Sei controllato dall'amore?

La maggior parte delle persone crede che l'amore tra i nuovi partner intimi sarà automaticamente aperto di cuore e totalmente vulnerabile. In realtà, questo non è spesso il caso. La maggior parte dei nuovi amanti non solo trattiene quelle parti della loro personalità che temono possano allontanare i loro amanti, ma è anche più probabile che esageri quelle qualità che pensano possano tenerle chiuse.

Sfortunatamente, mentre la loro relazione matura, i partner intimi sentono una crescente pressione per mantenere quelle presentazioni pseudo-fantasiose iniziali, ma, volendo essere amati per quello che sono veramente dentro, lentamente rivelano il loro vero sé. La famosa luna di miele di sei mesi è finita, è una fase prevedibile in cui lo stratagemma inizia a cadere a pezzi mentre le loro caratteristiche di personalità nascoste sfondano.

Storie trattenute e sentimenti inespressi sono spesso difficili per una relazione. Non si può nascondere il passato per sempre, e le nuove problematiche potenzialmente esposte possono essere di per sé sufficienti a distruggere la fiducia. I problemi irrisolti del passato hanno un modo di riemergere e i loro residui potrebbero tornare a perseguitare il partner che ha trattenuto informazioni cruciali.

Quando entrambi i partner sopprimono le parti importanti di sé per essere accettati, corrono il rischio di lasciarsi controllare nella relazione. Purtroppo, il partner a cui è stato dato il potere di "creare le regole" può essere totalmente inconsapevole di aver ricevuto tali diritti.

I partner che rinunciano al loro potere nelle relazioni possono farlo per molte ragioni. Alcune di queste ragioni sembrano del tutto ragionevoli come non aver bisogno di discutere su differenze insignificanti. In effetti, la capacità dei partner di scendere a compromessi volontari è spesso suggerita nella letteratura relazionale. Altri derivano da profondi sentimenti di insicurezza o paura di ripetere fallimenti passati. La maggior parte sono i tentativi comprensibili che i partner fanno per rimandare i conflitti fino a quando la relazione sembra più sicura.

Se sei consapevole di come tu o il tuo partner potreste inavvertitamente rivelare il vostro potere per mantenere l'amore, potreste essere in grado di fermare quel processo abbastanza presto da mettere in discussione il vero potenziale della vostra relazione. Prendendo maggiori rischi all'inizio di una relazione, potresti trovare più sfide ma preservare la speranza di una vera intimità su tutta la linea.

Ecco i dieci motivi più comuni che i partner danno quando si lasciano controllare dall'amore:

1) Onestà commerciale per armonia:

"Mi arrendo quando so che non dovrei, ma voglio solo che le cose vadano bene al momento e penso sempre che sarò più onesto dopo".

Ogni persona in una relazione ha bisogni e desideri. Una volta nella relazione, lui o lei può anche sviluppare ulteriori speranze che nascono da quella specifica relazione. Quando si è appena innamorati, la maggior parte delle persone cerca di esprimere "desideri" che potrebbero offendere o allontanare i loro partner. Hanno paura che una volta rifiutati, non saranno in grado di chiedere di nuovo. Se non riparano quell'incomprensione, si presentano come più facili di quanto potrebbero realmente essere. Quando questi bisogni si costruiscono e si costringono a emergere, spesso vengono fuori più ansiosi o turbati di quanto sarebbe stato se gli avessero chiesto prima.

I partner che non sono consapevoli di questi silenziosi sacrifici spesso non si rendono conto che i loro partner stanno soffrendo o non sono motivati ​​ad esplorare ulteriormente. Di fronte a una spesa emotiva con carta di credito, è improbabile che si sentano obbligati a inventare liberamente ciò che pensavano.

