Sarebbe stato il 30 ° compleanno di mio fratello oggi!

Per quanto tempo affliggerai una persona cara e la loro assenza in occasioni speciali? Quanto è lungo un pezzo di spago? Mentre sono psicologa, autrice, oratrice e formatrice, dividerò moltissimo dalle mie esperienze personali di perdita di mio fratello Shane, che morì tragicamente quando aveva 11 anni. All'epoca avevo 14 anni e questo era l'unico evento che mi ha interessato al tema della psicologia, in primo luogo.

La sua improvvisa morte e assenza mi ha introdotto per l'ansia cronica e persistente per la prima volta nella mia vita. Benché lontano dall'essere perfetto o pieno di certezza prima di questo fatidico giorno dell'agosto 1998, per la maggior parte della mia vita la mia vita sembrava prevedibile. Una così grave perdita di qualcuno così vicino, che era così giovane, ha innescato l'ansia radicata in tante paure di perdere altri cari, e teme che non avrei i mezzi per far fronte a una così grande perdita di nuovo.

Aisling Curtin
L'ultima foto scattata nel luglio 1998 da me (a destra) con il mio defunto fratello Shane (a sinistra) e mio fratello Ciaran (a metà).
Fonte: Aisling Curtin

Quasi 19 anni dopo, mi manca ancora molto mio fratello Shane e ricordo come la sua presenza e la sua assenza mi abbiano colpito. Detto questo, non piango o non prendo più regolarmente la stessa angoscia, per fortuna. Tuttavia, ho notato un po 'di un'ondata di sentimenti di tristezza e irritabilità di recente. Ho anche notato un aumento dei dolori al collo e alla schiena, che ho riscontrato per la prima volta dopo l'incidente automobilistico in cui sono stato, il che si è rivelato fatale per mio fratello. Ho notato un pensiero inutile entrare nella mia mente "Seriamente Aisling, sei ancora sconvolto e stressato da questo quasi 20 anni dopo." Per fortuna la mia psicologia e l'allenamento di accettazione e impegno terapia (ACT) sono entrati in gioco. Mi sono ricordato e applicato cinque strategie psicologiche che Condividerò con te qui ora.

  1. Il contesto è tutto. È importante ricordare che nessuno di noi esiste nel vuoto. Saremo più propensi a pensare e ad addolorarci in alcuni momenti rispetto agli altri. Nel mio caso, mio ​​fratello compirà 30 anni il 18 aprile e io mi sposo questa estate. È normale e naturale per me pensare pensieri come "Mi chiedo che cosa farebbe Shane ora e come festeggerebbe il suo trentesimo". Inoltre, la mia mente stava generando un commento sul desiderio che mio fratello avesse avuto la possibilità di incontrare il mio futuro la moglie, e viceversa, è da aspettarselo. Quindi, se tu o qualcuno che ami sta pensando e soffrendo di più per una persona cara che al solito, c'è quasi inevitabilmente una risposta da trovare nel contesto. È stata una recente perdita? O una perdita grande o inattesa? Forse al momento c'è qualcosa che fa scattare più pensieri sulla persona amata?
  2. La compassione è la migliore. Mentre può essere molto allettante picchiarti e vergognarti di pensare ai pensieri che stai pensando, e sentire i sentimenti che senti, questo quasi inevitabilmente esacerberà il dolore che provi. Molti di noi hanno problemi importanti che estendono la compassione a noi stessi. Probabilmente hai sentito spesso la guida che può essere utile pensare a una persona molto specifica che ha subito un simile lutto e pensa a come vorresti trattarli. Nel miglior modo possibile, sii il più specifico possibile. Pensa alle cose che potresti fare in un video in relazione a questa altra persona e quali parole useresti per parlare e trasmettere gentilezza ai tuoi cari. Non hai nemmeno bisogno di estendere questa gentilezza a te stesso ancora. Tutto ciò di cui hai bisogno è la volontà di immaginare di estendere questa stessa gentilezza a te stesso.
  3. Onora la persona amata. Può essere incredibilmente utile pensare a un modo piccolo per onorare la persona amata. Nel mio caso, ho deciso di scrivere questo pezzo per riconoscere quanto mio fratello Shane significasse per me, e come la perdita di lui mi spingesse a intraprendere una carriera in psicologia. L'ansia che ho vissuto dopo la sua morte mi ha aiutato a connettermi in modo molto più significativo con molti clienti che provano ansia più di qualsiasi cosa avessi potuto leggere in un libro. Voglio anche aiutare gli altri che hanno subito perdite simili e penso che anche Shane lo vorrebbe.
  4. Rimani in contatto con gli altri. Può essere estremamente allettante bloccarsi e interrompere la risposta a testi e chiamate in un periodo di dolore. Puoi smettere di fare piani con la famiglia o gli amici o semplicemente annullare all'ultimo minuto. È una parte orribile del design umano che spesso abbiamo l'impulso di respingere l'azienda sociale nei momenti in cui ne abbiamo più bisogno. Nel dolore, abbiamo la voglia di impegnarci in molte delle azioni che sono caratteristiche della depressione, ad esempio, isolare noi stessi, stare a letto, cancellare piani, mangiare molto zucchero, bere alcolici eccessivamente, procrastinare e farsi prendere in una situazione molto inutile. cicli pensanti. Questo è sfortunato in quanto ciò può aggravare il dolore e spingere gli altri lontano da te. Non sto suggerendo di raccontare a tutti del tuo dolore e della relativa tristezza e ansia. In realtà, questo probabilmente non sarebbe saggio. Tuttavia, è anche sconsigliabile disconnettersi completamente dai propri cari. Vi invito a raggiungere almeno una persona compassionevole ogni giorno. Può essere ripetutamente la stessa persona o puoi mescolarla. Vai con ciò che è meglio per te.
  5. Come vorresti essere ricordato? OK, questa è una domanda morbosa per me da chiedere, in particolare se stiamo osservando questo nel contesto del lutto. Molti di noi sono così spaventati dalla morte e dal morire che trascuriamo di affrontare la questione di come vorremmo che gli altri ci ricordassero dopo che abbiamo lasciato questa Terra. Per me, vorrei che la gente dicesse che ho vissuto la mia vita al massimo, ho sfruttato al meglio le carte che mi sono state distribuite e ho contribuito agli altri in modi significativi. Posso dire onestamente che tutti e tre sono stati amplificati nonostante la perdita prematura di mio fratello. Questo evento mi ha portato a guardare la mia vita in modo più profondo di quanto non avessi mai avuto l'inclinazione o il desiderio di fare prima. E tu, come vuoi essere ricordato?

Aisling Curtin è una psicologa noleggiata, condirettore di ACT Now Purposeful Living e co-creatore di 5 Minute Breakouts, con sede principalmente a Dublino, in Irlanda. Puoi seguire @AislingCurtin su Twitter per una guida quotidiana per aiutarti a uscire dalla tua zona di comfort, cinque minuti alla volta. Puoi inviare un'email a aisling@actnowpl.com per le domande di lingua, formazione e media internazionali.

Solutions Collecting From Web of "Sarebbe stato il 30 ° compleanno di mio fratello oggi!"