Sei lezioni di Weiner per l'utilizzo dei social media

I politici possono avere personalità predisposte a comportamenti a rischio. Lo stesso vale spesso per CEO e Rockstar. Questi tipi di occupazioni attraggono la competitività, il narcisismo e il bisogno di potere insieme al talento, alla tenacia, alla capacità di recupero e alla volontà di assumersi dei rischi. Un problema più grande tuttavia è quando il successo si trasforma in sindrome di celebrità, specialmente nell'era dei social media. L'unica cura è un serio controllo della realtà.

Nella sindrome delle celebrità, le persone che raggiungono il successo o la notorietà perdono la capacità di considerarsi persone "normali", soggette alle stesse norme sociali e alle stesse leggi di gravità del resto di noi.

Il problema con il guarire è che i controlli di realtà in alto sono difficili da trovare. Quando hai lo status e il potere, il tuo mondo è pieno di fan, siciliani, cercatori di potere e persone sul tuo libro paga che riflettono l'immagine che vuoi vedere. È piuttosto difficile ottenere informazioni reali, anche se in realtà lo si desidera, che la maggior parte non lo fa. Ed è abbastanza facile avere un senso di immunità e la capacità di razionalizzare il tuo comportamento.

L'hybris, insieme a una dose di diritto, non è molto allettante, ammettiamolo. Ma era molto più facile mantenere quel tipo di spiacevole sottosviluppo. Fino ad ora. I social media hanno cambiato tutto questo. Possiamo comunicare qualsiasi cosa, sempre, ovunque e, soprattutto, con chiunque. È riassunto dal primo post integrato su un blog WordPress: "Hello, world!"

In una società socialmente interconnessa, è difficile mantenere segreti, specialmente quando hai raggiunto un livello di status che ti mette al centro degli altri. Non esiste una cosa come controllare un messaggio se si è un'azienda, un marchio, un governo o un Weiner. Se il Dipartimento della Difesa e la CIA non possono farlo, cosa stava pensando Weiner?

Abbiamo visto altri esempi di uso inappropriato delle tecnologie dei social media. La cosa sorprendente è che le persone sono sorprese, non dei comportamenti, che è un altro problema, ma del modo in cui vengono scoperti. Queste sono tecnologie nuove e potenti. Hanno ridefinito la comunicazione. Le informazioni viaggiano con un continuo effetto a catena, come i ciottoli che cadono continuamente in uno stagno ogni volta che l'informazione colpisce un nuovo punto. Questo ambiente contrasta davvero la vecchia mentalità "cover-up" e "spin". Chi ignora il potere delle comunicazioni in rete e del capitale sociale, lo fa a suo rischio e pericolo.

Ecco sei lezioni che puoi imparare dall'esperienza di Weiner:

  • Scopri come funziona la tecnologia PRIMA di usarla. Non consegniamo ai nostri figli le chiavi della macchina e diciamo "provaci!" Insegniamo loro. I cambiamenti tecnologici sono arrivati ​​velocemente, ma la mancanza di conoscenza non è più una scusa online di quanto non sia in autostrada. Questa è roba seria e può avere enormi implicazioni nel mondo reale. (Il Congresso ha ricevuto un campanello d'allarme, basato sui numeri di Tweetcongress.org che mostravano un calo dell'utilizzo di Twitter del 28% da "Weinergate." Storia e grafica meravigliosa su Media Bistro.)
  • I social media sono il nuovo ascensore. Non sai mai chi potrebbe ascoltare le tue conversazioni.
  • L'ambiente dei social media espone bugiardi e imbroglioni. Non dire che non hai fatto qualcosa se l'hai fatto. La tua unica speranza è di venire pulito (o, meglio ancora, essere pulito in primo luogo.) Informazioni e immagini sono permanenti e ricercabili una volta che hanno colpito il web.
  • I social network ridefiniscono la privacy. Nascondersi non funziona.
  • I social media richiedono trasparenza. Mentre presentiamo parti diverse di noi stessi in ambienti diversi, proprio come ci vestiamo in modo diverso quando andiamo alle feste rispetto al giardinaggio, la credibilità viene dalla coerenza.

Suppongo che una domanda di livello superiore sia il motivo per cui tolleriamo e addirittura trascuriamo tali comportamenti nei nostri funzionari eletti e capi di settore. Sembrerebbe che se qualcuno non fosse in grado di esercitare un buon giudizio nella sua vita personale, non avrebbe alcuna possibilità di combattere in decisioni difficili o di fronte a un potente lobbista. Certamente non vale un centesimo di dollari dei contribuenti per dimostrare che c'è una questione etica intorno a Weiner – intendo davvero. Questo è solo un insulto alla nostra intelligenza. Questo mi porta alla lezione finale di Weiner:

  • I social media spostano il potere nella società. Lo stesso potere di folla che ha spinto Lady Gaga e Justin Bieber in cima alla lista delle celebrità di Forbes ha anche permesso che il destino di un venditore di frutta tunisino fosse visto dal mondo, rovesciato un governo in Egitto. ed esposto (nessun gioco di parole previsto) indiscrezioni di Weiner. Se c'è qualcosa che abbiamo imparato dall'ultimo anno, è che possiamo avere una voce e fare in modo che il cambiamento avvenga se tutti insieme facciamo un tweet.

I social media amplificano la nostra voce. Possiamo chiedere un governo (e più responsabile della parola) più responsabile, sia che stia usando voti, tweet, dollari o usando il telecomando della TV. Dopotutto, siamo davvero in questo insieme.

Solutions Collecting From Web of "Sei lezioni di Weiner per l'utilizzo dei social media"