Scontri in classe: cultura tecnica e stress cronico

Kat * ha descritto la sua prima festa di vacanza del settore come "sconvolgente". Quando ha assistito ai colleghi che bevevano casualmente bottiglie di vino che costavano centinaia di dollari alle riunioni aziendali, era terrorizzata. "Questo è quello per cui la gente viene pagata ?!"

All'inizio era elettrizzante. Da bambina, Kat e sua madre single hanno dovuto visitare le banche del cibo per mettere i pasti sul tavolo. Il sogno d'infanzia di Kat era di vivere in una casa e non era mai stata esposta al concetto di scuola di specializzazione. Non sorprende quindi che quando ha realizzato il suo primo lavoro tecnico, le dimostrazioni di ricchezza che ha sperimentato si siano sentite come un'astrazione. Essendo una strana donna multirazziale cresciuta in relativa povertà, le risorse che ha sperimentato in tecnologia si sono sentite così lontane dalla realtà della sua vita fino a quel momento.

stockbroker/123RF Stock Photo
Fonte: agente di cambio / 123RF Foto di riserva

Se sei cresciuto con scarso accesso all'istruzione e alle risorse finanziarie, è inizialmente emozionante trovarti all'improvviso nel bel mezzo di un mondo che in precedenza era stato sperimentato solo attraverso spettacoli come "Il principe fresco di Bel Air". Una volta la luna di miele il periodo è finito, tuttavia, potresti trovarti coinvolto in un ciclo di stress negli sforzi per tenere il passo con questa cultura dei privilegi che sembra così tenue.

Per Kat, le disparità culturali tra lei e i suoi colleghi hanno portato a tensioni psichiche ed emotive. La disconnessione quotidiana tra di loro, derivante dalla sua vita di lotte finanziarie e dal relativo comfort, ha creato un invisibile muro di tensione.

Secondo l'American Psychological Association, ci sono tre tipi di stress: stress acuto; Episodio acuto stress; e stress cronico. Secondo l'APA, lo stress acuto si verifica in risposta alle richieste quotidiane, siano esse noiose o eccitanti. Molti di noi hanno familiarità con i sintomi che includono sentimenti di ansia, mal di testa tensione o problemi di stomaco.

Lo stress acuto episodico è vissuto da persone che sono costantemente in uno stato di attività caotica. Questa è la tipica personalità di "Tipo A", oberata di lavoro, sempre tesa e spesso irritabile (e irritante per chi li circonda!).

Quando si tratta di questo ultimo tipo di stress-colpi di stress cronici, è spesso molto più difficile da notare. Lo stress cronico deriva da anni di stressori grandi o piccoli che si accumulano, spesso silenziosamente, nel tempo. Poiché il suo impatto è graduale, spesso non riusciamo a riconoscerlo. Se sei il primo nella tua famiglia ad andare al college o per raggiungere il prossimo livello di successo finanziario, lo stress cronico è spesso un insidioso compagno di letto. Può portare a gravi rischi per la salute, come ictus o attacchi di cuore.

A differenza degli altri tipi di stress, lo stress cronico deriva dalle convinzioni di base – convinzioni che potresti anche non sapere che stai portando. Queste convinzioni possono essere caratterizzate sotto forma di:

Sindrome di Imposter: la costante paura che tu possa essere "scoperto" in qualsiasi momento come inadatto al tuo attuale livello di successo

Stare al passo con i Jones: sentire la pressione per spendere tempo e denaro cercando di adattarsi adottando lo stile di vita dei tuoi colleghi

Iper-vigilanza: energia eccessiva spesa per stare al passo con le ultime tendenze dei tuoi colleghi facoltosi al fine di evitare apparenti ignoranti

Alla base di ognuna di queste credenze o attività c'è la paura che "non dovresti" essere veramente qui, che queste risorse non erano pensate per "persone come te". È una preoccupazione fastidiosa che tu non abbia davvero nulla di valore da aggiungere- alla compagnia o alle tue relazioni. Ti lascia chiedendo a te stesso: "È colpa mia o me?" Quando sorge il conflitto.

wavebreakmediamicro/123RF Stock Photo
Fonte: wavebreakmediamicro / 123RF Foto di riserva

Lo stress cronico porta all'esaurimento fisico ed emotivo. Per alcuni, si manifesta nella sensazione travolgente che lasciare il tuo lavoro è l'unico modo per sopravvivere. Altri si occupano di esso bevendo e festeggiando duramente durante il fine settimana, bloccando tutti i pensieri e le sensazioni di insicurezza. Per gli altri ancora, sembra un lento irrigidimento al petto, la sensazione di essere intrappolati in un posto dove non girare.

Mentre molte persone nel settore tecnologico soffrono di stress acuto, per coloro che stanno gestendo un nuovo livello di privilegi sociali e risorse finanziarie, il rischio di sperimentare lo stress cronico è più alto e spesso passa inosservato sia da coloro che lo stanno vivendo, sia dai loro colleghi chi potrebbe non affrontare sfide simili.

Ecco tre cose che puoi fare per ridurre lo stress cronico:

1. Parla con qualcuno di cui ti fidi.

Riconoscere le tue esperienze ad alta voce a un'altra persona che potrebbe essere alle prese con qualcosa di simile è il primo passo per trovare sollievo. La ricerca dimostra che il riconoscimento è un importante fattore mitigatore dello stress. Ci sono molte comunità, sia offline che online, in cui puoi trovare supporto.

2. Impostare "Me" Time.

È molto facile rimanere invischiati in un ciclo di stress ed evitamento. Mettendo da parte un po 'di tempo ogni settimana che è solo per te, stai liberando uno spazio per ogni sentimento di frustrazione, sopraffazione, rabbia, disperazione da mostrare e dire la loro. Trovando modi sani per elaborare i tuoi sentimenti, sia attraverso l'iscrizione a una lezione di kickboxing, la meditazione, la terapia o l'ottenimento di massaggi regolari, rilascerai la valvola di pressione, riducendo così l'accumulo di stress corporeo ed emotivo.

3. Conosci le tue radici.

Mentre è facile sentirsi contro le sole sfide da affrontare, la storia delle lotte di classe in America è vecchia e tumultuosa. C'è un crescente dialogo sulle difficoltà poste dalle disparità razziali nella tecnologia, ma i modi in cui classe e istruzione si intersecano per informare la tua identità sono spesso ignorati. Raccomando due libri che possono aiutarti a comprendere meglio la tua lotta all'interno del più ampio contesto culturale e storico di razza, classe e istruzione. Il primo è Between the World and Me di Ta-Nehasi Coates. Il secondo è White Trash di Nancy Isenberg.

Anche se la rottura di un nuovo terreno professionale ha le sue sfide, può anche essere incredibilmente gratificante. Richiede, tuttavia, un livello di auto-consapevolezza, QI emotivo e supporto che va ben oltre i bisogni di coloro che sono stati cresciuti con abbondanza di risorse finanziarie ed educative.

Mentre la fortuna fa la sua parte, dotarsi di tutti gli ostacoli per salire di livello ti darà le basi per riuscire in modo sostenibile. Nelle parole di Jesse Williams, "solo perché siamo magici non significa che non siamo reali".

* Alcuni dettagli sono stati modificati per proteggere la riservatezza dell'intervistato

Solutions Collecting From Web of "Scontri in classe: cultura tecnica e stress cronico"