Roadblock to Intimacy & Trust VI: The Break: Independence

Nota per il lettore: in quanto psicologo abilitato, aderisco strettamente all'etica della riservatezza; quindi, non uso / faccio riferimento a qualsiasi informazione paziente / cliente nei pezzi che scrivo. Gli unici dati che uso per esplorare questi problemi psicologici sono i miei. La serie Roadblock to Intimacy & Trust includerà diversi pezzi relativi agli effetti delle relazioni iniziali sullo sviluppo della fiducia e dell'intimità.

Si potrebbe sperare che in una famiglia disfunzionale, i fratelli possano unirsi tra loro, ottenendo così il sostegno reciproco; forse offrono anche uno specchio più positivo attraverso il quale guardare se stessi, ma questo non è accaduto per la maggior parte nella mia famiglia.

I miei fratelli più grandi erano convinti che fossi il preferito di mamma; lei mi ha battuto meno di lei. Intensificando ulteriormente la loro rabbia, la mamma mi richiamò a seguirli a casa da scuola e riferire se stavano fumando. Anche se l'ho supplicata di non farmi fare, non ho avuto scelta. Ha contato su di me; era per il loro bene, un peccato da non obbedire, tutte le sue ragioni. Non potevo rifiutare. Non hai detto no alla mamma. Così ho fatto la sua offerta e sono stato ostracizzato; mia sorella non aveva niente a che fare con me fino all'età adulta, e mio fratello maggiore mi terrorizzò per il resto dei nostri giorni. Come potevano non odiarmi? E mentre la mamma si affrettava ad arruolarmi come sua spia, si rivolgeva a loro, spesso di fronte a me e chiedeva: "Perché odi tua sorella? Tua sorella è la tua migliore amica. "

Il mio unico amico era mio fratello minore, che era ugualmente solo e torturato dai due più grandi. La mamma aveva bisogno di sbatterci l'uno contro l'altro. In questo modo avrebbe assicurato la sua posizione con ognuno di noi; non ci preferiremmo mai l'un l'altro. L'unico modo per riuscirci, oltre a metterci in bocca a vicenda, era assicurarci che tutte le frecce (amore, attenzione, affetto) puntassero verso di lei. Piuttosto che incoraggiare l'amicizia tra noi, lei lo ha minato. Eravamo concorrenti, persino nemici. E così ha diviso e conquistato.

Per complicare le cose per me, anche se avevo qualche ragazza, ero socialmente impopolare. Mentre esploro in Confessions of Joan the Tall (un memoriale scritto con la voce di mio figlio di 12 anni), ero molto alto (più di 5'11 ") quando ho raggiunto la scuola superiore, quindi da molto presto età, sono stato preso in giro senza pietà dai ragazzi del vicinato e dal mio fratello maggiore S e dai suoi amici. Chiaramente, non ho avuto un posto sicuro fuori casa fino a quando non ho trovato una pausa temporanea nel mio liceo femminile. Era un paradiso. Avevo trovato la pace.

Sebbene la mia alienazione da ragazzi e uomini continuasse attraverso il college, ma mi sono completamente voltata quando ho iniziato a incontrare uomini al di fuori della mia comunità immediata. Ho goduto di grande popolarità con gli uomini e il salto di fiducia che è andato con quel successo, anche se ero ancora molto innocente e incolto su come scegliere quelli giusti. Il mio primo marito, per esempio. Ha ingannato praticamente dall'inizio del nostro matrimonio. Ma ho fatto finta di non sapere. No, non fingevo, sembra troppo consapevole; Non lo sapevo perché ero abile a non guardare sotto la superficie di nessuna presunta "verità" che mi era stata presentata. Quello che mi ha detto, ho creduto. Tutto ciò che era in conflitto con quello, l'ho represso (il potere delle difese psicologiche!).