2) Paura dell'abbandono:

"Sono preoccupato che il mio compagno mi lascerà se scopre che la mia vecchia ragazza mi ha mandato di nuovo un messaggio. Questa è la miglior relazione che abbia mai avuto e non le dirò nulla che possa rovinarlo. "

I partner che sono insicuri riguardo al loro valore hanno spesso paura che i loro partner li lasceranno se scoprono qualcosa che non gli piace. Pensano di poter liberarsi del problema da soli prima di essere scoperti e non dovranno affrontare la possibilità di essere scaricati. Se i rapporti precedenti hanno fallito, è ancora più probabile che siano cauti con ciò che condividono. Purtroppo, potrebbero passare troppo tempo per assicurarsi che nessuna informazione potenzialmente negativa venga fatta trapelare da amici o familiari e deve tessere una rete di omissioni in continua espansione.

Col passare del tempo, i partner che temono l'abbandono potrebbero sovrastimare tale perdita a tal punto che ogni minimo disaccordo può farli sentire ansiosi. È difficile per chiunque nascondersi per sempre, tuttavia la loro confessione in seguito può danneggiare il livello di fiducia del loro partner, a volte in modo permanente. A volte, quel partner insicuro potrebbe inavvertitamente spingere l'altro in minacce di abbandono, solo per evitare di vivere su quel confine. L'anticipazione del rifiuto del partner preoccupato diventa più dolorosa della reale perdita della relazione.

3) Paura di essere feriti:

"Ogni volta che ho provato a dire al mio partner ciò di cui ho veramente bisogno, reagisce negativamente. Preferirei semplicemente seguire il programma piuttosto che subire il suo rifiuto o abuso verbale. Se non discuto di nulla, andiamo molto meglio. "

Molte persone hanno sofferto di negligenza o abuso infantile, o hanno visto crescere. Traumatizzati da queste esperienze, spesso finiscono con i destinatari di analoghi abusi fisici o emotivi nelle loro relazioni adulte. Attraendo persone che dominano e controllano, osservano ogni comportamento del partner per assicurarsi che non affrontino abusi nella loro attuale relazione. Eviteranno di fare sfide verbali o fisiche ai loro partner e spesso si sentiranno impotenti a fermare ciò che potrebbe accadere.

Sanno che stanno pagando un alto prezzo per rimanere nella relazione, ma scusano continuamente i comportamenti dei loro partner perché la perdita della relazione sembra più spaventosa che sopportare l'abuso. I loro sentimenti di essere dominati possono essere emotivamente o fisicamente dolorosi, ma sono stranamente familiari e inconsciamente attesi.

4) Quando i lati positivi della relazione sembrano compensare il costo:

"So che ho lasciato che la mia ragazza controllasse la mia vita, ma non posso immaginare di vivere senza di lei. Ha solo bisogno di chiamare per sentirsi sicuro e sto ricevendo un sacco di quello che voglio, almeno per ora. "

Quando una relazione è in corso da un po ', uno o entrambi i partner si sono affezionati a ciò che stanno ottenendo. Quando sentono minacciati quei "vantaggi" apparentemente garantiti, sopportano comportamenti che spesso non vanno bene per loro. Finché stanno ottenendo abbastanza per quello che costa la relazione, possono essere riluttanti a rinunciare allo status quo, indipendentemente dal prezzo che stanno pagando.

Gli allegati necessari sono difficili da arrendersi a chiunque, che siano attuali o promettenti per il futuro. Si lasciano controllare perché non riescono a immaginare di vivere senza i benefici che già hanno. È facile continuare ad accettare ciò che è, anche se il costo potrebbe crescere nel tempo. È facile scivolare nel compiacimento, e molti partner razionalizzano quello che stanno facendo pensando che potrebbe non esserci "qualcosa di meglio là fuori", o semplicemente non vogliono tornare nel gioco del dating.

