Se non ora, Zen?

"Se non ora, Zen?" Ok è un gioco di parole, da un'espressione comune, ma ha un senso profondo! Così tante delle nostre vite sono spese nel "non ora": turbato, oppresso, guidato dalla domanda "Quando?" Quando avrò finito il bucato? Pagare le tasse? Perdere peso? Quando troverò il mio vero amore? Quando avrò abbastanza soldi? Tempo? Felicità?

"Quando" è seguito da vicino dalla risposta solitamente delirante … "Allora …"

Quando x succede, allora lo farò …

Faremmo tutti bene a notare quanto spesso "when-then" prende il sopravvento. Raramente? A volte? Spesso?

Dorothy Firman
Fonte: Dorothy Firman

A Little Game, parte 1

(Direzione segreta progettata per assicurare la vittoria del gioco: sorridi quando giochi, ridi quando finisci, perdona e ami per tutto.)

Imposta il timer, l'iPhone, il computer, l'orologio, l'androide o guarda un orologio e concediti 30 secondi per riempire il maggior numero possibile di "quando / e".

Quando … poi io ……

Siamo noi che viviamo in un futuro immaginario. Non funziona così bene e perdiamo molto del presente, in tempo reale, dal vivo, sincrono, sperimentando ciò che è.

Ma non è tutto ciò che ci porta lontano da ora. Cadere nel passato è ugualmente allettante. Se solo avessi … fatto questo, preso l'altra strada, provato di più, è stato meglio … ora vorrei …

Prova quello per dimensioni. Mai farlo? Seconda ipotesi? Rimpiangere? Fantasia una scelta diversa, oltre il tempo che avrebbe potuto essere fatta? A volte il "Se solo" è molto più severo e implacabile. Dovrei avere … la stessa storia, suonare in passato. È ancora più inutile quando aggiungiamo il resto del mondo ai nostri insoddisfatti desideri per un passato diverso.

Se solo lui / loro / loro avessero (o non avessero) … allora io …. riempia lo spazio in bianco con tutte quelle persone (e istituzioni e circostanze) che incolpiamo e la fantasia di quanto sarebbero grandi le cose se solo ….

A Little Game, parte 2

Ancora 30 secondi, le stesse regole segrete:

Elencate le If only's che vi allontanano dal Really è che questo momento ci offre.

Sia il passato che il futuro ci pesano come pietre pesanti. Ma dopo tutto siamo umani, quindi faremo inevitabilmente questo gioco passato e futuro. Fai un respiro e sorridi.

E adesso? Proprio adesso? Questo respiro, questo pensiero, questa sensazione. Che dire di questo momento e delle scelte che facciamo (senza tutto il se e il quando). Le scelte che facciamo sono la nostra ipotesi migliore, il miglior impulso, la migliore comprensione o la migliore intuizione. Escursionismo perso nel bosco, scegliendo questa persona oltre a questo, acquistando un biglietto della lotteria, non possiamo sapere dove porteranno le nostre scelte. Non ci sono mai risultati di causa ed effetto semplici. Posso esercitarmi a dondolare quel pipistrello tutto il giorno, e quando arriverà il tiro, potrei ottenere un homerun. Potrei colpire. E poi c'è un nuovo momento per essere dentro. Proprio così com'è.

Presenza, la chiamiamo nella psicosintesi. Presenza, consapevolezza e volontà senza contenuto. Quanto è profondo? Solo io, solo qui, proprio ora. E nota la parte "senza contenuto"! Solo io, qui, ora, senza una storia limitante. Inspirando, sorrido, inspiro sorrido. E il pieno permesso dato per respirare senza un sorriso, espirando con quello che siamo, nel momento. Inspirando piango, espirando sospiro. Inspirando sono curioso, espirando sono affamato. Una vita di respiri in cui vivere.

È un gioco di nascondino e il tempo è arrivato. "Torna indietro, torna indietro ovunque tu sia." Torna a casa, a Sé, a ora, a ciò che è.

A Little Game, parte 3

Sii qui ora, per 30 secondi. Consapevolezza di ciò che è nel corpo, sentimenti, mente, immaginazione, desiderio, intuizione. Volendo stare qui, ora. E oh, la magia che ci attende nel qui e ora.

Hai vinto la partita.

Dorothy Firman
Fonte: Dorothy Firman

Solutions Collecting From Web of "Se non ora, Zen?"