Ringraziamenti: la gratitudine ci rende più belli?

A un certo punto, tra il ripieno di cornbread e la torta di zucca, c'è una buona possibilità che esprimi gratitudine al Ringraziamento. Il nome stesso di questa festa sembra invitarci, almeno per un momento, a ringraziare per qualcosa. Spesso, però, questo atto comporta spesso un breve conteggio delle benedizioni prima di passare al dessert.

Ma esprimere gratitudine dovrebbe essere più di un semplice (e fugace) rituale del Ringraziamento. Secondo i ricercatori dell'Università del Kentucky, è un modo importante per promuovere la salute mentale, il benessere e anche la gentilezza.

In una serie di studi che hanno coinvolto oltre 900 studenti universitari, i ricercatori hanno scoperto che la gratitudine motiva le persone a esprimere sensibilità e preoccupazione per gli altri. Promuove anche comportamenti pro-sociali. Inoltre, l'atto di rendere grazie riduce i sentimenti di rabbia e addirittura riduce l'incidenza del comportamento aggressivo.

I risultati, riportati nella rivista Social Psychological and Personality Science , suggeriscono che più contiamo le nostre benedizioni, più è probabile che saremo in empatia con gli altri. E più siamo empatici, meno saremo aggressivi.

In poche parole, esprimere gratitudine fa bene a noi. Fa anche bene agli altri. Ed è qualcosa che vale la pena fare gli altri 364 giorni dell'anno.

Le persone riconoscenti sono nate o create?

Secondo gli esperti, la gratitudine è un comportamento di pari opportunità. È un'abilità che può essere appresa. E prima pieghiamo i muscoli della gratitudine, meglio è.

Come puoi promuovere i cuori grati nella tua casa?

– Inizia con te . Tu sei il primo e più influente insegnante dei tuoi figli. Trova le opportunità per esprimere i tuoi ringraziamenti ad alta voce al tuo partner, amici, membri della famiglia allargata e figli. Vedi te stesso come un modello di gratitudine.

-Start presto. Non è mai troppo presto per iniziare a incoraggiare la gratitudine. Anche se le abilità di "sentirsi grate" dei bambini sono ancora in via di sviluppo, è possibile introdurre le parole e le azioni associate a rendere grazie. Ad esempio, mentre il tuo bambino gioca con sua sorella maggiore, potresti dire: "Sembri felice e grato di giocare a pallone con Emily!"

-Start piccolo . Dare ringraziamenti non deve essere un grande evento. Può essere dimostrato in molti piccoli modi durante tutto l'anno. Ad esempio, a tavola potresti prendere un momento per far sapere ai tuoi figli quanto ti senti grato di essere il loro genitore e quanto sei grato di goderti il ​​cibo nel piatto. Nel tempo, potresti voler diventare più ambizioso! Ad esempio, puoi creare un diario della gratitudine di famiglia, un diario settimanale che documenta le cose per le quali tu e i tuoi figli vi sentite grati. Mettilo in un posto facilmente accessibile in casa in modo che i membri della famiglia possano leggerlo o aggiungerlo per tutta la settimana. Potresti anche divertirti a mettere una nota "I'm thankful …" sugli specchietti dei tuoi bambini al mattino. Puoi compilare lo spazio vuoto e scrivere qualcosa per cui sei grato dei tuoi figli. Oppure potresti incoraggiare i tuoi figli a riempire lo spazio vuoto e scrivere qualcosa per cui ti sentano grato. Ad ogni modo, aumenterai l'atto di contare le benedizioni nella tua casa.

Come esprimi gratitudine? Come insegni questa abilità ai tuoi figli? Invia i tuoi suggerimenti. Li condivideremo nella sezione commenti di questo blog.

Solutions Collecting From Web of "Ringraziamenti: la gratitudine ci rende più belli?"