5) Aderendo alla presentazione appresa:

"Ho avuto un papà piuttosto severo e ci è stato insegnato a non litigare con autorità. Sono con un uomo buono, quindi perché scuotere la barca? Sicuramente so come fare ciò che mi viene detto. È molto più facile che provare a cambiarlo. Spingere qualcuno a essere diverso non funziona comunque. Mio padre me l'ha detto e io gli credo. "

A seconda di quanto fossero rigorosamente educati, ci sono persone a cui non è mai stato permesso di prendere decisioni o di opporsi a ciò che gli è stato detto di fare. Scelgono consciamente o inconsciamente i partner che sostituiscono i loro caregivers per l'infanzia e stabiliscono una relazione che li controlla. Non si lasciano delusi dal trattamento del loro partner, anche se altri lo sfidano. Tendono ad attrarre persone che insistono nel dirigere lo spettacolo e poi metterli su un piedistallo nelle prime fasi della relazione.

Questa iniziale disponibilità al sacrificio funziona per alcuni nel breve periodo, ma, nel tempo, non funziona per la maggior parte. Poiché le relazioni affrontano ostacoli comuni e fasi diverse, ciò che prima sembrava ragionevole potrebbe non continuare a sentirsi più a suo agio. Se il partner che tanto volentieri ha ceduto il potere all'inizio della relazione ora vuole cambiare le regole, è probabile che il partner di controllo lo veda come una ribellione ingiustificata e si muova per sopprimere quel tentativo. Ciò lascia lo sfidante con due sole opzioni: tornare a consentire ai propri partner di definire come devono agire, cosa dovrebbero desiderare, come dovrebbero sentirsi o come cauzione. Questa seconda opzione potrebbe essere stata indebolita dalla struttura esistente della relazione se il controllante controlla anche le risorse.

6) riluttanza a guidare:

"Non sono mai stato molto bravo a sapere quello che voglio. Il mio interlocutore è molto chiaro su cosa sia una buona relazione, quindi le lascio solo fare le regole. A volte ho altre opinioni ma lei ha questo modo di persuadermi che ha ragione, e di solito lo è, quindi lascio andare le cose. "

Alcuni partner asserviti si sentono così fortunati a stare con i loro partner che esitano ad avviare idee, sentimenti o comportamenti che potrebbero metterli in discussione. A loro piace essere il co-pilota e non voler mai essere il capitano. Non disposti a sfidare i loro partner eccessivamente adorati, rinunciano prontamente alle proprie opinioni quando i loro partner non sono d'accordo. Razionalizzano spesso le loro posizioni unilaterali dicendo a chiunque ascolterà quanto sono sorprendenti e infallibili i loro partner.

Accettare volentieri il secondo posto può essere una copertura per il timore di assumere la leadership, e i partner che devono avere il controllo raramente discutono con la loro rapidità nel seguire le indicazioni. Se il leader riluttante è costantemente ammirato e creduto dagli altri, potrebbe iniziare a chiedersi perché hanno così facilmente rinunciato al loro potere e cercare di persuadere i loro partner a condividere il processo decisionale. Sfortunatamente, se le regole della relazione sono cablate, potrebbero avere difficoltà a riprendere il voto.

7) Dimissioni:

"Ho provato subito nella relazione per fargli cambiare alcuni dei suoi comportamenti e dice sempre che lo farà, ma poi non succede nulla. Sono così stanco di essere deluso che non voglio più chiederglielo. Vivrò con quello che è e spero che vada bene. "

Molti partner nelle relazioni intime vogliono cambiare alcuni dei comportamenti dei loro partner ma hanno troppa paura di spingere quando la relazione è nuova. Aspettano fino a quando la relazione sembra più sicura e poi cercano di chiedere cambiamenti, spesso senza successo. Si incontrano o con un'eccessiva disponibilità passiva / aggressiva che in realtà non significa rispetto, o un chiaro rifiuto dei loro desideri. Quindi cercano molti modi alternativi per chiedere cambiamenti e persino chiedere loro di cercare la consulenza di coppia, solo per essere rifiutati, ignorati o puniti per i loro tentativi.

