Ruminazioni sul QI e sulla Virtù

Ruminazioni sul QI e sulla Virtù

Gli psicologi hanno a lungo presunto che le misure di intelligenza infantile abbiano poco valore nel predire la successiva abilità mentale. Ciò ha senso perché i test di intelligenza sono pesantemente verbali, mentre le competenze linguistiche dei neonati e dei bambini piccoli non sono ben sviluppate. Una nuova ricerca, tuttavia, suggerisce che le misure di curiosità e di attenzione selettiva nei neonati e nei bambini in giovane età predicono in effetti i successivi punteggi dei test mentali. Prevedo che queste scoperte porteranno molte aziende a creare kit per valutare e aumentare il QI dei bambini piccoli. Tali kit semplicemente aggiungeranno l'attuale sopravvento sul QI e su test di risultati accademici. Questa eccessiva enfasi ha già provocato un'epidemia di imbrogli a tutti i livelli di istruzione e un'indebita pressione sugli insegnanti per dare buoni voti.

Queste riflessioni hanno provocato le mie elucubrazioni sul QI. Gli individui variano nei loro livelli di luminosità, la loro capacità di adattarsi a nuove situazioni. La luminosità è determinata in parte dall'eredità e in parte dall'ambiente ed è generalmente costante per tutta la durata della vita. Gli individui differiscono anche in particolari aree del funzionamento mentale. Io, ad esempio, non ho assolutamente senso dell'orientamento mentre mia moglie è esattamente l'opposto e sa sempre dove siamo. Un'altra considerazione importante è che l'abilità intellettuale non è altamente correlata con la creatività. Molti dei nostri scrittori, musicisti e pittori più dotati non sarebbero probabilmente ammessi a un incontro con la Mensa.

Mi sembra che l'eccessiva enfasi sul QI e il successo accademico perdano un importante corollario di alta capacità mentale. Nel senso più ampio l'intelligenza è una forma di libertà. Offre una capacità di valutare e fare scelte. Più è luminoso l'individuo, maggiore è la libertà di scelta. Ma la libertà è necessariamente legata alla virtù, alla capacità di fare scelte morali. Un'enfasi sul successo intellettuale e sul successo accademico senza un'equa enfasi sulla virtù è unilaterale e può funzionare contro il bene comune. Coloro che hanno creato i sistemi di credito multi leveraged che hanno portato all'attuale crisi dei mutui sono stati geniali. Ma mancavano di virtù.

Questo non vuol dire che non dovremmo valutare le capacità intellettuali e il rendimento scolastico. È solo per dire che l'alta intelligenza porta con sé un imperativo morale. Come genitori, dobbiamo garantire che i nostri figli apprezzino non solo le scelte, ma anche la responsabilità morale, che si accompagna a capacità mentali superiori.

Solutions Collecting From Web of "Ruminazioni sul QI e sulla Virtù"