Sapere quando accettare e quando cambiare

Dio, dammi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio di cambiare le cose che posso e la saggezza di conoscere la differenza.

– Reinhold Niebuhr

Alexas_Fotos/Pixabay
Fonte: Alexas_Fotos / Pixabay

Nella sua richiesta di guida su come navigare nella vita, la preghiera di serenità offre grande saggezza. Mentre c'è molto da apprezzare nella capacità di accettare e nella capacità di lavorare con impegno per apportare cambiamenti, queste qualità non sono sufficienti. Una virtù più grande è sapere quando impegnarsi in ognuno di essi, e poi, ovviamente, in modo proattivo. È quest'ultima capacità della "saggezza di conoscere la differenza" con cui molte persone lottano, in particolare in momenti emotivamente intensi e sconvolgenti.

In preda a sentimenti dolorosi, è naturale desiderare che se ne vadano. Ma quel desiderio non offre alcuna idea se il dolore sia una risposta appropriata e salutare – sebbene forse tutt'altro che piacevole. Per esempio, se qualcuno vicino a te muore, probabilmente sentirai profondamente la perdita nel tuo corpo e nella tua psiche, un'esperienza che chiamiamo dolore. Potresti voler essere libero dal dolore, ma far sì che il tuo obiettivo sia problematico, aggira il processo di guarigione. Il dolore è un'esperienza che è meglio imparare ad accettare e impegnarsi con. Lascia che i ricordi e le emozioni agrodolci ti lavino addosso, a volte anche a farti a pezzi. Accettando e rispettando la tua esperienza autentica, troverai la pace interiore e l'accettazione della tua perdita. Questo stesso principio di accettazione è salutare e la guarigione è vera per qualunque dolore emotivo tu affronta durante la vita.

D'altra parte, puoi percepire che piuttosto che assimilare l'esperienza in te come una persona, ti senti come se ti stessi perdendo per il dolore. Potresti sentirti senza speranza, indifeso o come una vittima delle tue stesse emozioni. In questo caso, è importante trovare la chiarezza e il coraggio di liberare.

Questo può sembrare buono, ma come puoi sapere quando accettare il dolore e quando usarlo per cambiare? Sebbene non ci sia una sola risposta, un modo per affrontare questa domanda è chiedersi: la mia reazione (auto-percezione, azione, emozione) è proporzionale alla situazione? Se la tua risposta è sì, accetta la tua situazione. Se la tua risposta è no, allora offri compassione per la tua lotta, ma sfida te stesso a prendere in considerazione risposte diverse. Considera questi esempi:

Un amico ha invitato David a incontrarsi con altre persone che non conosce, e il pensiero di andare lo rende ansioso. Vuole davvero restare a casa. Quando si chiede se sta esagerando, considera come potrebbero sentirsi le altre persone. Riconosce che non è il solo a sentirsi a disagio nell'incontrare nuove persone, anche se potrebbe essere più ansioso della maggior parte delle persone. Ma si rende anche conto che molte persone ansiose vanno comunque e che si è divertito anche quando è uscito. Con l'accettazione della sua ansia sociale, si offre una certa comprensione e compassione, e poi se ne va.

Come abituale di Alcolisti Anonimi, Susan abbraccia la preghiera della serenità. Ma non è sempre stato così. Ci è voluto del tempo prima che lei capisse che il suo bere era eccessivo e che doveva accettare che l'alcol era una tentazione troppo grande per lei da controllare. Mentre accettava di essere "impotente" su di essa, arrivò anche a capire che lei aveva il potere di allontanarsi da situazioni che l'avrebbero tentata (come uscire con i suoi vecchi amici beventi). In seguito ha trovato il coraggio di affrontare i modi in cui faceva male a se stessa e agli altri quando beveva; e fare ciò che è servito per riparare le sue relazioni e ottenere la sua vita su un percorso positivo.

Sei stato nella tua posizione di supervisore come responsabile delle vendite per circa un anno. Sebbene tu veda un miglioramento, sei consapevole di continuare a fare molti errori. Quando ti chiedi se ti giudichi severamente, ti rendi conto che non lo sei. Puoi vedere che la curva di apprendimento per il lavoro è comprensibilmente ripida, ma che stai migliorando con l'esperienza. Quindi, piuttosto che criticare te stesso per non essere abbastanza bravo, accetti che l'apprendimento richiede tempo; e ti eserciti a parlare compassionevolmente a te stesso attraverso le tue lotte.

Sebbene nessuno riesca a farlo bene tutto il tempo, puoi mantenere la tua vita in movimento in una direzione generalmente positiva mettendo nello sforzo le cose che non puoi cambiare, cambiare le cose che puoi e coltivando la saggezza per conoscere la differenza.

Leslie Becker-Phelps, Ph.D. è uno psicologo clinico in uno studio privato e fa parte dello staff medico del Robert Wood Johnson University Hospital, Somerset a Somerville, nel New Jersey. È anche un collaboratore regolare per il blog WebMD Relationships ed è l'esperto di relazioni sulla bacheca dei rapporti di WebMD.

New Harbinger Publications/with permission
Fonte: New Harbinger Publications / con permesso

La Dott.ssa Becker-Phelps è anche l'autrice di Insecure in Love e consulente psicologa di Love: The Art of Attraction.

Se desideri ricevere una notifica via email dei nuovi post sul blog di Dr. Becker-Phelps, fai clic qui.

Fare post sul blog Change è solo a scopo educativo generale. Possono o non possono essere rilevanti per la tua situazione particolare; e non dovrebbero essere considerati come sostituti dell'assistenza professionale.

Cambiamento personale attraverso la consapevolezza compassionevole

Solutions Collecting From Web of "Sapere quando accettare e quando cambiare"