Sconfitti e scoraggiati, i partner che hanno aspettato troppo a lungo per contestare lo status quo si arrendono e accedono ai limiti del loro partner. Dall'esterno, sembrano essere acquiescenti, ma il loro comportamento non sembra eccitato o pieno di speranza. Spesso hanno molti vincoli che li tengono legati a quei partner, e accettano solo quei benefici quanto basta per tenerli in contatto. In entrambi i casi, purtroppo, si verificano problemi di produzione e il risultato non è solitamente speranzoso.

8) riluttanza a essere visto come il controller:

"Mio padre era un maniaco del controllo. Ha fatto il giro della nostra famiglia e tutti noi eravamo troppo spaventati per affrontarlo. Ho giurato che non l'avrei mai fatto ad una donna quando ho trovato qualcuno che mi amava. Tutto quello che deve fare è solo suggerire che sto portando via qualsiasi della sua indipendenza, e lei può avere tutto ciò che vuole. "

Le donne sono spesso il genere ritratto come in conflitto tra le loro aspettative di ruolo e il loro desiderio di avere il controllo di una relazione. Di conseguenza sono più propensi degli uomini a scegliere una posizione apparentemente asservita. Ma ci sono anche molti uomini, spesso allevati da badanti molto controllanti, che non vogliono essere qualcosa come le persone che li hanno cresciuti, resistendo quindi alla loro innata capacità e al desiderio di un ruolo più potente.

Nelle relazioni sane, entrambi i partner abbandonano volontariamente la leadership a chi può dare il meglio in una situazione. Stanno cercando la massima produttività della loro relazione e non sono legati all'ego in nessuna direzione per controllare l'altro. Quando le persone temono di essere viste come troppo controllanti, possono dare quel potere anche quando farebbero meglio del loro partner in una determinata situazione. I partner che iniziano a desiderare una relazione paritaria possono essere sedotti ad essere troppo controllanti dall'altra parte di una persona che non guiderà.

9) Necessità di rimanere amati a qualsiasi prezzo

"Ho sempre saputo che sarei stato facile in una relazione fintanto che mi sentivo semplicemente desiderato e amato. So che non mi difendo sempre anche quando non sono d'accordo con lui, ma lui mi ama così tanto e non voglio fare nulla per perdere quella sicurezza. Probabilmente accetterei tutto ciò che voleva che fossi finché mi vorrà nella sua vita ".

Le persone non sono solo la loro età attuale, ma continuano a essere in grado di provare ogni età che sia mai stata così. A seconda di quanto fosse sicura la loro base iniziale di accettazione e supporto, e di come ciò si è svolto nella loro vita, i partner nelle relazioni intime cercano naturalmente gli stessi sentimenti dai loro amanti. Se sentono che l'amore è condizionale e dipende da certi comportamenti attesi e se sono insicuri nel mantenere quell'amore, allora possono abbandonare i propri bisogni per assicurarsi che continui.

Tuttavia, quando questi sacrifici diventano eccessivi, quel partner rischia di perdere il contatto con chi è lui e può finire con il risentimento verso il partner che ha permesso loro di farlo. La tristezza dell'integrità compromettente di un partner o l'auto-trasformazione per compiacere, è che l'altro partner non può mai sapere cosa è stato perso, e continua ad aspettarsi ciò che è stato falsamente offerto.

10) Martirio

"Io do e do, e poi, quando penso di aver finalmente guadagnato il diritto di chiedere quello che voglio, il mio partner non pensa che lei mi debba qualcosa. Dice solo che non dovrei dare se non voglio e che è colpa mia se penso di meritare qualcosa che non ha accettato, ma so che mi lascerebbe se non facessi tutte le cose lei si aspetta. "

A molte persone è stato insegnato a manipolare gli altri abbandonando il proprio partner e sperando che possano incassare i loro sacrifici quando ne hanno bisogno. I martiri non chiedono nulla in anticipo e danno ai loro partner l'idea che i loro doni siano gratuiti e dati per amore. I loro partner potrebbero sentirsi preoccupati, ma le offerte sono troppo buone per rifiutare. Quando i veri desideri del martire si svolgono, i loro partner vengono spesso colti impreparati e si sentono risentiti di cui ora si pretendono di ricambiare. Il risultato diventa un risentito, partner in debito che sente di non poter mai rimborsare il debito non richiesto, per non parlare dell'interesse emotivo accumulato.

