Rivisitazione di Harry Harlow's Legacy: Cruelty Towards Monkeys

Pixabay/Chiemsee2016
Fonte: Pixabay / Chiemsee2016

Avendo recentemente preparato un corso di psicologia dello sviluppo che non avevo insegnato da quando ero a scuola, sono stato reintrodotto in questo sottocampo della psicologia. Mentre stavo riacquistando me stesso con la ricerca sulle teorie dell'attaccamento, sono rimasto inorridito nel trovare una minima reazione accademica contro la ricerca di Harry Harlow sulla deprivazione materna che è stata fatta su scimmie rhesus. Quasi a parte, alcuni articoli accademici hanno identificato la crudeltà percepita della sua ricerca, ma l'etica del suo lavoro ha ottenuto un'attenzione minima rispetto alle implicazioni e alla teoria alla base della sua ricerca che è stata scritta su molto più a lungo.

Per quelli di voi che non hanno familiarità con il lavoro di Harlow, il suo è elencato in un articolo online mainstream sotto l'illustre "top ten" lista di esperimenti in psicologia che non potrebbe mai essere fatto oggi per ragioni etiche. Lo scrittore riassume il suo lavoro:

Negli anni '50, Harry Harlow dell'Università del Wisconsin ha testato la dipendenza infantile usando scimmie rhesus nei suoi esperimenti piuttosto che bambini umani. La scimmia fu rimossa dalla sua vera madre, che fu sostituita con due "madri", una fatta di stoffa e una di filo spinato. La "madre" di stoffa non ha avuto altro scopo se non quello di sentirsi confortante mentre la "madre" del filo ha alimentato la scimmia attraverso una bottiglia. La scimmia passò la maggior parte della sua giornata accanto al panno "madre" e solo circa un'ora al giorno vicino al filo "madre", nonostante l'associazione tra il modello di filo e il cibo.

Harlow usò anche l'intimidazione per dimostrare che la scimmia trovava la "madre" di stoffa superiore. Avrebbe spaventato i bambini e guardato mentre la scimmia correva verso il modello di stoffa. Harlow condusse anche esperimenti che isolarono scimmie da altre scimmie per dimostrare che coloro che non imparavano a far parte del gruppo in giovane età non erano in grado di assimilarsi e accoppiarsi quando diventavano più grandi. (Come riportato da Danko, 2013, paragrafi 11-12)

Aggiungo che gli studi sull'isolamento hanno separato le scimmie infantine dalle loro madri quasi immediatamente dopo la nascita, fino a tutto il primo anno di vita del bambino. Harlow ha pubblicato numerosi articoli su questi tipi di studi sulla deprivazione materna, e in realtà ha vinto una medaglia nazionale della scienza basata su questo lavoro con le scimmie, oltre ad essere stato nominato presidente dell'American Psychological Association (APA). L'APA è l'organo di governo per i ricercatori nel campo della psicologia che dovrebbe offrire una supervisione del nostro lavoro, che include se i principi etici vengono seguiti nella nostra ricerca. Ironia della sorte, questo stesso ente governativo avrebbe eventualmente chiuso il lavoro di Harlow negli anni '80, per motivi etici. Ci sono prove, tuttavia, che suggeriscono che l'Università del Wisconsin ha ripreso la deprivazione materna più recentemente, nel 2012 (si veda la rassegna "Deprivazione materna" dall'Alleanza per gli animali).

I corsi tradizionali in psicologia hanno trascurato una ricerca troppo lunga fatta che ha violato gli standard etici in favore dell'insegnamento delle teorie che i ricercatori hanno dimostrato attraverso il loro lavoro – Watson rimane venerato nel campo con poco scrutinio dell'etica del suo lavoro (vedi le mie critiche su PT). Piuttosto che celebrare queste figure e emarginare le oltraggiose violazioni etiche rappresentate dal loro lavoro, dovrebbero essere insegnate con un controllo significativo alla loro ricerca e eredità. Non dovrebbe essere un lato da considerare la crudeltà del lavoro di Harlow, dovrebbe essere centrale per qualsiasi discussione sulla deprivazione materna nel contesto di un corso di psicologia. La scienza non dovrebbe mai trionfare sull'uomo, o in questo caso sui diritti degli animali e sulla dignità.

Non dovrebbero essere solo i blogger e le fonti mainstream online che offrono una luce severa sull'etica della ricerca di Harlow. Gli accademici dovrebbero essere in prima linea nel condannare anche questo lavoro, poiché rappresentano un tradimento delle nozioni basilari di dignità e decoro che dovremmo tutti sostenere nella nostra ricerca, specialmente nel caso di popolazioni vulnerabili nei nostri campioni, come le persone indifese animali o bambini piccoli.

Danko, M. (2013, 20 settembre). 10 famosi esperimenti psicologici che non potrebbero mai accadere oggi. Mental_floss. Estratto il 17 luglio 2016 da

Solutions Collecting From Web of "Rivisitazione di Harry Harlow's Legacy: Cruelty Towards Monkeys"