Senso di medicina alternativa

Che ci piaccia o no, le linee tra medicina allopatica e alternativa continuano a sfumare. Proprio la scorsa settimana ho raccomandato la glucosamina-condroitina a un paziente affetto da osteoartrosi e ho scritto una prescrizione per Lovaza, una preparazione di forza per l'olio di pesce. E oggi mi è stato chiesto del riso al lievito rosso da un paziente interessato a controllare il suo colesterolo attraverso "mezzi naturali".

Come la nutrizione, la medicina complementare e alternativa, o CAM, è in qualche modo una "triste scienza" (vedi link). Sembra che quasi tutti abbiano un'opinione diversa su CAM e che, dagli attori del settore commerciale al barbiere locale, ognuno di noi ha diversi rimedi da raccomandare.

Inevitabilmente sappiamo che molte terapie "alternative" possono essere sicure ed efficaci – dopo tutto, molti farmaci moderni sono nati come rimedi naturali – ad esempio l'aspirina, che deriva dalla corteccia di salice. Ma il problema è che il rapporto "segnale-rumore" è troppo basso. Cioè, c'è così tanta spazzatura là fuori che rende difficile separare il bene occasionale dal male per lo più.

Di fronte a questa incertezza e ai nostri sempre crescenti vincoli temporali, l'approccio che molti giovani medici come me fanno è semplicemente di respingere l'intero campo. Tornato a settembre, durante i primi mesi del mio internato, mi ritrovai nel nostro centro di cura urgente per valutare un uomo di 50 anni con dolore al ginocchio. Dopo aver diagnosticato l'osteoartrite, il mio medico supervisore mi ha raccomandato di prescrivere la glucosamina. "Glucosa-cosa?", Chiesi scettico. "Glucosamina: è un rimedio naturale. Trovo che molti miei pazienti ne traggano davvero beneficio. "Ho fatto del mio meglio per non ridere del suggerimento. I medici dovrebbero consigliare terapie basate su prove, non su aneddoti. Perché dovrei vendere "rimedi alternativi" non provati quando sono disponibili farmaci efficaci? Ma la verità è che non sapevo nulla dei dati a favore o contro la glucosamina, o della glucosamina per quella materia. In assenza di qualsiasi informazione, e nel mezzo di un impegnativo giorno di clinica, la mia risposta istintiva fu di respingere la sua raccomandazione.

I medici sono comunemente visti dai pazienti e dal pubblico in generale come esperti in salute, e CAM non fa eccezione. Ma la verità è che i medici ricevono pochissima formazione formale in CAM. E questa mancanza di allenamento è esacerbata dal fatto che la CAM viene spesso considerata come distinta dalla medicina tradizionale e viene vista in modo scettico, se non in modo denigratorio, da molti medici. La difficoltà che molti medici e pazienti hanno con la CAM è che non sanno come separare il buono dal cattivo. Ma, in realtà, la medicina allopatica e il CAM non sono poi così diversi. La principale caratteristica distintiva è che la FDA ha l'autorità di regolamentare i farmaci allopatici ma non quelli a base di erbe. Ma perché questo dovrebbe interessarci per noi medici praticanti?

L'idea di base che la CAM sia fondamentalmente diversa dalla medicina convenzionale ci consente di utilizzare gli stessi metodi per valutare i pregi della CAM come usiamo per la medicina allopatica. Prendi ad esempio la glucosamina. Diversi studi clinici su larga scala, inclusi studi in doppio cieco controllati con placebo (il gold standard in medicina), sono stati fatti per valutare l'uso di glucosamina, condroitina e glucosamina-condroitina per il trattamento dell'osteoartrosi. Mentre alcuni di questi studi non hanno dimostrato alcun beneficio, una revisione dei dati pubblicati in JAMA nel 2000 ha concluso che nonostante i dati limitati "… un certo grado di efficacia sembra probabile per questi preparati". *

Questo esempio illustra il fatto che la valutazione dell'uso clinico di una terapia CAM non è molto diversa dalla valutazione di una terapia allopatica. Molte terapie CAM sono state valutate in studi clinici ea volte anche in studi in doppio cieco controllati con placebo. Spesso quelli che non sono stati almeno studiati per la loro sicurezza. Il nostro lavoro come medici è quindi quello di applicare una formula a cui siamo abituati: trovare la letteratura scientifica pertinente e poi soppesare i rischi ei benefici noti nel contesto del singolo paziente. **

Mi sono reso conto che non ho bisogno di sapere tutto sulla medicina complementare e alternativa. (Anche se volessi, non potrei farlo.) Ma per essere un clinico efficace ciò che è necessario è ascoltare i miei pazienti, mantenere una mente aperta e, quando richiesto, valutare le migliori prove disponibili e determinare come si applica al paziente di fronte a me. Chiamalo complementare. Chiamalo alternativo. Ma alla fine è ciò che riguarda la medicina.

Copyright Shantanu Nundy, MD

Se ti è piaciuto questo post, visita il sito web del Dr. Nundy BeyondApples o leggi il suo libro Stay Stay At Every Age.

* Vedi link. Per l'editoriale di accompagnamento, vedi link.

** Una delle principali differenze che vale la pena sottolineare, tuttavia, riguarda il modo in cui "prescriviamo" CAM. Le medicine e gli integratori a base di erbe non sono regolamentati dalla FDA, il che significa che non richiedono una prescrizione. Ancora più importante, significa anche che la produzione e la distribuzione di questi prodotti sono in gran parte non regolamentate. Di conseguenza, diversi preparati dello stesso prodotto possono avere un contenuto molto diverso. Il prodotto X può avere quantità significativamente diverse di un agente terapeutico rispetto al prodotto Y e può anche avere un numero di altri composti attivi al suo interno. Anche se questo non è un compromesso, significa che i medici devono essere attenti alla qualità e al contenuto delle terapie CAM che i loro pazienti stanno prendendo.

Solutions Collecting From Web of "Senso di medicina alternativa"