Siamo stati sposati per sei anni durante i quali è stato licenziato o ha lasciato diversi lavori e spesso è rimasto fuori tutto il fine settimana. Convinto che ogni minuto in cui avrebbe varcato la porta, non avrei lasciato la casa. Ho cercato di mantenere la verità da familiari e amici. Mi vergognavo così tanto di avere un marito che non voleva tornare a casa e trascorrevo molto tempo da solo. Gli risposi come facevo tutta la mia giovane vita a mia madre e a S, e cioè che non potevo arrabbiarmi, qualunque cosa facesse. L'ho solo implorato di tornare a casa. Quando ha deciso di farlo, si limitava a fare qualche battuta e mi faceva ridere e sarebbe stato così. Gli farei felicemente un po 'di pancetta e uova. Ero così sollevato di essere finalmente tornato a casa, che mi amava, che non mi rigettava davvero, che accettavo qualunque cosa facesse. Solo non essere arrabbiato con me. Non lasciarmi.

Come nella maggior parte dei casi di abuso, tuttavia, il dolore viveva fianco a fianco con affetto. Nello stesso tempo in cui mi abbandonava per giorni e giorni, professava anche il suo amore, spesso e con voce concitata, e mi dava lodi. Era visibilmente molto orgoglioso di me e mi ha detto quanto ero bello. Gli piaceva mostrarmi ad amici e colleghi e vantarsi di che grande cuoco ero, quanto intelligente. Per uno più bisognoso come me, la sua ammirazione era seducente e necessaria. Ero anche abituato a messaggi misti e ambivalenza. Avendo vissuto tutta la mia vita con una madre e un fratello maggiore che mi dicevano, con parole o fatti, che ero amato e non amato spesso nello stesso tempo, il territorio era familiare. Quindi, mi sono concentrato sul cercare di meritare il loro amore. Quando l'amore era incerto e volubile, non mi arrabbiavo e li incolpavo di non amarmi, mi incolpavo di non essere degno del loro amore e cercavo ancora più difficile da accontentare.

Nonostante tutte le mie suppliche, alla fine, mi ha lasciato. Per la sorella di un'amica che era incinta del suo bambino. Una domenica pomeriggio, quando arrivò a casa dopo essere stato via per due giorni, confessò in lacrime che aveva bisogno che io andassi a Juarez, in Messico, per ottenere un divorzio immediato in modo che potesse sposarla ed evitare che si mettesse nei guai con suo padre. Per quanto la sua richiesta fosse scandalosa, la mia risposta lo fu ancora di più. L'ho pregato di restare con me e di adottare il bambino. Ha rifiutato. Sono tornato ai miei sensi e ho rifiutato di andare in Messico. Non vorrei divorziare; Non ci credevo e non volevo. Se n'è andato e siamo stati ufficiosamente separati. Ero devastato. Lo volevo più di quanto avessi mai voluto qualcosa o qualcuno (tranne mamma?). Sotto ogni circostanza. Per molti mesi ho espresso la speranza che avrebbe cambiato idea e tornare da me. Lo avrei gratificato, felicemente accolto. Ho aspettato e aspettato. Non siamo stati divorziati per altri tre anni (iniziati da me). Più tardi ho scoperto che ha sposato la sua ragazza subito dopo esserci separati senza essere stati divorziati da me. Mi spaventava pensare a quanto ero stato disponibile per le cure maltrattate, quanto ero disposto ad accettare qualsiasi abuso in nome dell'amore.

Popolare come ero diventato prima del mio matrimonio, rimasi molto sottosviluppato come persona. Sono stato facilmente impressionato, oscurato e abbagliato dal carisma di quest'uomo e dalla sua totale sicurezza. Ha viaggiato attraverso la vita così facilmente, si è presentato per rispetto e inclusione ovunque. Era l'esatto opposto di me. Mentre continuavo a vivere nel mondo con la sensazione di essere indegno e una delusione per tutti quelli che mi conoscevano – non ero l'amico, la sorella o la figlia che le persone che amavo meritavano, prendeva quello che era il suo doloroso primo periodo di vita e mancanza di educazione e trasformato in una manipolazione quasi machiavellica del mondo. Era oltraggioso ma molto tranquillo, benvoluto e affascinante, e aveva amici ovunque andasse. E tutti lo aiutarono: il padre del mio migliore amico gli procurò un'assicurazione di vendita che successivamente abbandonò; mio fratello minore J lo aiutò ad entrare nell'Università di St. John, anche se in seguito scoprimmo che non aveva mai finito le superiori. Quando la scuola è diventata troppo ingombrante per lui, ha smesso e ha iniziato a indossare il mio anello del college di St. John come prova che si era già laureato.

