Senza limiti: alcuni pensieri sul film

Non ho avuto la possibilità di vedere il film Limitless quando era nei cinema, ma di recente l'ho visto sul piccolo schermo. Prima di parlarne, anche se non l'hai visto, ecco una panoramica, da IMDB:

Un thriller d'azione su uno scrittore che prende un farmaco sperimentale che gli permette di usare il 100 percento della sua mente. Mentre un uomo si evolve nella versione perfetta di se stesso, forze più corrotte di quanto possa immaginare lo segnano per assassinio. Il rifiuto di Eddie Morra (Cooper) dello scrittore fuori dal lavoro dalla fidanzata Lindy (Abbie Cornish) conferma la sua convinzione di non avere futuro. Tutto questo svanisce il giorno in cui un vecchio amico presenta Eddie alla NZT, una casa farmaceutica di design che lo rende focalizzato sul laser e più sicuro di qualsiasi altro uomo vivo. Ora in un'odissea alimentata dalla NZT, tutto ciò che Eddie legge, ascolta o vede è immediatamente organizzato e disponibile per lui. Mentre nessuno sale in cima al mondo finanziario, attira l'attenzione del magnate degli affari Carl Van Loon (De Niro), che vede questa versione migliorata di Eddie come lo strumento per fare miliardi. Ma gli effetti collaterali brutali mettono a repentaglio la sua ascesa meteorica … Scritto da Relativity Media

Nota che il concetto che normalmente usiamo "solo una piccola percentuale del nostro cervello" non è accurato, quindi un farmaco che ci permette di usare "100%" non ha senso. Di seguito è riportato questo sommario di Wikipedia su questo mito e la sua inesattezza (e sì, so che Wikipedia non è sempre corretta, ma in questo caso è abbastanza vicino. Ecco un link a un americano scientifico articolo sull'argomento):

Accuratezza scientifica

All'inizio del film un mercante di marijuana dice che possiamo accedere solo al 20% del nostro cervello (e che NZT consente a una persona di accedere a tutto questo), riferendosi a un mito comune. Il meccanismo di funzionamento effettivo del farmaco non è mai scientificamente spiegato nel film. Il neurologo Barry Gordona descrive il mito come ridicolmente falso, aggiungendo che "usiamo praticamente ogni parte del cervello, e che [la maggior parte del] cervello è attivo quasi tutto il tempo", [9] e il neuroscienziato Barry Beyerstein ha definito sette tipi di prove che confutano il mito del dieci percento. [10]

Il professore di fisica James Kakalios ha detto che è plausibile che la scienza medica possa migliorare l'intelligenza, ma che la neurochimica non è abbastanza avanzata per essere raggiunta al momento. Kakalios ha anche affermato che la nozione utilizzata nel film secondo cui gli esseri umani possono accedere solo al 10% del loro cervello è un mito: il 100% di esso viene utilizzato in momenti diversi. Kakalios ha detto che se esisteva una tale pillola, una persona che stava esaurendo la riserva poteva effettivamente sperimentare un effetto di rimbalzo. [11] Questo è l'allusione al film, in quanto l'ex-moglie del protagonista spiega che non riesce a concentrarsi per più di 10 minuti alla volta dopo essere uscita dal farmaco.

Ma non è quello che voglio affrontare. Sono stato affascinato da diversi aspetti del film, in particolare l'idea di essere in grado di ottenere abilità mentali potenziate – in sostanza, una superpotenza – e le sue conseguenze. I farmaci per il disturbo da deficit di attenzione / iperattività sono a volte indicati come potenziatori cognitivi o neuroenanici a causa della loro capacità di aiutare le persone a focalizzare la loro attenzione "migliorando" il loro livello base di attenzione.

Se ogni persona potesse migliorare le sue capacità mentali con i farmaci, cosa potrebbe significare per la società? Se tutti noi potessimo ottenere la stessa superpotenza, sarebbe una superpotenza? Per parafrasare Dash dal film The Incredibles , se tutti sono speciali, allora in un certo senso, nessuno lo è. Naturalmente, se fosse disponibile una tale pillola o procedura di miglioramento, la realtà probabile è che non sarebbe disponibile per tutti noi.

Se è disponibile solo per alcuni di noi, però, non è "giusto" per quei destinatari speciali usarlo per un vantaggio. Eppure, se fosse possibile fare esercizi mentali per migliorare le abilità mentali (come leggere, frequentare le lezioni, fare speciali enigmi logici), ciò probabilmente sembrerebbe giusto alla maggior parte delle persone, purché questi esercizi mentali fossero disponibili per tutti coloro che li volevano ( e il costo non era un ostacolo: potevano esserci borse di studio). Fare questi esercizi significa guadagnare le abilità potenziate. Mettendo in tempo e sforzo. È analogo alla pratica coinvolta per suonare uno strumento ad alto livello o per essere un atleta d'élite. Tali persone possono iniziare con un certo livello di talento, ma guadagnano la loro strada in alto livello così la realizzazione.

Ciò che può ruggire all'abilità potenziata del protagonista in Limitless è che non ha guadagnato l'abilità. Ha preso uno "steroide" mentale per migliorare le sue prestazioni e ne ha approfittato. Ha giocato sporco.

Copyright 2011 di Robin S. Rosenberg. Tutti i diritti riservati. Robin S. Rosenberg è uno psicologo clinico. Il suo sito web è DrRobinRosenberg.com e anche lei parla di Huffington Post . Il suo libro più recente è The Psychology of the Girl with the Dragon Tattoo.

Solutions Collecting From Web of "Senza limiti: alcuni pensieri sul film"