Scrivi meglio leggendo libri migliori

Ramon Gonzalez/FreeImages
Fonte: Ramon Gonzalez / FreeImages

Durante il lungo viaggio del mio primo romanzo dalla mia mente ad esistere nel mondo come un vero libro (e un e-book), ho continuato a leggere i buoni romanzi di altri autori.

Spesso, durante la lettura, mi viene un'idea per un modo migliore per gestire un flashback o un nuovo modo di mostrare l'azione in una scena per lo più di conversazione. Oppure qualcosa di minuscolo mi eccita, come una sola parola stupenda che ho percepito che si adatterebbe perfettamente a un punto particolare del mio lavoro in corso.

E ogni volta che ciò accadeva, mi sarei di nuovo motivato a tuffarmi e ad aggiungere o modificare il mio lavoro.

In questo spirito, ecco alcuni eccellenti romanzi recenti che possono motivarti e aiutarti a migliorare la tua scrittura.

8 romanzi per scrittori che leggono

My Last Continent di Madge Raymond è una delizia per quelli di noi che possono godersi il freddo, ma che non hanno intenzione di sfidare il tempo nell'Antartico. L'immaginazione di Raymond ci fa sperimentare l'intensità di giorni e notti gelidi, mentre, come bonus, dimostrano i molti modi per descrivere un ambiente.

La finzione ambientata nel contesto della scienza è un ottimo modo per imparare, trovo, a patto che non si prendano alla lettera tutti i pezzi della scienza. Nel romanzo di Raymond, non è necessario essere il tipo all'aria aperta per assaporare se stessi nel posto di uno scienziato impegnato che trascorre la maggior parte dell'anno da solo in un luogo non perdonante, aggiungendo alla scienza la conoscenza dei pinguini in via di estinzione.

Quando la storia d'amore entra nella storia, le scelte devono essere fatte – non solo "la tua tenda o la mia" ma, prima che un possibile futuro possa accadere, "la tua metà del mondo o la mia". Inoltre il tempo impone sempre i tempi.

Questi fatti erano nuovi per me:

L'Antartide non è un paese; è governato da un trattato internazionale le cui regole si applicano quasi esclusivamente all'ambiente. Non ci sono poliziotti qui, niente pompieri, nessun medico legale. Dobbiamo fare tutto da soli.

E questo:

Sembra che ci siano due tipi di persone che vengono in Antartide. Quelli che hanno esaurito i posti dove andare e quelli che sono rimasti senza posti per nascondersi.

Underground Airlines di Ben H. Winters potrebbe avere un titolo curioso, ma non c'è niente di frivolo in questo romanzo. Questa re-immaginazione della storia e dei nostri giorni è descritta così nel romanzo di Winters:

Niente come le Underground Airlines, non proprio, non in senso grandioso, organizzato. Nessun centro di comando nei deserti del New Mexico. . .; nessuna forza paramilitare con elicotteri e bombe flash, in attesa degli ordini di un potente generale antischiavolo per correre in movimento. Ci sono dei salvataggi, però. Ci sono i salvatori. È frammentario; è azione di piccoli gruppi, squadre di nordisti, audaci o pazzi, che fanno incursioni punitive nei Duro Quattro, afferrando le persone e spingendole verso la libertà. . . . Devi solo conoscere le persone giuste.

L'apprezzamento per la libertà è sentito:

La maggior parte della mia vita, quindi, era passata fuori dai Duro Quattro, nella parte libera della terra dei liberi. Ma anche dopo tutti questi anni, mi sono sempre stupito quotidianamente dai piccoli miracoli della libertà.

Per quanto riguarda la trama, nulla è così semplice come sembra. I personaggi cambiano e crescono, sorprendendo noi e noi stessi, in questo suspense dal cuore pieno di suspense.

Two Days Gone di Randall Silvis è quello che, a mio parere, dovrebbe essere un romanzo giallo (lassù con il lavoro di Tana French). Thomas Huston, un insegnante di scrittura, ha ucciso sua moglie e tre figli? Detective DeMarco lavora sodo per entrare nella mente di Huston.

DeMarco immaginò come doveva essere un uomo alto un metro e ottanta che giaceva rannicchiato in quel piccolo spazio. Le pareti di terra erano frastagliate con cento segni di tacco, mezzelune scavate nel terreno. DeMarco mise le dita su uno dei segni del tallone. Rotolò e si voltò e spinse contro queste pareti nella notte più lunga della sua vita. Ma il terreno era freddo. Huston era fuggito almeno un'ora prima, senza lasciare nulla dietro, ma una depressione umida riempì il suo odore. … Ma la vista di quel buco riempì DeMarco di dolore. Un uomo brillante ridotto a una bestia.

Una volta individuata Huston (in fondo al libro), le cose si complicano rapidamente. Silvis si prende il tempo di mostrarci l'umanità, la personalità e le motivazioni di tutte le persone coinvolte.

Days without End di Sebastian Barry è un racconto commovente e del tutto diverso della Guerra Civile, narrato da una voce che mi ha portato in mente la scrittura di Mark Twain.

Niente di troppo difficile per morire per il tuo paese. È l'elemento più semplice del menu. Dio conosce la verità di ciò. Il giovane Seth McCarthy viene dal Missouri per fare il batterista nell'esercito federale e cosa ottiene solo dalla sua testa decollata da un guscio federale.

