Se il Buddha fosse CEO: I quattro incommensurabili nel mondo degli affari

L'anello è la mia fede nuziale. Semplice argento con quattro parole incise sull'esterno nella più antica lingua conosciuta, il sanscrito.

Quali sono le parole? I quattro incommensurabili del buddismo: amorevole gentilezza, compassione, gioia premurosa ed equanimità.

Penso a loro molto, ognuno di questi è un costante promemoria di come mi sforzo di vivere nel mondo. Sarebbe bello se non avessi bisogno di essere ricordato. Ma, come te, sono umano. Ho delle belle giornate, e non così belle.

E questo è il punto. Gli incommensurabili sono intesi come le idee focali della meditazione all'interno del contesto più ampio della vita, pietre miliari per riportare a una comprensione sia di ciò che conta sia di quanto siano veramente interconnessi.

BuddhaNet offre:

… la vita è interdipendente Per essere felici, bisogna coltivare atteggiamenti salutari verso gli altri nella società e verso tutti gli esseri senzienti.

Il modo migliore di coltivare atteggiamenti salutari verso tutti gli esseri senzienti è attraverso la meditazione. Tra i molti argomenti di meditazione insegnati dal Buddha, ce ne sono quattro specificamente dedicati alla coltivazione della gentilezza amorevole, della compassione, della gioia riconoscente e dell'equanimità. Questi quattro sono chiamati i Quattro Immeasurables perché sono diretti a un numero incommensurabile di esseri senzienti, e perché il karma sano prodotto attraverso la loro pratica è incommensurabile. I quattro sono anche chiamati stati sublimi della mente perché sono come gli stati mentali straordinari degli dei.

Coltivando gli atteggiamenti salutari della gentilezza amorevole, della compassione, della gioia riconoscente e dell'equanimità, le persone possono gradualmente rimuovere la cattiva volontà, la crudeltà, la gelosia e il desiderio. In questo modo, possono raggiungere la felicità per se stessi e gli altri, ora e in futuro. Il beneficio in futuro potrebbe derivare dalla rinascita nei regni fortunati.

Ho anche passato molto tempo ad esplorare cosa potrebbe accadere se ti appoggiassi a questi principi non solo come pietra di paragone per una vita appagante, ma come principi guida nel mondo degli affari.

Cosa potrebbe accadere se costruissi la cultura di un'intera azienda intorno ai quattro incommensurabili?

1. Gentilezza amorevole

Nel contesto della vita, questo è spesso interpretato come il desiderio che tutti gli altri provino gioia e felicità. Questo di solito inizia con un focus su quelli che conosci o hai qualche connessione, poi si estende a una meditazione di gioia e soddisfazione per tutti. Sembra carino, ma andiamo … davvero?

Non è un po 'troppo per gli affari seri?

Sì, è molto woowoo. Ciò non significa nemmeno che non costituirà un'esperienza di costruzione imprenditoriale follemente efficace e trasformativa. Quindi, come potresti portarlo al business?

Forse sei un magnate benevolo, un imprenditore di bootstrap, uno stile di vita di surfista o, ehi, anche un consulente di social media. In ciascuno di questi scenari, l'insegnamento tradizionale delle imprese ti metterebbe in opposizione ai tuoi concorrenti e persino a volte ai tuoi clienti e potenziali clienti. Vendere qualcuno potrebbe essere il miglior affare possibile per te. Vincere nel mondo degli affari significa dominare. E il successo consiste nel vincere sotto questa definizione il più spesso possibile.

Questo approccio potrebbe darti molto potere, giocattoli e ricchezza percepiti, ma a quale scopo?

Ti renderà felice? Ti farà sentire bene su chi sei, cosa porti al mondo e cosa ti lascerai dietro? Ti permetterà di camminare veramente nella vita in uno stato di contentezza?

E, costruirà la cultura e la buona volontà che guiderà il mondo a radunarsi intorno al successo della tua azienda?

E se lo facessi diversamente, non conducendo alla ricerca di dominare e prendere, ma di raccogliere il maggior numero possibile di navi? Anche quelli che non conosci nemmeno esistono ancora?

Lo scultore artigianale della boccia del fuoco, John Unger, chiama questo Zillion Sum Game. Che cosa succede se hai lavorato con lo stesso fervore per portare l'esperienza della massima gioia a tutti quelli con cui sei venuto in contatto? Non prendendo, ma aiutando e dando?

Che cosa succede se la tua metrica principale non era guadagno, ma elevazione?

Quanto ancora pensi che gli altri inizieranno a manifestarsi per supportare te, i tuoi affari, la tua ricerca in un modo che potrebbe non accadere se fosse guidato esclusivamente da metriche basate sull'assunzione? Quale sarebbe l'effetto secondario sui guadagni?

E anche se non esistesse una reciprocazione diretta e misurabile, quanto sarebbe più divertente passare le giornate a trovare nuovi modi per ispirare più gioia e più felicità in più persone?

2. Compassione

Una volta fu chiesto al Dalai Lama se temeva qualcosa e la sua risposta fu che temeva di perdere la capacità di avere compassione per i cinesi. Se conosci la storia tra i paesi, questa è una dichiarazione piuttosto strabiliante.

Ma è alla base della tua capacità di comprendere e poi servire i bisogni di guida degli altri, specialmente quelli che sono percepiti come "in opposizione" a te. E farlo in un modo che non solo fa molto meglio soddisfa ciò di cui hanno davvero bisogno da un'interazione, ma struttura quell'interazione in un modo che fa sentire entrambe le parti come se avessero vinto.

