Seguire il tuo coniuge fino alla morte

Il caregiving è pericoloso.

Già negli anni '60, lo psichiatra britannico Colin Murray Parkes riferì che dopo nove anni di lutto tra 4.486 vedovi, 55 anni e oltre, 213 morirono durante i primi sei mesi di lutto. Questo tasso di mortalità era del 40% superiore al tasso previsto per gli uomini sposati della stessa età. Spesso definito come "l'effetto della vedovanza", dove il coniuge superstite muore poco dopo, è un esempio di come le relazioni intime definiscono ciò che è importante nella vita. La morte dopo la morte coniugale tra gli anziani è stimata tra il 30% e il 90% a breve termine e circa il 15% a lungo termine.

I mesi e talvolta gli anni che portano alla morte sono stressanti per entrambi i partner. Nel 1999 Richard Schulz e Scott Beach hanno confrontato 392 operatori sanitari di età compresa tra i 66 ei 96 anni che soffrivano di stress dopo che il loro coniuge ha riferito di avere il doppio delle probabilità di morire entro i quattro anni di studio, 427 adulti simili che non stavano fornendo assistenza. E sembra che ci siano risultati peggiori quando il loro coniuge muore.

In uno dei più grandi studi, Nicholas Christakis e Paul Allison nel 2006 hanno esaminato 518.240 destinatari di Medicare sposati. Durante i nove anni di studio, il 49 per cento dei mariti e il 30 per cento delle mogli morirono. La conseguenza sul loro partner sopravvissuto era drammatica. Nel complesso i sopravvissuti maschi avevano più probabilità di morire rispetto alle femmine. Ciò che sorprende da questo studio, sia per uomini che per donne, era che il rischio di morte era il più alto quando il coniuge moriva di demenza rispetto ad altre cause (rispettivamente 20 e 16% di mortalità più elevata per maschi e femmine).

Un argomento, che tenta di comprendere questa vicinanza alla morte, è l'ambiente condiviso. Ad esempio, le persone che muoiono di malattie cardiache hanno più probabilità di avere uno stile di vita che promuove tali malattie e – argomentazioni argomentate – sono probabilmente condivise con il loro coniuge (ad es. Fumo, dieta ad alto contenuto di grassi, nessun esercizio.) Inoltre, le persone anziane hanno maggiori probabilità di avere una minore capacità di recupero. Questo argomento perde la sua forza alla luce del lavoro di Mairi Harper e dei suoi colleghi dell'Università di York, in Inghilterra.

Questi ricercatori hanno esaminato 738 genitori scozzesi in lutto che hanno avuto il parto o la morte del loro bambino nel suo primo anno di vita. Hanno scoperto che i genitori in lutto hanno più del doppio delle probabilità di morire nei primi 15 anni dopo la morte del loro bambino rispetto ai genitori non in lutto. A differenza degli adulti più anziani, le femmine tendono a subire conseguenze peggiori. Le madri in lutto avevano una probabilità quattro volte maggiore di morire nei primi 15 anni. Sebbene questo tasso diminuisca nel tempo, l'effetto è stato ancora visto 35 anni dopo il lutto.

Un'osservazione coerente di una maggiore longevità è che questi adulti unici e straordinari accettano i cambiamenti che gli capitano. Interpretano gli eventi negativi come parte del loro mondo. Sembra tuttavia che a volte la morte di una persona cara distrugga quella parte del mondo che è importante, specialmente quando i tuoi figli muoiono prima di te.

© USA Copyrighted 2014 Mario D. Garrett

Solutions Collecting From Web of "Seguire il tuo coniuge fino alla morte"