Ritratto di un drogato

Guardati intorno. Le linee della vita si stanno espandendo ad un ritmo allarmante. Di fatto, con oltre il 60% del sovrappeso, la maggior parte di noi è in sovrappeso. È la nuova norma (anche se ciò non significa che sia l'ideale). Scienziati, medici, esperti di fitness, analisti culturali, economisti e altri hanno identificato un'ampia varietà di fattori come colpevole (i). Sicuramente hai sentito spiegazioni di ogni genere sul perché così tante persone sono in sovrappeso: le persone sono meno attive, il cibo spazzatura è economico e più facile da accedere, non c'è tempo per l'esercizio, le persone sono più stressate. Tutte sono valide possibilità e, a un certo livello, molto probabilmente contribuiscono al problema dell'obesità.

Ma c'è una spiegazione che è stata proposta che a volte provoca una risatina, o almeno un ghigno: alcune persone sono sovrappeso perché il cibo può creare dipendenza.

E in un primo momento, il concetto di "dipendenza da cibo" sembra un po 'strano. Come può il cibo creare dipendenza se tutti ne hanno bisogno per vivere?

Certo, abbiamo bisogno di cibo per vivere, senza dubbio. Ma non abbiamo bisogno di calorie vuote con poco o nessun valore nutritivo, o quantità eccessive di cibi ricchi di zuccheri e grassi che possono mettere a repentaglio la nostra salute.

Il concetto di dipendenza da cibo è relativamente nuovo. Esistono modi limitati per valutarlo e diagnosticarlo, e non esiste uno standard medico o psicologico ufficiale. Tuttavia, gli studi hanno rivelato che ci sono cambiamenti comportamentali e cerebrali visti in risposta al consumo di cibo e tossicodipendenza, e questi cambiamenti sono spesso marcatamente simili. Di conseguenza, gli scienziati hanno utilizzato il Manuale statistico diagnostico dei disturbi mentali (DSM-IV), che viene utilizzato per diagnosticare la dipendenza dalla sostanza (cioè la tossicodipendenza), come uno strumento con cui studiare la dipendenza da cibo. Secondo il DSM-IV, i sette criteri per la dipendenza sono:

1. Tolleranza vista quando un individuo consuma una quantità maggiore di una sostanza per raggiungere l'intossicazione o un effetto desiderato; o quando una persona manifesta un effetto marcatamente ridotto quando consuma la stessa quantità di sostanza

2. Ritiro come dimostrato da una sindrome da sospensione o assunzione di un'altra sostanza per alleviare o evitare i sintomi di astinenza

3. Consumare la sostanza in grandi quantità o per un periodo più lungo della persona intesa

4. Un desiderio persistente o sforzi infruttuosi per ridurre o controllare l'uso di sostanze

5. Una quantità enorme di tempo è speso per gli sforzi per ottenere, utilizzare o recuperare dagli effetti della sostanza

6. A causa dell'uso della sostanza, la partecipazione ad attività sociali, lavorative o ricreative è abbandonata o ridotta

7. L'uso di sostanze continua nonostante si sappia che un problema fisico o psicologico persistente può essere causato o aggravato dall'uso della sostanza

Un "tossicodipendente" è qualcuno che esibisce tre o più di questi criteri in qualsiasi momento nello stesso periodo di 12 mesi.

Diamo un'occhiata ad alcuni modi in cui questi criteri potrebbero essere visti in relazione al cibo. Questi sono solo esempi, ma evidenziano le sovrapposizioni che potrebbero esistere tra dipendenza da sostanze e abuso di cibo.

1. Le persone normalmente provano sentimenti di piacere quando mangiano. Tuttavia, alcune persone devono mangiare grandi quantità di cibo per provare questa sensazione. Questo maggiore apporto di cibo necessario per provare soddisfazione può essere una manifestazione di tolleranza

2. Il mal di testa, la stanchezza e l'irritabilità possono essere avvertiti quando passa troppo tempo tra un pasto e l'altro, o quando le persone si privano di determinati alimenti. Potrebbe essere una manifestazione di ritiro?

3. Un individuo può sedersi con l'intenzione di avere un pasto piccolo e sano, ma finire a mangiare molto più di quanto intendesse e mangiare cibi che forse non erano destinati.

4. Un individuo può fare ripetuti tentativi di provare a dieta o perdere peso, ma fallire. Inoltre, si può provare a ridurre il consumo di certi cibi che fanno male a loro, ma è difficile smettere di mangiarli.

5. Le persone trascorrono gran parte della giornata (e talvolta anche la notte) a mangiare.

6. Mangiare eccessivamente ed essere sovrappeso ostacola la partecipazione ad attività fisiche ricreative e può portare alcuni a essere imbarazzati o a disagio sul lavoro o con gli amici quando si tratta del loro peso.

7. Si può continuare a mangiare troppo anche se sa che ostacolerà vari aspetti della vita quotidiana e del benessere, come l'aumento dei rischi per le malattie cardiache, il diabete e il cancro.

La dipendenza da cibo è un argomento molto dibattuto in campo scientifico e fitness. Mentre continuiamo a cercare spiegazioni sul perché, nonostante tutti gli avvertimenti di salute pubblica sull'obesità, molti adulti e bambini continuano a essere sovrappeso, è importante tenere presente che mangiare cibi altamente appetibili o semplicemente l'esposizione a tali alimenti , può avere effetti sul nostro cervello e sui nostri comportamenti. Molte persone mangiano troppo perché il cibo ha un buon sapore e fa qualcos'altro oltre a fornire solo nutrienti e calorie.

Solutions Collecting From Web of "Ritratto di un drogato"