Come molte donne maltrattate, ho espresso la speranza che il mio amore e la mia fiducia in lui lo avrebbero trasformato. Mi era sempre chiaro che stava inseguendo qualcosa o scappando da esso; In seguito decisi che stava vivendo la profezia di sua madre – che era proprio come il padre ubriaco che morì da solo in una casa di abitazione molti anni dopo aver visto per l'ultima volta qualcuno in famiglia. Ma lui l'avrebbe mostrata – c'era sempre una spavalderia nelle sue azioni e un sogghigno sottovoce. Sospetto anche che odiasse tutti quelli che ha ingannato. La stessa menzione del suo nome nella mia bocca è straniera e anatema. Trovo così difficile relazionarsi con la persona che lo ha sposato. La sua ingenuità '. La sua capacità di essere ingannato. Il suo bisogno, soprattutto. Per tanti anni, mi sono vergognato di lei. Ora, sono semplicemente profondamente rattristato. (Mi sembra che abbia usato questa parola più volte in questa serie sulla mia famiglia paralizzata.) La sua volontà di accettare qualunque cosa le sia venuta finché è stata amata. E se non è veramente amato, allora ha mentito.

Mentre guardo indietro, sono convinto che il mio impegno a sposarlo sia stato almeno in parte alimentato dalla totale disapprovazione di mia madre nei suoi confronti. Marrying MK è stato il mio primo enfatico "No!" A mia madre. Era la mia Harley. In precedenza aveva posto il veto a diverse decisioni che avevo preso; a un certo punto, volevo passare dall'insegnamento al lavoro sociale, ma lei ha insistito sul fatto che, se l'avessi fatto, avrebbe avuto un esaurimento nervoso o un infarto. Lei era irremovibile e io, non sorprendentemente, cedevo. Sempre dubitando di me stesso, mi chiedevo … forse non ero giusto con lei scegliendo una professione in cui avrei potuto andare in aree impoverite e crudele e rischiare la mia sicurezza. Forse fare delle scelte che potrebbero danneggiarmi non era giusto per i miei cari. Come potrei scegliere una direzione che le avrebbe causato preoccupazione? Come potrei essere così egoista? (Come potevo comportarmi come se la mia vita fosse la mia?) Interessante, la mia unica preoccupazione di prendere una decisione potenzialmente pericolosa è che potrebbe turbare la mamma, ma non ha mai preoccupato di proteggere me stesso).

Ma quando si trattava di decidere chi avrei sposato, sapevo che era la mia scelta e non la sua. E lei ha disapprovato con veemenza; non le piaceva o non si fidava di lui – a ben vedere, a giudizio del caso, ma non dava ragioni per cui potevo sentire altro che non era un cittadino americano (ironicamente, anche lui era nato in Irlanda) e non educato ed era equipaggiato solo per il lavoro manuale e il barista. Non mi importava di quelle cose. Avrei preferito che fosse educato, ma la sua mancanza non mi avrebbe scoraggiato. Penso che anche questo abbia arricchito la sua attrattiva e attrattiva. Era duro come S e i suoi amici. Mia madre pensava che valessi più di quello … un profilo da colletto blu era sotto di me. Ero completamente in disaccordo con le sue ragioni per respingerlo e pensavo che lo snobismo e il bigottismo fossero motivi immorali per giudicare chiunque. Come lei, ero irremovibile. Tutto quello che sapevo era il modo in cui mi faceva sentire. Era come prendere il principe. Era robusto, intelligente e divertente, e tutte le ragazze pensavano che fosse stupendo ed erano eccitate dal suo ragazzo cattivo 'mistico come lo ero io. Nonostante tutte le date che avevo avuto, era il mio primo vero fidanzato; nessuno mi ha fatto sentire speciale, bello e amato come lui. Devilishly handsome, emozionante e un po 'pericoloso, era delizioso per uno come repressa come I.

