Schizofrenia e genetica

Questo è il mio primo post pubblicato su Psychology Today . Ho scritto diversi articoli su vari argomenti nel campo della psichiatria biologica che coprono argomenti come la teoria della serotonina della depressione, la schizofrenia e l'ADHD.

Tipicamente, i titoli dell'ultimo studio genetico dichiarano a voce alta che è stato scoperto un gene per una data condizione, mentre una lettura più attenta dello studio mostra solo un contributo genetico molto debole. A gennaio 2016, secondo molti resoconti dei media, gli scienziati della Harvard Medical School, del Boston Children's Hospital e del Broad Institute hanno scoperto le basi genetiche della schizofrenia. I ricercatori hanno riportato in Nature che le persone con schizofrenia avevano più probabilità di avere le forme iperattive di un gene chiamato complemento componente 4, o C4, che è coinvolto nella potatura delle sinapsi durante l'adolescenza. Tuttavia, suggerire un meccanismo biologico per un piccolo sottogruppo di quelli diagnosticati con schizofrenia non è lo stesso che confermare la teoria genetica della schizofrenia.

L'attuale tendenza nella genetica psichiatrica consiste nell'utilizzare enormi campioni per trovare geni di effetti minuscoli. Nel maggio 2014, il gruppo di lavoro sulla schizofrenia ha pubblicato "Biological Insights from 108 Schizophrenia-Associated Genetic Loci". Lo studio, uno studio di associazione genome-wide (GWAS), ha esaminato 36.989 pazienti e 113.075 controlli e ha identificato 108 loci con associazioni genome-wide . I punteggi di rischio spiegano fino al 4% della varianza nella diagnosi di schizofrenia. Alcuni potrebbero etichettare questo come un successo, ma è ragionevole chiedere "Solo il quattro percento?" L'altro 96 percento è spiegato dall'ambiente o da altri geni nascosti?

Per complicare le cose, questi stessi geni sono stati implicati in altre condizioni, come l'ADHD e l'autismo. Nel suo libro Misbehaving Science, Aaron Panofsky, professore associato di politiche pubbliche all'Università della California, a Los Angeles (UCLA), discute le strategie che i genetisti del comportamento usano per far fronte al fallimento della genetica molecolare. Nelle sue parole: "Una delle strategie più basilari per affrontare la delusione della genetica molecolare è stata quella di abbassare le aspettative." Queste aspettative ridotte erano evidenti in molti articoli di notizie sullo studio. In generale, c'era una disconnessione tra ciò che lo studio effettivamente mostrava – che la natura ha un ruolo minore – rispetto ai titoli delle notizie – che la natura aveva vinto la gara.

I paragrafi precedenti sono tratti da un pezzo che ho recentemente pubblicato su Slate intitolato Schizophrenia Genes Found: Not So Fast. Questa era una versione abbreviata dello stesso brano apparso su Issues in Science and Technology . Nel brano sottolineo che la ricerca molecolare, che sta trovando un ruolo secondario per la genetica, è in contrasto con le precedenti previsioni fatte da ricercatori gemelli e adottivi che hanno stimato l'ereditabilità della schizofrenia dal 42 all'87%. Sebbene la tecnologia disponibile al momento in cui furono condotti gli studi originali su gemelli e adottati non fosse abbastanza avanzata per identificare i geni specifici coinvolti, si presumeva che i progressi tecnologici sarebbero stati in grado di individuare i colpevoli genetici. La tecnologia ha ora raggiunto e anche prendendo i risultati degli studi recenti al valore nominale, si potrebbe concludere che la genetica gioca un ruolo, ma non molto di uno.

Diversi saggi recenti hanno anche affrontato questi studi. Nel Wall Street Journal, Jeffrey Lieberman e Ogi Ogas hanno pubblicato "Genetica e malattia mentale: non portiamocene via". Hanno menzionato lo studio C4 e affermano: "Hanno scoperto che una particolare variante di un gene noto come C4 contribuisce chiaramente a lo sviluppo della schizofrenia. "La loro affermazione potrebbe davvero essere qualificata affermando che" contribuisce chiaramente – una piccola parte – allo sviluppo della schizofrenia ". Alla luce di quante volte i risultati genetici iniziali sono stati capovolti, è sorprendente che non mostra più moderazione circa l'accettazione di questi risultati – Vedi Noel Hunter per una visione molto più scettica. Inoltre, Lieberman e Ogas affermano che Seymour Kety di adozione studia fama condusse anche gli studi gemelli della schizofrenia seminale. Tuttavia, come ha recentemente sottolineato Joseph Joseph in un blog, Kety non ha condotto gli studi sui gemelli a cui Lieberman e Ogas fanno riferimento.

Il pezzo di Siddhartha Mukherjee in The New Yorker intitolato "Runs in the Family" discute gli studi sui gemelli e gli studi molecolari ma non menziona mai la disconnessione tra le previsioni sulla genetica basate sugli studi gemelli sulle scoperte effettive dei genetisti molecolari. Egli non sottolinea i punteggi di rischio per lo studio di alleli GWAS 108 ha spiegato solo il 4% della varianza nella diagnosi di schizofrenia, non sottolinea che avere la variante C4 aumenterebbe il rischio di una persona di circa il 25% rispetto al 1- Percentuale di base della schizofrenia, cioè dell'1,25 per cento.

In un recente post pubblicato sul blog Richard Bentall e David Pilgrim hanno anche elaborato la disconnessione tra i titoli dei media e le scoperte effettive. Ad esempio, sottolineano che un recente studio su un gene chiamato SETD1A è stato pubblicizzato nelle notizie come "il singolo gene più forte implicitamente implicato nella schizofrenia". Eppure, come riportano Bentall e Pilgrim, "il gene SETD1A è stato trovato solo in 10 8.000 pazienti, sette dei quali hanno sofferto di disturbi dell'apprendimento ".

Non c'è nulla di sbagliato, di per sé, nella ricerca di geni di effetto molto piccolo, ma senza un singolo gene che emerge come colpevole, la giustificazione per questa ricerca è debole. Una notevole quantità di tempo e denaro sono stati spesi alla ricerca di biomarcatori e geni per condizioni psicologiche, ma nessuno è stato trovato e, come alcuni degli autori citati sopra sottolineano anche, è improbabile che questa ricerca porti a magici proiettili farmacologici (C4 è anche coinvolto nella potatura sinaptica quindi non può essere cancellato o bloccato). Tuttavia, mentre la ricerca molecolare mostra un ruolo ridotto per la genetica, questo ha avuto scarso effetto sulla nostra visione della malattia mentale.

Discuto questi studi in modo più dettagliato nei pezzi di Slate and Issues .

Solutions Collecting From Web of "Schizofrenia e genetica"