Sesso e umanesimo: dieci cose da ricordare

Questo fine settimana ho parlato alla riunione annuale della American Humanist Association. Ho iniziato spiegando perché gli umanisti hanno bisogno di una migliore comprensione del sesso:

  • Alcune persone hanno paura del sesso e sono quindi superstiziose;
  • Alcune persone credono che la moralità sessuale sia impossibile senza la religione;
  • Il diritto religioso usa la questione della regolamentazione sessuale per minare la democrazia secolare.

Ecco uno schema di ciò che ho presentato in dieci cose che gli umanisti devono sapere sul sesso:

10. Tutta la sessualità è costruita

Il sesso non ha un significato intrinseco. Il sesso non ha alcun fine o scopo intrinseco. Non dobbiamo nulla al sesso. Le norme sociali che regolano la sessualità (Che cos'è il sesso? Che cos'è il sesso "normale"? Che cosa è sexy? Chi ha i requisiti per il sesso? Ecc.) Sono un prodotto del loro tempo e luogo unici (Inghilterra vittoriana, Parigi degli anni venti, Atlanta degli anni '50; eccetera.). Non riflettono una profonda verità sulla natura "reale" del sesso.

Per ulteriori informazioni, consultare www.MartyKlein.com/the-meaning-of-sex/

9. I problemi sessuali non riguardano generalmente il sesso

In genere riguardano:

• Energia
• Autocritica
• Mancanza di auto-accettazione
• ostilità
• Ignoranza e disinformazione
• Senso di colpa e vergogna
• Aspettative irragionevoli
• Problemi esistenziali (ad esempio, paura dell'invecchiamento)
• Non voler fare delle scelte
• Il desiderio di un senso di autonomia
• Comunicazione
• Valori
• Pressione delle prestazioni
• Ambivalenza sulla relazione

E ho menzionato il potere?

8. Tutti fanno supposizioni su sesso, amore e intimità

Tutti raccontano storie sulla (loro) sessualità. L'amore alimenta il desiderio? Il sesso e l'intimità sono gli stessi? Può una relazione essere intima con poco o nessun sesso? La monogamia dimostra amore? L'infedeltà dimostra la mancanza di amore?

Non c'è niente di sbagliato nell'avere idee o opinioni su domande come queste. L'unico problema è quando dimentichiamo che sono storie piuttosto che "verità". Sai, il modo in cui la religione tradizionale ritrae sempre le sue storie come "verità".

7. Ognuno ha le condizioni per il buon sesso

Per godere del sesso, potremmo avere condizioni sul nostro sé (ad esempio, essere puliti o sentirsi innamorati), il nostro partner (ad esempio, puzzare leggermente di alcol o avere un grande naso), e / o il nostro ambiente ( dire, tranquillo o la possibilità di essere osservati o ascoltati)

Quando facciamo sesso senza incontrare le nostre condizioni, di solito siamo delusi dal risultato. Se, ad esempio, sai che fidarti e sentirti speciali sono aspetti importanti del sesso per te, raccogliere degli estranei ai bar (non importa quanto bello o tecnicamente esperto) non è una buona strategia per te.

6. Il desiderio e l'eccitazione sono esperienze diverse

Il desiderio è un fenomeno mentale. L'eccitazione è fisica. Vengono da luoghi diversi e li sperimentiamo in modo diverso. Confondere i due rende il sesso più complicato.

L'erezione e la lubrificazione indicano l'eccitazione (presupponendo che una persona sia disposta a godere di questi processi fisici). Fantasie, giocattoli, parlare male e giocare sono tutti modi per migliorare l'eccitazione. Ma aumentando il desiderio? Gli umani sono alla ricerca di modi per farlo per migliaia di anni. Frustrato, la maggior parte delle persone si accontenta di "dovresti essere più sexy, quindi sento più desiderio". Comprensibilmente, questo non funziona troppo bene.

5. L'atteggiamento della religione nei confronti del sesso è complesso

È utile pensare alla religione che regola la sessualità piuttosto che prevenirla .

Cosa temono le persone religiose sessualmente?

