abbia adolescenti o si ricordi di essere un adolescente sa che quando combini queste due realtà, fai fare ai ragazzini delle cose stupide. A volte le cose stupide sono semplicemente stupide, ma altre volte le cose stupide possono effettivamente costituire un crimine. "Sexting" è un esempio di qualcosa che può essere stupido e criminale, e può persino far sì che uno finisca in un elenco di registri di reati sessuali dello stato, per non parlare dell'avvio di una miriade di altri problemi.

"Sexting" non è davvero un nuovo termine; è stato intorno per gli ultimi anni. Ma è abbastanza fresco nella nostra cultura da giustificare la definizione e l'esame. "Sexting" si riferisce all'invio di un'immagine sessuale attraverso un messaggio di testo. Lo strumento per la trasmissione (il cellulare) aggiunge un nuovo livello di complessità al vecchio problema degli adolescenti che si comportano male: la tecnologia.

Gli adolescenti hanno sempre partecipato a comportamenti pericolosi. Da "mooning" (esponendo i glutei in pubblico) o "strisci" (correndo per strada nudi) a bere, tagliare lezioni, o [riempire le proprie esperienze qui], queste sfide ai costumi della società fanno parte della fase adolescenziale della ribellione .

Tuttavia, quando "sexting" passa da comportamenti off-color a molestie, bullismo o strumenti per abusi sessuali, abbiamo un nuovo problema: la potenziale pornografia infantile.

I bambini e gli adolescenti generalmente non sono in grado di comprendere le conseguenze a lungo termine del loro comportamento; né possono garantire che chi riceve un messaggio "sext" lo utilizzerà per gli scopi previsti. Quello che potrebbe sembrare un ritratto privato inviato da una persona all'altra potrebbe finire per essere distribuito a un intero corpo studentesco!

Il vero punto qui è che ci sono molti livelli diversi di "sexting", che possono portare a incomprensioni e confusione in ogni aspetto della vita: criminale, legale, sociale e pratico. Mentre credo che il "sexting" debba essere criminalizzato solo in termini di come e a chi è stato inviato il messaggio, dobbiamo renderci conto che chiaramente non è un problema in bianco e nero.

Se il messaggio è stato inviato come uno scherzo, o se il mittente stava esplorando privatamente la sessualità adolescenziale "normale", questa è una cosa. Ma se l'intenzione del mittente è di essere crudele o molestare qualcun altro pubblicamente, questa è chiaramente una storia diversa.

Ad esempio, se una ragazza di 16 anni invia volentieri un'immagine nuda di se stessa al suo ragazzo adolescente, e il fidanzato non fa nulla con questo, questo non è un atto criminale. E, anche se forse è indiscreto, non sorprende che lo stesso ragazzo lo invii a un amico per vantarsi: "Guarda cosa ho appena ricevuto!"

Ma in realtà, a seconda della giurisdizione e del pubblico ministero, questo atto di condivisione potrebbe effettivamente essere considerato un crimine, perché l'invio del messaggio a terzi potrebbe renderlo pedopornografico. Dovremmo processare questa azione? Tutto dipende dal fatto che tu lo consideri come "roba da bambini innocenti" o comportamento criminalmente pericoloso.

Se quello stesso ragazzo di 16 anni trasmettesse la foto nuda della sua ragazza a 100 persone, oa soli 10 dei suoi amici più cari, quell'espansione dei destinatari potrebbe fare la differenza tra comportamento stupido e criminale. Oltre al fatto che è mortificante per la ragazza (e invade la sua privacy), il ragazzo potrebbe essere sottoposto alle accuse di diffusione di pornografia infantile, un reato molto grave che può includere il carcere e una registrazione a vita come un molestatore sessuale.

Ora, non sono qui per sostenere che il bambino non dovrebbe essere punito. Ovviamente dovrebbero esserci delle conseguenze. Ma quel 16enne dovrebbe essere un trasgressore sessuale registrato? Dico di no, almeno nella maggior parte dei casi.

Possiamo discutere se le azioni del ragazzo debbano essere considerate criminali o semplicemente uno scherzo da ragazzo. Credo che il ragazzo dovrebbe essere punito con l'accusa di molestie o prepotenze. Ma chiedergli di essere registrato su una lista di molestatori sessuali fa solo una cosa: mina il registro dei trasgressori sessuali.

Quando senti le parole "pornografia infantile", pensi ad un adulto con le immagini di un bambino pre-pubescente o appena pube. Non pensate che i sedicenni inviino immagini nude di se stessi l'un l'altro.

Penso che sia chiaro che inviare una foto a una persona anziché distribuirla ampiamente a un gruppo o su Internet ha un intento diverso. Penso anche che una relazione che ha un'aura di maltrattamenti e che includa la diffusione del quadro possa essere considerata un crimine sessuale. Ma a cosa si riduce questa domanda sta scoprendo perché è stata inviata la foto, come è stata utilizzata e a chi è stata distribuita, e le circostanze attorno alla sua distribuzione.

Anche se inizialmente questo può sembrare un problema chiaro, presenta molte complicazioni legali. Nonostante la crescente attenzione, le leggi (in particolare quelle nuove) possono portare a risultati ingombranti con conseguenze indesiderate.

Come società vogliamo incoraggiare il sano sviluppo sessuale dei nostri ragazzi. Ma c'è una differenza tra i bambini che sono bambini e ragazzi che fanno cose criminali. E mentre alcuni atti e comportamenti possono essere qualificati legalmente come crimini, stiamo davvero agendo nell'interesse dei nostri figli perseguendoli e sottoponendoli alle dure conseguenze del sistema di giustizia criminale?

Penso che sia importante sottolineare agli adolescenti che ciò che accade online può vivere online PER SEMPRE. Fare in modo che i bambini riflettano seriamente sulla loro "cyber-reputazione" (il fatto che tutto ciò che mandano elettronicamente sia conservato come una registrazione digitale) può aiutarli a evitare di impegnarsi nel comportamento rischioso del "sexting".

In realtà, anche gli adulti dovrebbero pensarci, poiché molti non si rendono conto della permanenza e delle potenziali conseguenze del loro comportamento online (clicca qui per leggere il mio articolo sull'Huffington Post del 18 giugno 2009).

Naturalmente, anche la comunicazione preventiva è importante e gli insegnanti sono in prima linea per riconoscere quando i bambini possono partecipare a comportamenti malsani online o di sms. Anche i genitori possono aiutare a insegnare ai loro figli le conseguenze dell'invio di questo tipo di messaggi.

Facendo del "sexting" criminale, noi adulti possiamo alzare la posta per spaventare i ragazzi lontano da tali comportamenti, ma penso che la tecnologia abbia alzato la posta anche per i bambini. Ha reso necessario per loro fare scelte mature che li proteggeranno da conseguenze a lungo termine, impreviste e indesiderate.

Infine, "sexting" ci mostra che, ancora una volta, i genitori, gli educatori, i pubblici ministeri, i legislatori e il "sistema" nel suo insieme stanno affrontando una continua sfida, mettendosi al passo con le attività dei nostri bambini. Sfortunatamente, nel momento in cui tutti capiamo cosa fare con "sexting", ci saranno centinaia di nuovi siti Web e progressi tecnologici che ci offriranno sfide ancora più grandi – e domande – da affrontare.

Solutions Collecting From Web of "Sexting: solo "Kid Stuff" o Child Porn"