Era fuori e fuori la guerra tra me e la mamma. Sono persino uscito di casa per sfuggire alle sue tirate e per insegnarle che prima o poi avrebbe dovuto arrendersi.

Era anche il mio biglietto per il mondo. Nessuno è uscito di casa fino a quando non si sono sposati in quel momento. Sebbene avessi una macchina – era la prima cosa che comprai quando ho iniziato a lavorare – volevo lasciare Edgewater in modo permanente. Volevo viaggiare. Era stato in servizio ed era stato in Germania e in Europa e si vantava di essere l'unico tizio alla base della sua auto, una Porsche. Nessuno dei ragazzi di Edgewater ha guidato una Porsche (ho sempre amato le macchine, in particolare le auto sportive, e ho potuto identificare ognuna per modello e anno), eppure, quando l'ho incontrato, guidava un bug VW, una decappottabile rossa. Anche questo mi ha incuriosito e mi ha impressionato. Non avevo mai incontrato un ragazzo che avesse il coraggio di guidare un Bug VW. Nessun tizio di Edgewater sarebbe stato preso a morte in una macchina da sissy. Ma ha fatto tutto ciò che voleva e nessuno ha osato ridere di lui. Ammiravo soprattutto la sua fiducia e quella che sembrava essere la sua completa mancanza di preoccupazione per ciò che gli altri pensavano. Paralizzato come spesso mi preoccupavo di fare la cosa sbagliata o di ferire i sentimenti di qualcuno, ero stupito che qualcuno potesse essere così libero.

Ed era esattamente l'opposto di quel tipo di uomo che mamma diceva sempre che mi sarei sposato. Lei rideva su come avrei sposato un uomo molto ricco che sarebbe stato completamente tormentato da me. Sarei avvolta in pellicce e con un barboncino in mano, e correva dietro di me, un uomo spaventatissimo. Lo odiavo e lei quando lo disse. Non ho mai voluto essere quel tipo di moglie; Non mi sono mai visto come una persona egocentrica ostile che gravitava verso un uomo debole. Per me non è stato molto attraente. E mi ha fatto male che lei avesse una tale immagine di me. Certo, ho avuto un forte senso delle mie opinioni e le ho espresse liberamente a casa – ci è stato concesso di parlare a voce bassa di tutto ciò che non aveva a che fare con la religione o di infrangere un comandamento, e ovviamente i sentimenti non erano mai un foraggio per il Cusacks. Ma non c'era niente oltre a ciò che suggerirei vorrei una relazione unilaterale in cui controllassi un uomo molto controllabile. Era lei che proiettava i suoi sentimenti su di me. In effetti, è quello che era con papà. Con tutti noi in realtà. Quello che voleva lei ha ottenuto, e quello era un livello di attenzione che chiudeva tutti gli altri. Così mi ha progettato un matrimonio in cui avevo tutto ciò che voleva che io avessi con un marito totalmente inefficace, uno che chiaramente non sarebbe mai stato una competizione o una minaccia per lei.

E mamma ha gareggiato anche con me. Mi ha insegnato ad amare le cose belle, in particolare i vestiti, e ad amarli. Ma una volta che l'ha visto, sembrava divertirsi ad attaccarmi e schiaffeggiarmi la faccia. Definendolo superficiale e manipolativo. Naturalmente, ho finito per sentirmi in colpa e mi chiedevo se avesse ragione a dire che ero superficiale e superficiale. E finirei per sposare un uomo che avrei potuto controllare?

