Rosemary O'Connor su Women in Recovery

Eric Maisel
Fonte: Eric Maisel

La seguente intervista fa parte di una serie di interviste sul "futuro della salute mentale" che durerà per oltre 100 giorni. Questa serie presenta diversi punti di vista su ciò che aiuta una persona in difficoltà. Ho mirato ad essere ecumenico e ho incluso molti punti di vista diversi dal mio. Spero che vi piaccia. Come per ogni servizio e risorsa nel campo della salute mentale, si prega di fare la dovuta diligenza. Se desideri saperne di più su queste filosofie, servizi e organizzazioni menzionati, segui i link forniti.

**

Intervista a Rosemary O'Connor

EM: Quali sono i problemi speciali di salute emotiva e mentale delle donne in fase di recupero?

RO: La maggior parte delle donne in recupero soffrono tremendamente di vergogna e senso di colpa, che causano problemi di salute mentale ed emotiva. I sentimenti di "Non sono abbastanza, non sono amabile e non mi merito" sono alcune delle bugie che perseguitano la maggior parte delle donne con dipendenze.

Oltre alla vergogna, le madri hanno un sentimento di colpa travolgente a causa del danno che hanno causato i loro figli mentre erano assuefatti. Questi sentimenti di colpa e vergogna alimentano molte relazioni malsane in cui spesso trovi donne che cercano di dimostrare la loro dignità. Molti hanno spesso difficoltà a definire i limiti e a dire "No" alle richieste non salutari.

Vedo anche molta ansia con le richieste che vengono poste alle donne e in particolare alle madri di essere Superwomen o Supermom.

EM: Hai scritto un libro intitolato A Sober Mom's Guide to Recovery. Puoi condividere con noi alcuni titoli?

RO: Nel mio libro, A Sober Mom's Guide to Recovery, ci sono ventisei brevi capitoli in cui combino storie ispiratrici di mamme in via di guarigione e offro indicazioni su argomenti vitali. Alcuni di questi argomenti includono: stress, recidiva, relazioni, sesso e intimità, spiritualità, vergogna, gratitudine, incontri e, naturalmente, genitorialità.

EM: Quali sono i tuoi pensieri sull'attuale paradigma dominante di diagnosi e trattamento dei disturbi mentali e sull'uso del cosiddetto farmaco psichiatrico per trattare i disturbi mentali nei bambini, negli adolescenti e negli adulti?

RO: Penso che viviamo in un'epoca in cui siamo così fortunati da avere medici che sono eccellenti nella diagnosi dei disturbi della salute mentale e aiutano i tossicodipendenti tremendamente e non solo migliorano le vite delle persone, ma in realtà salvano vite di molti. Questo non solo migliora le vite dei tossicodipendenti, ma migliora anche le vite di tutti i membri della famiglia, ma la società nel suo insieme.

D'altra parte ci sono un numero sorprendente di medici che si diagnosticano in modo errato e distribuiscono farmaci come caramelle offrendo al paziente poca o nessuna istruzione. Credo che i tossicodipendenti dovrebbero essere rivalutati dopo un anno di sobrietà perché alcuni sintomi possono apparire come un problema di salute mentale, ma potrebbero essere una conseguenza della loro malattia.

Per esempio vedo spesso che la dipendenza amorosa non trattata ha tratti simili di depressione come: irrequietezza, irritabilità o pianto eccessivo; o sentimenti di colpa, inutilità, impotenza, disperazione e pessimismo. Vedo anche caratteristiche simili di ansia come: sentimenti di panico, paura, disagio e problemi di sonno. Una volta che le relazioni disfunzionali vengono affrontate e il tossicodipendente entra in recupero, molti dei sintomi diminuiscono in modo significativo.

EM: Se tu avessi una persona amata in un disagio emotivo o mentale, cosa suggeriresti che lui o lei faccia o provi?

RO: chiedere aiuto al più presto. Vorrei far loro sapere che non sono soli e non devono vivere in questo modo perché l'aiuto è disponibile. Suggerirei di vedere uno psichiatra, un terapista, partecipare a un gruppo di sostegno e un trattamento residenziale, se necessario. Tempo libero dal lavoro o rottura dagli stressanti della vita di tutti i giorni, che potrebbero includere doveri parentali. La maggior parte delle donne e soprattutto le madri hanno difficoltà a darsi il permesso di farlo.

**

Rosemary O'Connor è una pioniera e portavoce di spicco per le madri in ripresa; ed è frequentemente consultato per la sua esperienza. È l'autrice di A Sober Mom's Guide to Recovery. Rosemary è il fondatore di ROC Recovery Services, che offre assistenza completa per le donne che soffrono di dipendenze. Ha conseguito un Bachelor of Arts in psicologia presso il St. Mary's College, è certificata life coach professionista e ha una certificazione di specialità come Addiction Coach.

**

Eric Maisel, Ph.D., è l'autore di oltre 40 libri, tra cui The Future of Mental Health, Ripensare la depressione, Padroneggiare l'ansia creativa, Boot Boot per la vita e The Van Gogh Blues. Scrivi Dr. Maisel a ericmaisel@hotmail.com, visitalo su http://www.ericmaisel.com e scopri di più sul futuro del movimento per la salute mentale su http://www.thefutureofmentalhealth.com

Per saperne di più e / o per acquistare The Future of Mental Health visita qui

Per vedere il roster completo di 100 ospiti intervistati, visita qui:

Interview Series