Prima di iniziare qualsiasi conversazione, vendita, negoziazione o transazione, fai un passo indietro e, nella misura in cui puoi, cerca di metterti nei panni della tua controparte. Crea un avatar dettagliato di loro, le loro vite, lotte, storia, desideri, dolori ed euforia, pressioni personali all'interno dell'organizzazione.

Quindi chiudi gli occhi e visualizza te stesso come loro. Passa un giorno. Come vivi le loro paure, i desideri, le aspirazioni? Sei persino in grado di sentirli, vederli o sentirli? Se sì, come ci si sente? Come ti ha alimentato la sensazione?

Più sei capace di sentire queste cose, di comprendere e coltivare un senso di compassione per coloro che vedono il mondo degli affari come i tuoi avversari, migliore è la posizione in cui ti troverai per superare tutte le BS e avere una vera conversazione su come creare qualcosa insieme che non solo ti dia entrambi ciò di cui hai bisogno, ma crei abbastanza nuovo valore per elevare coloro che non erano nemmeno nella stanza.

[Avviso MMA: questo approccio potrebbe non funzionare così bene se sei un combattente in gabbia]

3. Gioia appagante

Joy apprezza questo meraviglioso legame con un vocabolo yiddish, che, come la maggior parte delle parole yiddish, non ha una buona traduzione, ma è la sensazione che si prova quando vedi cose buone accadere a qualcuno per il quale il tuo desiderio di successo è così puro , senti il ​​loro successo come il tuo. Non c'è gelosia o disprezzo, nessuna sensazione che tu stia perdendo la testa di un gioco a somma zero. Sembri sinceramente che la loro vittoria sia tua.

L'ho sentito quando il libro del mio amico Gretchen Rubin, The Happiness Project, è arrivato al primo posto nell'elenco dei bestseller del New York Times e quando il mio amico, il libro di Chris Guillebeau è esploso su Amazon. E naturalmente lo sento ogni volta che mia figlia o qualsiasi altro membro della mia famiglia vicina riesce a qualcosa di significativo.

Negli affari, la ricerca è di coltivare abbastanza dei primi due incommensurabili per poter provare quel senso di apprezzare gioia o naches quando quelli intorno a te hanno successo. Anche quando realizzano ciò che cercavi disperatamente di realizzare senza successo. Perché, accettando quel senso di interdipendenza, arrivi in ​​un posto dove capisci che il loro successo è tuo.

Sostituisci l'invidia con l'estasi.

È una cosa difficile da immaginare, specialmente quando vedi il mondo intorno a te come una competizione. È per questo che devi fare la scelta … sono davvero la tua competizione, o sono solo un'altra parte di te?

Stai meglio a spaccare il tuo cervello per capire come batterli, o il tuo potenziale di crescita, successo e elevazione sarebbe maggiore se spendessi la stessa energia per capire come meglio collaborare?

4. Equanimità

Nel contesto dei quattro incommensurabili e degli affari, si tratta davvero di guardare a tutti come se fossero pari, senza attaccamento alla posizione o al valore relativo. Significa anche invitare la possibilità che ogni persona in ogni posizione sia il tuo insegnante. E ciò può essere difficile, specialmente per coloro che si percepiscono come esperti, leader di pensiero e storie di successo.

Cosa potrebbe insegnare a un bidello un fisico Nobel? Cosa potrebbe insegnare ad un CEO globale un cuoco a corto raggio? Cosa potrebbe insegnare ad un atleta di livello mondiale un bambino nel parco giochi? Che valore potrebbero avere queste persone l'un l'altro?

Risposta: tutto, se sei disposto ad aprire la tua mente l'idea che ognuno non è solo tuo pari, ma il tuo insegnante.

Livellare il senso dello stato e attaccamento o non attaccamento tra tutte le persone è un concetto brutalmente duro per la maggior parte (me incluso). E non si tratta del bisogno di essere o sentirsi superiori quanto del fatto che i nostri cervelli sono biologicamente cablati per sperimentare elevazioni nello stato e relazioni "giuste" come profondamente desiderabili. Attaccano colpi di dopamina che ci fanno sentire meglio e vogliono di più.

La sfida, credo, è riconoscere e lavorare con la nostra storia e la nostra biologia per coltivare il senso dell'unione attraverso i tre suddetti stati che consente di innescare lo stesso senso biochimico / spirituale dell'innalzamento non solo attraverso aumenti dello stato relativo e connessione, ma anche da aumenti dello stato e della connessione degli altri rispetto a noi, ma a se stessi. A partire da quelli che conosci, quindi estendendoli a quelli che non hai mai nemmeno incontrato.

Allora, cosa ne pensate?

Si tratta solo di una ridicola fantasia utopistica o di un approccio attuabile alle attività di prossima generazione?

Cosa potrebbe accadere se iniziassi con solo uno di questi, provandolo per un mese?

Jonathan Fields è un avvocato divenuto imprenditore seriale, stratega aziendale, relatore e autore. Scrive sulla creatività, l'innovazione, abbracciando l'incertezza, la leadership, l'imprenditorialità, la consapevolezza e gli stili di vita su JonathanFields.com. L'ultimo libro di Jonathan, Uncertainty: Turning Fear e Doubt Into Fuel For Brilliance, uscirà a settembre 2011 da Penguin / Portfolio. Quando non è in profondità nel processo di creazione, di solito lo trovi ballare nel suo salotto con sua moglie e sua figlia.

Solutions Collecting From Web of "Se il Buddha fosse CEO: I quattro incommensurabili nel mondo degli affari"