La più grande tristezza è che quelle indulgenze potrebbero non essere mai state necessarie in primo luogo. Il partner ricevente avrebbe potuto essere altrettanto felice con molto meno e retribuito in modo egualmente in parità se fossero stati informati in anticipo delle regole del gioco. Una persona che deve strategizzare e orchestrare un'altra persona per essere amata spesso non sa mai cosa si prova ad essere amore per quello che è, piuttosto che per quello che danno.

Essere controllati dall'amore non promette bene a lungo termine per entrambi i partner. Quando le persone rinunciano all'integrità personale per assicurarsi che i loro amanti non trovino colpa o scompaiano, presto perderanno il contatto con i loro valori interni e, infine, con il loro rispetto di sé. Uno o entrambi i partner che si cancellano per aggrapparsi a un altro alla fine si sentiranno risentiti e delusi nella relazione.

Mettiti alla prova

Rispondi alle seguenti domande per vedere se hai permesso a te stesso di essere controllato dall'amore. Scegli il livello della tua risposta con il numero corrispondente.

Sempre: 5

Frequentemente: 4

A volte: 3

Raramente: 2

Mai: 1

1) Ho compromesso i miei stessi desideri per mantenere l'armonia. ____

2) Vivo nella paura di essere abbandonato dal mio compagno. ____

3) Temo la punizione del mio compagno se provo a prendere il controllo. ____

4) Sono preoccupato che perderò quello che ho già se avrò problemi. ____

5) Non conosco altro modo di fare quello che vuole il mio partner. ____

6) Il mio compagno è molto più bravo a prendermi carico di me. ____

7) Credo che il mio partner non cambierà o non potrà cambiare, quindi arrendersi è il modo migliore per mantenere l'armonia. ____

8) Quando mi dichiaro, mi sento colpevole e troppo controllato. ____

9) Mi arrendo ai desideri del mio partner perché ho un disperato bisogno di essere amato. ____

10) Credo che indulgere nel mio partner possa renderlo più propenso a darmi quello che voglio. ____

Ora aggiungi i tuoi punteggi.

1 – 10

Non sei verosimile essere controllato dall'amore.

11 – 20

Permetti al tuo partner di controllarti a volte anche quando non dovresti.

21 – 30

Sei in pericolo di permettere al tuo partner di controllare il tuo comportamento troppo spesso.

31 – 40

Permetti al tuo partner di controllare il tuo comportamento il più delle volte.

41 – 50

Stai per cancellarti per mantenere la tua relazione.

Chiedi al tuo partner di fare lo stesso test in modo da poter confrontare le risposte. Molto spesso, il punteggio di un partner di controllo sarà opposto rispetto a quello del suo partner sottomesso. In alcuni casi, entrambi i partner si rendono conto che stanno dando via il controllo quando non hanno mai avuto bisogno di farlo. Qualunque siano i tuoi punteggi, sono sempre mutevoli se entrambi concordano che la tua relazione è squilibrata.

Per evitare di cedere il potere in modo autodistruttivo, i partner in nuove relazioni devono interpretarlo in modo diretto e non permettere a se stessi di essere camaleonti emotivi all'inizio di una nuova relazione. Non importa quanto rischioso possa essere condividere i tuoi veri desideri, non sopprimerli per comodità. Investite onestamente nella possibilità di una relazione autentica e presentate chi siete in prima linea, anche se temete che quelle "confessioni" possano allontanare il vostro nuovo partner.

Se puoi consentire a quei potenziali partner a lungo termine di entrare nei tuoi sentimenti più sacri all'inizio della relazione, il futuro non sarà distrutto dalle rivelazioni del passato. Essere profondamente conosciuto e ancora amato dovrebbe essere l'obiettivo di tutti i partner intimi.

.

Solutions Collecting From Web of "Sei controllato dall'amore?"