Sei solitario stasera?

Sei mai stato solo? Certo che hai. È naturale sentirsi soli, specialmente dopo una rottura o trasferirsi in una nuova posizione. Non avremmo musica country o blues se nessuno si sentisse mai solo! Ma c'è un altro tipo di solitudine, la solitudine che persiste e quella solitudine è mortale.

Cosa ruba più anni della nostra vita dell'obesità?
Qual è la maggior parte del rischio per la vita come il fumo?
Che cosa accorcia la durata della vita tanto quanto la povertà?

La risposta è la solitudine. C'è una crescente epidemia di solitudine, e ci sta tranquillamente uccidendo. La solitudine è ovunque intorno a noi, ma non osiamo parlarne visto che siamo americani, orgogliosi del nostro aspro individualismo, immersi nel mito dell'autosufficienza. Un numero crescente di noi è solo e si vergogna, perché lo consideriamo erroneamente un segno di debolezza.

Le persone possono essere imprigionate nella loro solitudine, che è ciò che è accaduto al disturbato programmatore di computer presente nella serie TV di successo, "Mr. Robot. "Infiltrò la vita privata della sua terapeuta e risuonò nel suo isolamento. Quella connessione umana gli ha permesso di gridare in una sessione di terapia, "Voglio una via d'uscita dalla solitudine, proprio come te!" Effettivamente molti di noi lo fanno.

Le nostre vite sono sempre più isolate. Molti di noi sono single, vivono soli, non appartengono a chiese e gruppi di volontari, hanno spostamenti più lunghi o lavorano da casa, senza il contatto sociale casuale del refrigeratore d'acqua e della sala da caffè. L'isolamento sociale può insinuarsi furtivamente in una vita e, senza nulla togliere, diventa la nuova normalità.

Puoi essere solo in mezzo alla folla. Puoi essere solo in un matrimonio. Uno degli ingredienti base di una buona vita è avere un confidente – qualcuno con cui raccontare i tuoi problemi, qualcuno che ti "prende", che "vede" te, che è felice di ascoltarti. Eppure uno su quattro di noi non ha confidenti al di fuori della famiglia. Un altro su quattro non ha alcun confidente.

Pensaci: metà degli americani non ha amicizie strette.

La scienza è stata in grado di osservare gli effetti della solitudine anche a livello cellulare, anche se il modo in cui ciò accade non è ancora stato compreso. Questo, tuttavia, è ben compreso: non solo abbiamo bisogno che la connessione umana sia integra, ne abbiamo bisogno solo per rimanere vivi.

Vorrei essere chiaro, passare il tempo da solo non è il problema. La solitudine non è solitudine. La solitudine è deliziosa e necessaria. Nutre la tranquillità e la creatività. Solitude ricarica le batterie … che sono quindi in grado di connettersi.

È tempo di stigmatizzare la solitudine. È una condizione umana, non un difetto di carattere. Non solo non c'è vergogna nella solitudine, c'è nobiltà. È nobile desiderare di essere parte di qualcosa di più grande di sé, e per farlo bisogna connettersi. C'è qualcuno di cui non hai sentito parlare da un po '? Dai una chiamata. Colpisci una conversazione con quel vicino che sembra sempre essere solo.

Se sei solo in questo momento, è importante sapere che non sei solo. Benvenuto nel club … e saluta un altro membro.

Solutions Collecting From Web of "Sei solitario stasera?"