Scendere da Jury Duty o salire?

Il New York Law Journal di questa settimana aveva un articolo intitolato "L'ex giurato incarcerato come giudice della nuova richiesta di prova di Mulls." Il caso era un caso di frode fiscale per la protezione fiscale; gli imputati erano avvocati e banchieri. La giurata in questione, Catherine Conrad, avrebbe mentito durante il voir dire – l'interrogatorio dei potenziali giurati – sulla storia criminale di lei (e di suo marito), e sul fatto che lei stessa fosse sospesa dalla pratica legale a New York per problemi associati all'alcolismo. La sua risposta al perché ha commesso spergiuro rispondendo falsamente alle domande vere domande era che le mancava essere in aula e voleva servire come giurato. Mi ricorda un po 'di The Runaway Jury , in cui uno dei giurati si avvicina alla giuria, in modo che possa guidare gli altri verso un particolare verdetto (Disclaimer: la mia conoscenza è basata sul film, con John Cusack come il giurato, ho rinunciato a leggere i romanzi di John Grisham dopo The Firm ).

La condotta della signora Conrad solleva un paio di domande interessanti. In primo luogo, cosa si può dire, e non dire, durante voir dire? Secondo, la maggior parte delle persone non vuole scendere dalla giuria, invece di andare avanti ? I procedimenti voir dire variano molto, a seconda del giudice e della giurisdizione. Il giudice fa sempre delle domande, ma gli avvocati possono o no; l'interrogatorio può essere fatto individualmente o in seduta pubblica; ai giurati possono essere poste domande in massa (es. "Alza la mano se sei mai stato condannato per un crimine") o uno alla volta; i giurati possono compilare o meno un questionario (eventualmente con misure psicologiche) in anticipo; e, naturalmente, le giurisdizioni variano nel numero di sfide tassative che gli avvocati possono usare per giustificare i giurati (quasi) per qualsiasi motivo si sentano.

Come illustra il caso della signora Conrad, i giurati possono essere processati per falsa testimonianza o tenuti in oltraggio alla corte, per non aver partecipato in maniera onesta e schietta, a prescindere che gli sforzi meno onesti siano finalizzati a farli selezionare o escludere. Naturalmente, la visione popolare del dovere della giuria è che molte, se non la maggior parte, le persone o ignorano le loro convocazioni o fanno quello che possono per essere escluse. E in effetti, questo è un problema significativo in molte giurisdizioni, che hanno combattuto il problema stringendo le scappatoie su più / meno esclusioni "automatiche" (ad esempio, medici, avvocati, ecclesiastici), aumentando le pene per non essere comparso per giurato, aumentando il giurato compensazione, e fornendo più servizi per i giurati come confortevoli sale d'attesa e connessione Wi-Fi gratuita.

Eppure c'è un altro aspetto del giurato che smentisce la percezione di "evitarlo a tutti i costi". La maggior parte dei cittadini chiamati a servire lo fa volontariamente; servire una giuria rende le persone più civicamente impegnate in generale; e la stragrande maggioranza dei giurati afferma di aver trovato il processo prezioso e gratificante. Per esempio, il sottotitolo del libro di John Gastil e colleghi The Jury and Democracy è How How Jury Deliberation Promuove l'impegno civico e la partecipazione politica . La loro ricerca, che comprendeva migliaia di giurati, ha dimostrato che servire una giuria, specialmente nei processi criminali, rende le persone più propense a votare e ad impegnarsi nelle loro comunità. Diversi anni fa, abbiamo intervistato i giurati in una serie di prove a Lincoln, nel Nebraska. Tra le altre domande, abbiamo chiesto, "Come risponderesti alla prossima volta che sarai chiamato per giuria?" Solo uno (su 90) giurati ha detto che avrebbe "provato ad uscire, mentendo se necessario", e solo 5.6 % ha detto che avrebbero "cercato di sottrarsi alla giuria, ma sinceramente". Il resto è stato diviso approssimativamente equamente tra coloro che hanno affermato che "non tenterebbero di essere selezionati né di uscirne" (49,4%) e quelli che hanno detto avrebbero "cercato di essere selezionati, ma sinceramente" (43,8%). Inoltre, un enorme 92% ha dichiarato di essere orgoglioso di ciò che hanno ottenuto come giurati, il 96% ritiene che non sia stata una perdita di tempo e l'89% ha dichiarato che si offrirà volontario per giuria in futuro.

Quindi qual è la migliore cura per la percezione negativa del dovere di giuria? Servire in una giuria. Anche se non posso appoggiare le lunghezze con cui la signora Conrad è andata a servire, la incoraggio calorosamente, la prossima volta che la convocazione arriva per posta, per rispondere, e con una mente aperta.

Lettura consigliata

Bornstein, BH, Miller, MK, Nemeth, RJ, Page, GL, e Musil, S. (2005). Reazioni del giurato al dovere di giuria: Percezioni del sistema e potenziali fattori di stress. Scienze comportamentali e la legge, 23 , 321-346.

Crocker, CB e Kovera, MB (2011). Selezione sistematica della giuria. In RL Wiener & BH Bornstein (a cura di), Manuale di consulenza di prova (pagine 13-31). New York: Springer.

Gastil, J., Deess, EP, Weiser, PJ, & Simmons, C. (2010). La giuria e la democrazia: come la deliberazione della giuria promuove l'impegno civico e la partecipazione politica . Oxford: Oxford University Press.

Hamblett, M. (2012, 16 febbraio). L'ex giurato è stato giudicato in tribunale mentre il giudice rimette in discussione la nuova richiesta di prova. New York Law Journal . Disponibile all'indirizzo http://www.newyorklawjournal.com/PubArticleNY.jsp?id=1202542363688

Solutions Collecting From Web of "Scendere da Jury Duty o salire?"