• Offendere Dio
• Essere fuori controllo
• Rovinando il santo matrimonio
• Esprimere energia o intenzione sataniche
• Danneggiare la propria comunità, poiché il comportamento sessuale privato di ognuno è accolto da tutti
• Scivolando su una pista scivolosa

Certo, l'idea che Dio sia una creatura così banale a cui Dio si interessa davvero di quale dei tuoi buchi ti abbia messo il dito – invece di ciò che è nel tuo cuore e della tua relazione quando metti il ​​dito dove lo fai – rende tutto il religioso l'impresa sembra in modo schiacciante sciocco.

4. L'uso del porno non porta a violenza, dipendenza o pornografia infantile

Secondo l'FBI, il tasso di violenza sessuale e molestie su minori è diminuito nei 12 anni da quando la banda larga ha portato il porno libero e di alta qualità in quasi tutte le case americane. Questa correlazione è stata trovata anche in Germania, Giappone, Danimarca, Croazia, Repubblica Ceca e altrove.

I consumatori che guardano alla pornografia degli adulti sono un gruppo diverso dal piccolo gruppo di persone che consumano pornografia infantile. Pensa: se non ti piacciono i bambini, qualsiasi cosa, compresa la noia sessuale, può farti vedere e svegliarti?

Guardare la pornografia non può essere una dipendenza nello stesso modo in cui guardare la TV non può essere una dipendenza. Chiamare qualcuno che guarda troppo il porno (o la TV) dipendente – e anche ferire la sua vita facendo così – banalizza il vero processo di dipendenza da sostanze come alcool, cocaina e nicotina.

3. Le somiglianze tra uomini e donne sono più importanti delle differenze

Uomini e donne non sono il "sesso opposto", nulla su questa terra è più simile a un uomo che a una donna, e viceversa. Non so cosa sia l'"opposto" di un uomo: una bicicletta? Una tartaruga? Un ananas?

La maggior parte degli uomini e delle donne adulti vogliono le stesse cose dal sesso, sono preoccupati per le stesse cose, ed entrambi sperimentano un'enorme pressione e ansia da prestazione.

Le categorie di "uomini" e "donne" hanno ciascuna tre miliardi di persone e i membri di ciascuna categoria sono molto diversi. Possiamo generalizzare "l'uomo medio" e le "donne medie", ma poiché ogni categoria è così grande, quelle medie non ci dicono nulla (sapendo che una persona si masturba due volte alla settimana, o preferisce fare la doccia prima del sesso, non è di determinare se si tratta di un uomo o una donna).

A meno che tu non stia facendo sesso con tutti gli uomini o tutte le donne, pensare a quello che gli uomini o le donne comuni piacciono o non ha alcun valore.

2. "Sesso normale" è un'idea pericolosa

Molte persone vogliono essere sessualmente normali e temono di non esserlo. Per questo motivo, sono disonesti con il loro partner su chi sono, dove sono stati e cosa vogliono ora. E poiché non riconoscono (devono chiedere meno) cosa vogliono a letto, si accontentano di una soddisfazione sessuale molto inferiore a quella che potrebbero effettivamente avere.

Le idee sul sesso normale sono sancite dalle leggi americane che regolano la sodomia, le vendite di giocattoli sessuali, i crimini di pensiero nelle chat room, che devono registrarsi sulle liste di molestie sessuali (e le punizioni che ne derivano) e le conseguenze di un'attenzione sessuale benigna ma indesiderata.

1. Quello che la maggior parte della gente vuole dal sesso è …

Piacere e vicinanza.

E un po 'meno dolore emotivo.

Non orgasmi o orgie enormi, o per scoprire una nuova posizione. Solo un po 'più di conforto e rilassamento, un po' meno ansia e autocoscienza.

Sicuramente, cercare di fare sesso senza offendere Dio, o rivelarsi anormale, o deludere il proprio partner, o bagnare il letto, rende questo molto più difficile. Proviamo un nuovo approccio: concentrati su ciò che ti piace, non su ciò che temi.

Nota: per vedere le diapositive powerpoint dalla mia presentazione, andare su www.SexEd.org/slides/AHA

Solutions Collecting From Web of "Sesso e umanesimo: dieci cose da ricordare"