In retrospettiva, credo che l'ostilità di mia madre sia derivata dalla sua invidia nei miei confronti. Prima di tutto, ho avuto una madre e lei no. Inoltre, mi ha insegnato ad amare ciò che amava; voleva che mi vestissi come una modella e mi portassi nel mondo come se fossi uno. Voleva che avessi un'istruzione e una carriera. Soprattutto, voleva che fossi indipendente, forte e capace di prendermi cura di me stesso, nel caso in cui mio marito se ne andasse o morisse. Sembrava sempre intenzionata a prepararmi per questo. "Mantieni qualcosa nel tuo nome", ha sempre istruito. Mi sentivo come se mi stesse scolpendo per fare esattamente quello che avrebbe fatto (o effettivamente fatto) con la sua vita. Ma quando ho iniziato ad avere quelle cose – gli abiti, la carriera, l'educazione, la fiducia in me stessa come donna attraente – sebbene la parte cosciente di lei fosse elettrizzata, inconsciamente credo che lei si sia offesa. Così ha creato un'immagine di me per tutta la famiglia che ha fatto una caricatura del mio interesse per i vestiti adorabili e la mia forte personalità. E tutti hanno riso della foto che ha creato. Quando mamma stava tagliando e sarcastica, non l'hai combattuta, ti sei iscritto.

In ogni caso, il mio bisogno di sconfiggere la mamma, di scappare dalla prigionia a Edgewater e di conquistare l'amore del quasi mitico ragazzo adolescente mi ha condotto senza protezione nelle braccia di MK.

E alla fine in una grande pausa con la chiesa. Nonostante il fatto che MK mi abbia lasciato e "sposato" un'altra donna, quest'uomo era mio marito a vita. Avevo appena 30 anni quando divorziammo e, secondo la chiesa, non potevo uscire o certamente sposarmi di nuovo se volevo rimanere un membro in regola della chiesa cattolica. Se dovessi scegliere diversamente, sarei espulso dalla chiesa, rifiutato i sacramenti e avrei rischiato l'inferno nell'aldilà. Questo non aveva senso per me. Non era amorevole. Questo non era il Gesù che conoscevo. Il Cristo su cui sono stato allevato non vorrebbe che io mi sentissi infelice. Avrebbe saputo quanto ho cercato di salvare quel matrimonio e quanto ero innocente in questa relazione. Ma era l'insegnamento che conoscevo. La stessa visione ristretta di ciò che è giusto e sbagliato e della stessa rigidità. Sebbene fossi stato incoraggiato a chiedere un annullamento, sapevo che non ci saremmo qualificati per uno. Non c'era stato alcun inganno e i nostri voti furono fatti apertamente e liberamente. Alla fine, ho lasciato la chiesa completamente. Avendo sfidato la mamma, il potere supremo, stare in piedi davanti alla chiesa sembrava quasi naturale.

Alla fine e forse più critico, insieme alla fine del mio matrimonio e dell'impegno verso la chiesa, ho iniziato la psicoterapia, il mio più forte impegno nel prendermi la responsabilità per me stesso e nella misura in cui avrei potuto controllarlo, non avrei mai permesso qualcuno mi ha ferito di nuovo. E questo includeva la famiglia, gli amici e gli uomini con cui uscivo. Per farlo imparerei ciò che era al centro della mia disperata ricerca di amore e approvazione e la mia profonda antipatia per me stesso. Mi sono anche ripromesso di non fare mai niente o di espormi a chiunque mi faccia sentire male di me stesso quando mi guardo allo specchio. Mi sono profondamente commosso su quanto sono stato danneggiato, quanto sono stato disponibile per gli abusi e quanto poca responsabilità ho preso per le mie cure. È vero, non esiste una polizza assicurativa che ci assicuri sicurezza nella vita, ma nella misura in cui ho potuto imparare quale pericolo era (persona o circostanza), mi sarei allenato a spegnere le luci rosse nella mia testa quando ne sono stato esposto. Ero profondamente impegnato a stare bene.

Non sorprendentemente, al di là del mio matrimonio fallito, la terapia riconduce a mamma. Per Sonny e la chiesa. C'era molto lavoro da fare.

Solutions Collecting From Web of "Roadblock to Intimacy & Trust VI: The Break: Independence"