Rischi di soldi, orgoglio e ferita negli sport giovanili

Rogiro, Flickr, CCL
Fonte: Rogiro, Flickr, CCL

Ci sono troppe persone concentrate sui guadagni degli sport giovanili negli Stati Uniti. La salute e altri interessi dei giovani atleti sono messi a rischio a causa del denaro o dell'orgoglio, o forse una combinazione dei due. Ho visto questo nel calcio giovanile nella mia comunità e in altri, ed è apparentemente un problema che non è unico negli Stati Uniti.

Nel calcio giovanile, non è raro che una squadra entri in un torneo e giochi cinque partite in tre giorni. Le squadre della scuola media in cui vivo suonano 2-3 volte a settimana e molti di questi atleti sono anche coinvolti nel calcio o in altri sport allo stesso tempo. Nella peggiore delle ipotesi, un giovane atleta potrebbe giocare da sette a otto partite in una settimana, e forse qualcosa di simile a questo per diverse settimane. Come Raymond Verheijen e John Pranjic discutono nell'ultimo 343 Podcast, alla luce di questo è molto chiaro il motivo per cui così tanti atleti soffrono di lesioni ACL e in età più giovane. Le migliori accademie giovanili del mondo si allenano quattro volte a settimana. Il tuo club o il tuo team scolastico ha davvero bisogno di allenare più giocatori della migliore gioventù a Barcellona?

Ho sostenuto la mia impostazione per un minor numero di giochi quando ero un allenatore della scuola media, ma senza risultato. Voglio fare un lavoro migliore gestendo il carico di lavoro degli atleti delle scuole superiori che ora alleno, al fine di proteggerli da alcune delle lesioni da sovraccarico e affaticamento che si verificano inutilmente.

Verheijen sostiene nel 343 Podcast che negli Stati Uniti, è improbabile che vediamo il cambiamento fino a quando un genitore porta qualcuno in tribunale su questo problema. Club, allenatori, genitori, organizzatori di tornei e altri che hanno un interesse finanziario (o altra forma) di interesse a massimizzare l'allenamento e i giochi per i giovani, si spera risponderanno a discussioni e prove. Questo è parte del motivo per cui sto postando questo articolo. Eppure è più probabile che ci sarà una causa per svegliare le persone, secondo Verheijen. Sfortunatamente, penso che abbia ragione.

Nel frattempo, cosa si può fare? Se gli allenatori ei direttori di club si rifiutano di fare qualsiasi cosa per proteggere i giocatori, spetta ai genitori intervenire per conto dei loro figli e garantire il riposo e il tempo di recupero di cui hanno bisogno. Gli organizzatori di tornei e altri che fanno un sacco di soldi con i tornei dovrebbero organizzarli in modo da ridurre il carico dei giocatori.

Se non lo fanno, allenatori e genitori dovrebbero rinunciare ai tornei o inserire solo quelli in cui il carico è sicuro e gestibile. Significherebbe meno profitto per molti, e meno supposta gloria per gli altri, ma la sicurezza e lo sviluppo dei giovani atleti saranno garantiti meglio. E se ci fermiamo a pensare, dovrebbe essere su di loro, dopo tutto.

@michaelwaustin

Solutions Collecting From Web of "Rischi di soldi, orgoglio e ferita negli sport giovanili"