Un paio di giovani inesperti si uniscono alla guerra, formano una coppia improvvisata, trovano il modo di essere se stessi nonostante i pregiudizi del tempo, affrontano gravi difficoltà e allevano una giovane ragazza indiana orfana il più a lungo possibile. Il narratore non istruito ma penetrante apprende le lezioni di vita nel modo più duro, attraverso il dolore, finché non diventa saggio. Straziante e splendidamente scritta

The One-Eyed Man di Ron Currie si apre con un primo capitolo che è una meraviglia. In quelle poche pagine, in cui il narratore sta obbedendo a un segno di Do not Walk spezzato per ore e ore, otteniamo una stimolazione superba, un pizzico di umorismo bizzarro, e il set-up perfetto per un narratore di incerta affidabilità. Quando osserva una rapina in corso dall'altra parte della strada, prende una decisione che influisce su tutto e siamo profondamente coinvolti in questa strana storia.

La trama e l'incidente riempiono le pagine, ma The One-Eyed Man parla più di carattere e significato. I lettori che bramano la migliore narrativa letteraria apprezzeranno le meravigliose conversazioni in cui il narratore protesta le pazzia del nostro mondo, anche quelle minuscole, come chiamare il sapone in bottiglia "lavaggio a mano liquido". Sebbene il narratore non si lamenti con l'intento di essendo divertente, è impossibile non trovare umorismo nella sua incapacità di accettare le bugie che tutti gli altri accettano prontamente. "Sto solo cercando di capire", dice ripetutamente.

Nel prendere a parte incidenti che tutti noi incontriamo ogni giorno, Currie sottolinea la nostra attenzione sui pregiudizi, sui ridicoli segni di un negozio di alimentari ("Entusiasmati per le zucche"), sulle frustrazioni del tentativo di riciclare un telefono e i cosiddetti reality show. Principalmente, però, Currie affronta il significato dell'amore e della vita stessa con profonda saggezza psicologica. Tutto sommato, una storia scandalosa piena di umorismo, compassione e intuizione.

Se stesso di Jess Kidd è una meraviglia oscuramente comica affascinante del realismo magico irlandese. I fantasmi di questo piccolo villaggio sono sempre presenti, ma mantengono le loro intrusioni minime, dolci, divertenti e, a volte, utili. Un orfano la cui madre viveva – e probabilmente morì – in questo villaggio ritorna a vent'anni da Dublino per trovare le risposte al mistero della sua nascita. La scrittura è accattivante. Un breve esempio:

Bridget restringe gli occhi. Ha l'aspetto spettinato che viene dal condividere il suo letto con i gatti e mangiare i suoi pasti da una lattina.

Padre Quinn fu maledetto per ereditarla come la sua governante, come se non fosse già pesantemente appesantito. Ma Bridget arrivò con la casa parrocchiale, proprio come aveva fatto sua madre prima di lei. Bridget è la prima ad ammettere di non essere un cerotto sulla sua tarda mammina nel dipartimento di pulizia. Anche se può ricablare una casa, bere Tadhg Kerrigan sotto il tavolo e castrare un vitello da toro da solo, nessuno di questi è un prerequisito per una (vittima) governante del prete …. Diversamente da sua figlia, Madre Doosey ha preso cura esemplare dei suoi sacerdoti. Era risaputo che si poteva mangiare un pasto dalla soglia di casa di madre Doosey senza il minimo disagio; al giorno d'oggi padre Quinn finisce raramente la sua cena senza tossire un bulbo di pelo.

Abitato da Charlie Quimby è un sequel di Monument Road , e mentre non è necessario leggere il primo romanzo di Quimby, sono contento di averlo fatto. Ha chiarito alcuni punti della trama nel lavoro più recente che avrebbe potuto lasciarmi confuso. Quimby ha creato un mondo immaginario credibile in una città del Colorado in fase di cambiamento. Usando incidenti avvincenti, dettagli intricati e intuizioni profonde, entra nella mente dei suoi senzatetto e di altri personaggi, dimostrando la loro umanità e le loro debolezze. Se sei un lettore paziente, se sei affascinato dalla gentrificazione e dagli impulsi sociali e individuali in competizione, qui troverai molto da imparare e da rosiciare.

Solo una dannata cosa dopo l'altra: The Chronicles of St. Mary's di Jodi Taylor è un'esperienza di lettura davvero divertente. Ogni volta che sento che un romanzo inizialmente auto-pubblicato era così popolare da aver venduto un milione di copie, ho sempre il sospetto che debba essere un libro che asseconda gli istinti più bassi dei lettori e nulla più. Non questo.

Sono una groupie del viaggio nel tempo, ma anche se non sei un fan del genere, il libro di Taylor, che è il primo di una serie, è ben scritto, divertente, spiritoso e in rapido movimento. I materiali della stampa usano la parola "zany", oltre a bizzarri, inventivi e coinvolgenti. Sì, sono tutte quelle cose. Più conversazionale nello stile di scrittura che letterario, la narrazione riesce comunque a includere abbastanza curiosità storiche in modo che i lettori possano effettivamente imparare alcune cose. Inoltre ci sono elementi romantici. E, oh ​​sì, il secco umorismo inglese di Taylor fa bene il procedimento.

Copyright (c) 2017 di Susan K. Perry, autrice di Kylie's Heel

Solutions Collecting From Web of "Scrivi meglio leggendo libri migliori"